• Sunday August 9,2020

Animali carnivori

Ti spieghiamo cosa sono gli animali carnivori, come sono classificati e in che modo differiscono dagli erbivori e dagli onnivori.

I carnivori sono consumatori che si nutrono di altri animali.
  1. Cosa sono gli animali carnivori?

Gli animali carnivori o zoofagi sono quegli organismi che consumano la cui dieta consiste esclusivamente nella materia organica di altri animali . Sono organismi eterotrofi. In questa classificazione vengono considerati sia animali predatori che carrozze.

Sebbene la semplice menzione della parola carnivoro ci faccia pensare ai grandi predatori africani o asiatici (quando non preistorici, come alcune specie di dinosauri), in realtà ci sono un numero Lo stesso universo di animali che ottiene la loro energia e materia in questo modo.

Non è una dieta esclusiva di carne rossa o di mammiferi, ma della carne di un altro animale. Ci sono anche piante che completano la loro autoalimentazione con metodi di digestione degli insetti (le cosiddette piante carnivore).

Il carnivorismo è emerso come metodo di nutrizione fin dai primi tempi, come parte della competizione evolutiva della vita . Era un motore importante per la selezione naturale, poiché prede e predatori hanno gareggiato per milioni di anni per adattarsi alle strategie reciproche.

  1. Esempi di animali carnivori

I grandi felini come tigri e leoni sono esempi di predatori carnivori.

Alcuni esempi di animali carnivori sono:

  • I grandi felidi africani e asiatici: tigri, leoni, giaguari, puma, lince e altri spazzini che vivono accanto a loro, come iene o avvoltoi.
  • I temibili predatori marini : squali, barracuda, orche, brune, ecc.
  • Aracnidi come scorpioni, millepiedi e ragni e insetti come la mantide religiosa.
  • Uccelli rapaci come gufi, gufi, falchi e aquile, nonché altri spazzini come avvoltoi e condor.
  • Canidi selvatici come volpi, coyote, lupi e cani selvatici.
  • Uccelli piscivori come pellicani, sule o cormorani.
  1. Caratteristiche degli animali carnivori

Molti carnivori hanno organi modificati, come le zanne di serpente.

Gli animali carnivori possono avere caratteristiche molto diverse tra loro, poiché in ogni caso si adattano all'habitat in cui vivono e alle strategie di caccia che consentono loro di consumare la carne di altri animali. Ad esempio, i grandi carnivori terrestri di solito hanno denti aguzzi per strappare la carne o curve per trattenere la preda e impedirne la fuga.

In alcuni casi, hanno anche artigli affilati, e in altri con organi modificati, come i denti di serpenti velenosi, in grado di inoculare le loro prede una sorta di enzimi digestivi modificati che producono diversi tipi di paralisi o morte.

Molti carnivori sono anche abili cacciatori, dotati di istinto e meccanismi per inseguire, inseguire o sorprendere le loro prede, massimizzando così le loro possibilità di nutrirsi. Molti hanno grandi mascelle da mordere, come gli squali.

Nel caso di insetti, crostacei e aracnidi, hanno forti pinze o appendici per trattenere le prede, rompere le loro difese o estrarle dai loro nascondigli. Lo stesso può essere fatto dagli uccelli carnivori con i loro becchi forti, affilati e curvi e i loro artigli affilati, adatti a trattenere e strappare gli strati esterni dell'animale e ad accedere alla carne più morbida e nutriente.

Esistono anche carnivori marini come la balenottera azzurra che utilizzano metodi di filtrazione dell'acqua per mantenere le grandi porzioni di crostacei e microrganismi su cui si nutrono. Per questo hanno barbe interne e bocche enormi.

D'altra parte, i carnivori di solito hanno sistemi digestivi più diretti e semplici, almeno rispetto agli erbivori, poiché questi ultimi devono digerire la materia organica organica in diverse fasi, mentre la carne animale è molto più semplice da digerire.

  1. Tipi di animali carnivori

Esistono due possibili classificazioni di animali carnivori. Il primo riguarda il tipo di carne da cui si nutrono, cioè il tipo di animali che consumano preferibilmente. Pertanto, potremmo distinguere tra:

  • Carnivori rigorosi . Coloro che mangiano carne di altri animali vertebrati, come mammiferi, uccelli o rettili.
  • Fishmen . Coloro che mangiano pesce e altre forme di vita marina non sono mammiferi.
  • Insettivoro Quelli che si nutrono di insetti e altri artropodi.

D'altra parte, possiamo anche distinguere tra carnivori in base alla preferenza che danno alla carne nella loro dieta, poiché la combinano con altre fonti alimentari:

  • Ipercarnore . Coloro che si nutrono principalmente di carne (circa il 70% della dieta).
  • Mesocarnori . Coloro che combinano la stessa proporzione di carne e altre fonti alimentari (circa il 50% della dieta).
  • Ipocarnori . Coloro che includono la carne nella loro dieta, ma minoranza (fino al 30% della dieta).
  1. Animali erbivori

Gli animali erbivori, a differenza dei carnivori, sono consumatori che ottengono la loro energia e cibo dalla materia organica di origine vegetale, cioè ingerendo parti del corpo delle piante: foglie, steli, bulbi, radici, frutti, semi, fiori, ecc. Anche le alghe fanno parte della loro dieta, in alcuni casi.

Questi animali di solito vivono in regioni ad alta presenza vegetale e hanno denti o becchi condizionati per il tipo di materiale vegetale che costituisce la loro dieta. Ciò include molari piatti per schiacciare le fibre vegetali, così come vari stomachi o un sistema digestivo lungo e ricorrente, in cui la cellulosa vegetale può rompersi e ottenere energia.

Esempi di erbivori sono bovini come la mucca o animali selvatici come l'antilope e la giraffa.

Altro in: Animali erbivori

  1. Animali onnivori

I cani domestici sono animali onnivori.

Una categoria al di là del bipolarismo carnivoro-erbivoro è quella degli animali onnivori, che sono in grado di ottenere il proprio sostentamento da fonti molto diverse e complementari. sussistere entrambi sulla base di una dieta vegetariana, come dieta carnivora o mista .

Sono consumatori non specializzati, che possono svolgere il ruolo di predatori, carrozze ed erbivori a piacimento. Alcuni casi di animali onnivori sono orsi, maiali, cani domestici, scimmie e umani.

Altro in: animali onnivori.


Articoli Interessanti

commensalismo

commensalismo

Spieghiamo cos'è il commensalismo e le sue differenze con il mutualismo. Inoltre, esempi e come si sviluppa nel deserto. Foresis si verifica quando il commensale usa un'altra specie per trasportare se stesso. Che cos'è il commensalismo? Il commensalismo è noto come un tipo specifico di interazione biologica interspecifica, cioè di interazione tra individui di diverse specie, caratterizzata dal beneficio di uno solo di quelli coinvolti , senza che l'altra parte riceva alcun tipo di danno o danno. Il

Ocano

Ocano

Ti spieghiamo cos'è l'oceano e quali sono le differenze tra mare e oceano. Inoltre, qual è l'oceano più grande del mondo. Gli oceani occupano i tre quarti del pianeta Terra. Cos'è l'oceano? Quando parliamo di ` ` raccontaci '', intendiamo un'enorme estensione di acqua salata che separa altri due continenti . Si

di riserva

di riserva

Spieghiamo cos'è un backup e a cosa serve fare un backup. Inoltre, i passaggi che devono essere seguiti per eseguire i backup. Un backup è una copia dei dati originali di un sistema informativo. Che cos'è un backup? In informatica, è compreso da un backup (dall'inglese: backup , backup , backup , rinforzo), backup, copia di sicurezza, copia di una copia dei dati originali di un sistema informativo o di una serie di software (file, documenti, ecc. .)

legge

legge

Vi spieghiamo qual è la legge e qual è lo scopo delle norme legali. Inoltre, tipi di leggi e quali sono le loro caratteristiche. Le leggi sono un modo per controllare il comportamento degli esseri umani. Cos'è la legge? Il concetto di legge deriva dal lex latino e nell'ambito giuridico può essere definito come quelle norme generali di carattere obbligatorio che sono state dettate dal potere corrispondente con l'obiettivo di regolare i comportamenti umana. Un

proporzione

proporzione

Vi spieghiamo che cos'è una proporzione e alcuni esempi di questa relazione di uguaglianza. Inoltre, i tipi di proporzionalità esistenti. Una proporzione è una relazione di uguaglianza tra due ragioni. Qual è una proporzione? In matematica, la relazione di uguaglianza che esiste tra due ragioni , cioè tra due confronti tra due quantità determinate, è nota come proporzione . Cioè:

densità

densità

Spieghiamo cos'è la densità e alcune caratteristiche di questa proprietà. Inoltre, esistono altri tipi di densità. I gas hanno una densità inferiore rispetto ai liquidi e questi sono inferiori ai solidi. Cos'è la densità? Il termine densità deriva dal campo della fisica e della chimica, in cui si riferisce specificamente alla relazione tra la massa di una sostanza (o un corpo) e il suo volume È quindi una proprietà intrinseca, poiché non dipende dalla quantità di sostanza considerata. La densità