• Sunday January 16,2022

DNA

Ti spieghiamo cos'è il DNA e perché è essenziale per la vita. Struttura, replicazione del DNA e differenze tra DNA e RNA.

Il DNA ha anche una forma a doppia elica, avvolta su se stessa.
  1. Cos'è il DNA?

Il DNA o l'acido desossiribonucleico è un polimero essenziale per la vita, presente in tutte le cellule degli esseri viventi e nella maggior parte dei virus. È una proteina lunga e complessa, in cui sono archiviate tutte le informazioni genetiche dell'individuo, ovvero le istruzioni per la sintesi di tutte le proteine ​​che compongono il tuo organismo : Si potrebbe dire che contiene le istruzioni molecolari per l'assemblaggio di un essere vivente.

Le unità minime di tali informazioni genetiche sono chiamate geni e sono costituite da una sequenza specifica dei nucleotidi che compongono il DNA e consentono anche la loro trasmissione ereditario, qualcosa di vitale per l'evoluzione della vita. Inoltre, queste strutture contengono anche informazioni su come e quando fornire le sintesi dei componenti di base dei codici. le cellule.

Il DNA è contenuto nelle cellule, disperse nel loro citoplasma (nel caso di organismi procariotici: batteri e archei) e all'interno del nucleo cellulare (nel caso degli eucarioti: piante, animali, funghi). Per la sua decodifica e utilizzo come modello, è necessario l'intervento dell'RNA o dell'acido ribonucleico, che legge la struttura e lo utilizza come modello, in un processo chiamato trascrizione / traduzione.

È possibile dire che il DNA di ogni individuo è unico e diverso, prodotto della combinazione dei codici genetici dei loro genitori in un processo randomizzato. Questo, ovviamente, negli organismi della riproduzione sessuale, in cui ciascun genitore contribuisce per metà del proprio genoma alla produzione di un nuovo individuo . Nel caso di organismi unicellulari di riproduzione asessuata, la molecola di DNA si riproduce in un processo chiamato replicazione .

Il contenuto genetico del DNA è estremamente prezioso per la vita e nonostante ciò è possibile che subisca danni a causa del contatto con mutageni : radiazioni ionizzanti, alcuni elementi chimici o persino alcuni farmaci (come nel caso della chemioterapia), che porterebbe a Errori di trascrizione al momento della sintesi cellulare. Ciò può portare alla malattia e alla morte dell'individuo, o anche alla trasmissione ereditaria di strutture difettose, dando origine a discendenti con difetti congeniti.

Vedi anche: Mutazione.

  1. Struttura del DNA

La molecola di DNA è una lunga striscia di unità chiamate nucleotidi, che a loro volta consistono in una molecola di zucchero (in questo caso desossiribosio: C 5 H 10 O 4 ), una base di azoto (che può essere adenina, guanina, citosina o timina) e gruppo fosfato che funge da collegamento tra i nucleotidi. Quindi, ogni nucleotide si distingue dagli altri nella base di azoto che possiede e che insieme sviluppano una catena chiamata sequenza di DNA e che possono essere trascritti usando l'iniziale di ciascuna base, ad esempio: ACTAGTCAGT ...

Il DNA ha anche una forma a doppia elica, avvolta su se stessa in tre diversi modelli (chiamati A, B e Z), secondo la sua sequenza, il numero di basi e la funzione specifica. Questa struttura è prodotta dall'unione di due strisce di nucleotidi mediante legami idrogeno.

Altro in: Struttura del DNA.

  1. Replicazione del DNA

La replicazione del DNA comporta la separazione dei due filamenti di DNA.

La replica è il processo mediante il quale una molecola di DNA genera due identici a se stessa ed è la chiave nella riproduzione cellulare, poiché tutte le cellule del corpo devono avere lo stesso genoma esatto (come negli organismi riproduttivi asessuati, che sono praticamente cloni l'uno dell'altro).

Il processo prevede la separazione dei due filamenti di DNA, ciascuno dei quali fungerà da modello per sintetizzare un nuovo partner. Se tutto va bene, alla fine ci saranno due molecole identiche del DNA originale, entrambe a doppia elica. Quindi, la replica è la chiave dell'ereditarietà.

Si presuppongono tre tipi di replicazione del DNA:

  • Semiconservativa. Come descritto sopra, i trefoli sono separati e uno nuovo viene sintetizzato da ciascuno dei vecchi.
  • Conservatore. Avrebbe luogo se i due vecchi filamenti, dopo essere stati utilizzati come stampo, si sarebbero uniti al loro vecchio compagno e alla fine ci fosse una molecola di DNA completamente nuova, accanto a quella vecchia che verrà ricostituita a.
  • Dispersive. Succederebbe se le eliche risultanti fossero composte da frammenti di vecchio e nuovo DNA.
  1. Differenze tra DNA e RNA

Il DNA e l'RNA sono catene nucleotidiche simili, ma differiscono, come suggerisce il nome, dal tipo di zucchero presente nella loro struttura: desossiribosio e ribosio, rispettivamente.

Inoltre, l' RNA è quasi quattro volte più grande del DNA ed è composto da una singola elica, anziché due. Questa distinzione è anche funzionale, ovviamente, perché il DNA contiene il modello genetico e l'RNA è responsabile dell'esecuzione o del trasporto.

Altro in: RNA.

Articoli Interessanti

intuizione

intuizione

Spieghiamo cos'è l'intuizione e come sapere cosa non è intuizione. Inoltre, la sua definizione secondo la scienza e diversi significati. L'intuizione non ha bisogno di ragionamenti logici. Che cos'è l'intuizione? Il sentimento è la capacità di capire le cose all'istante , è anche usato come sinonimo di sentimento, cioè per avere la sensazione che qualcosa accadrà o sarà In un certo modo. Ad esem

sport

sport

Spieghiamo cos'è lo sport e quali sono i suoi benefici. Breve rassegna storica. I giochi olimpici e la professionalizzazione di questo sport. L'origine degli sport classici risale a ca. all'anno 4000 a. C. Che cos'è lo sport? Lo sport è un'attività fisica svolta da una o un gruppo di persone seguendo una serie di regole e all'interno di uno spazio fisico specifico. Lo

Fonti d'informazione

Fonti d'informazione

Vi spieghiamo quali sono le fonti di informazione in un'indagine e come sono classificate. Inoltre, come identificare fonti affidabili. Allo stato attuale, le fonti di informazione possono essere fisiche o digitali. Quali sono le fonti di informazione? In un'indagine, parliamo di fonti di informazioni o fonti documentarie per fare riferimento all'origine di determinate informazioni, ovvero il supporto in cui troviamo informazioni e per le quali possiamo fare riferimento a terze parti che, a sua volta, lo recuperano da soli

Modalità di produzione asiatica

Modalità di produzione asiatica

Vi spieghiamo quale sia la modalità di produzione asiatica secondo il marxismo e il dibattito sollevato su questo concetto. Nella modalità di produzione asiatica il controllo dell'acqua è fondamentale per l'economia. Qual è la modalità di produzione asiatica? Il modo di produzione asiatico, secondo i postulati del marxismo, è un tentativo di applicare il concetto di modi di produzione con cui Karl Marx ha studiato e analizzato la storia economica dall'ovest, alle società non occidentali che hanno avuto sviluppi rivoluzionari diversi. È un

Boom dell'America Latina

Boom dell'America Latina

Spieghiamo quale sia il boom latinoamericano in letteratura, le sue caratteristiche e i temi ricorrenti. Inoltre, gli autori più importanti. Autori come Miguel Asturias hanno cambiato i paradigmi della letteratura latinoamericana. Qual è stato il boom latinoamericano? Il termine Boom latinoamericano significa fenomeno letterario ed editoriale che ebbe luogo tra gli anni '60 e '70 , quando le opere letterarie di un gruppo di giovani scrittori latinoamericani furono ampiamente distribuite e apprezzato in Europa e in gran parte del mondo.

ptica

ptica

Ti spieghiamo cos'è l'ottica, la sua storia, l'impatto su altre scienze e come differiscono l'ottica fisica, geometrica e moderna. L'ottica studia le proprietà della luce e come possono essere utilizzate. Cos'è l'ottica? L'ottica è una branca della fisica dedicata allo studio della luce visibile : le sue proprietà e il suo comportamento. Ana