• Wednesday August 12,2020

Animali erbivori

Ti spieghiamo cosa sono gli animali erbivori, le loro caratteristiche, i tipi e gli esempi. Inoltre, animali carnivori e onnivori.

Gli erbivori si nutrono di foglie, steli, frutti, fiori e radici.
  1. Cosa sono gli animali erbivori?

Gli animali erbivori sono quelli la cui alimentazione dipende quasi esclusivamente da piante e ortaggi, cioè di solito non si nutrono di nient'altro che foglie, steli, frutti, fiori o altri derivati ​​del regno vegetale.

Per questo motivo, gli erbivori sono consumatori primari, cioè fanno parte del primo passo del consumo di organismi in quasi tutti gli alimenti o le catene alimentari. Pertanto, forniscono sostentamento ai carnivori e agli onnivori che li predano.

Inoltre, sono un vettore importante nella dispersione di semi di ortaggi . Gli erbivori li ingeriscono insieme ai frutti e poi li espellono in un altro posto, dando origine alla nascita di un nuovo albero o arbusto lontano dall'ombra del loro genitore.

Gli organismi erbivori sono adattati alla loro dieta . In altre parole, hanno strutture corporee che consentono loro di frantumare meglio le fibre vegetali dure ed estrarre da esse la maggior quantità di nutrienti, attraverso un processo digestivo generalmente lento e lungo.

Esistono animali erbivori di ogni tipo e specie. Tuttavia, i più significativi per il loro impatto sugli ecosistemi sono gli insetti, particolarmente numerosi e diversi in quasi tutti gli ecosistemi. Ci sono anche abbondanti mammiferi di ruminanti, che gli umani hanno saputo domare fin dagli albori della civiltà.

Ti può servire: Heter trophe

  1. Caratteristiche degli animali erbivori

La protesi degli erbivori è adattata per tagliare e frantumare le piante.

Gli erbivori generalmente hanno strutture adattate al loro modello di alimentazione, sia per tagliare le foglie, schiacciare gli steli o annoiare il legno per sorseggiare la salvia.

Queste strutture possono essere pinzette, punte o semplicemente molari spessi, come nel caso dei ruminanti, animali che trascorrono tutto il giorno a masticare e masticare le fibre vegetali consumate, per garantirne il pieno utilizzo.

Allo stesso modo, i grandi erbivori, come i mammiferi ruminanti, hanno un sistema digestivo lento e complesso, spesso composto da più stomachi, ideale per l'uso totale della materia vegetale, molto più duro e più resistente della carne. Pertanto, è necessario dedicare molto tempo al cibo.

Qualcosa di simile si verifica con le termiti, il cui sistema digestivo consente la rottura della polpa del legno, o con gli afidi, dotato di un apparecchio orale che consente loro di sorseggiare il saggio direttamente dallo stelo, facilitando così il lavoro digestivo.

  1. Tipi di animali erbivori

Le termiti sono xilofaghe perché si nutrono di legno.

Gli erbivori sono classificati in base alla loro dieta, ovvero al tipo di materiale vegetale che consumano maggiormente. Molte specie possono combinare categorie, mentre altre possono avere diete più esclusive.

  • Frugivori. Coloro che si nutrono principalmente di frutta, sia costantemente (di solito ai tropici) o stagionali (a latitudini temperate).
  • Folivores. Quelli che si nutrono di foglie e steli di piante, spesso con l'aiuto di batteri simbiotici che consentono loro di assorbire i nutrienti e abbattere l'abbondante cellulosa.
  • Xilofagi. Coloro che si nutrono di legno, principalmente artropodi.
  • Granivore. Quelli che si nutrono di semi o cereali.
  • Rizófagos. Coloro che si nutrono di radici.
  1. Esempi di animali erbivori

Gli oranghi, come il 20% dei mammiferi, si nutrono di frutta.

Non è difficile ottenere esempi di animali erbivori. Il 20% dei mammiferi esistenti è frugivoro, ad esempio, comprese le scimmie come gli oranghi e anche un'alta percentuale di uccelli, come ara o tucani.

Tra il folklore troviamo la mucca, il bufalo, il bisonte, la giraffa e un'enorme varietà di mammiferi ruminanti . Anche i bruchi e gli afidi sono gradevoli, considerati in molte piantagioni come parassiti.

D'altra parte, le termiti sono un perfetto esempio di xilofagi e scoiattoli, ratti di campo e vizcacha sono esempi di animali rizofagi. E possiamo prendere ad esempio una vasta selezione di uccelli che mangiano semi, come parrocchetti, pappagalli, oche, anatre, ecc.

  1. Animali carnivori

Gli animali carnivori tendono ad essere predatori come il ghepardo.

A differenza degli erbivori, gli animali carnivori hanno diete quasi esclusivamente a base di carne, il che li rende predatori e / o carrozze testardi.

La materia organica animale è molto più nutriente e più facile da digerire rispetto alle verdure. Pertanto, i carnivori tendono a nutrirsi meno volte e a digerire più semplicemente della loro controparte erbivora.

Hanno organi adattati per la caccia (artigli, mascelle potenti, veleni per immobilizzare la preda, ecc.) E protesi dentarie adattate per strappare le fibre muscolari e altri tessuti organici. Il miglior esempio di animali carnivori sono i grandi felini della savana e della giungla, come leoni, tigri, pantere, puma o ghepardi.

Altro in: Animali carnivori

  1. Animali onnivori

Molti orsi sono cacciatori ma si nutrono anche di frutti, quindi sono onnivori.

Quando un animale non ha una dieta specializzata, ma è nutrito opportunisticamente (cioè, con qualunque cosa abbia a portata di mano), possiamo chiamarlo un animale onnivoro (dall'omnis brass, ).

Gli onnivori hanno sistemi digestivi poco specializzati, essendo in grado di nutrirsi di materia organica sia vegetale che animale, da una gamma molto varia di possibili fonti alimentari. Esempi di animali onnivori sono cani, sciacalli, volpi, orsi, struzzi, tartarughe e, anche, umani.

Altro in: animali onnivori


Articoli Interessanti

Cittadinanza digitale

Cittadinanza digitale

Spieghiamo cos'è la cittadinanza digitale, le aree in cui viene applicata, i suoi rischi e benefici. Inoltre, altri concetti digitali. La cittadinanza digitale è l'uso della tecnologia per la partecipazione alle questioni statali. Cos'è la cittadinanza digitale? Il termine cittadinanza digitale, noto anche come e-cittadinanza o cyber-cittadinanza, si riferisce all'uso dell'Information Technology and Communications (ICT), e i principi che li guidano, per la comprensione degli affari politici, culturali e sociali di una nazione. I

Movimento studentesco di 68

Movimento studentesco di 68

Ti spieghiamo cos'è il movimento studentesco e le cause per cui ha avuto origine. Inoltre, le sue conseguenze e chi erano i suoi leader. Il movimento studentesco del 68 ° posto si è svolto il 26 luglio a Città del Messico. Qual è il movimento studentesco 68? È noto come il movimento studentesco dal 68 al movimento sociale a cui hanno partecipato studenti dell'Istituto Politico Nazionale (IPN) e dell'Università Nazionale Autonoma del Messico (UNAM), tra le altre istituzioni educative s di professionisti, lavoratori, insegnanti e altri settori sociali. Quest

posta elettronica

posta elettronica

Spieghiamo tutto sull'e-mail, la sua storia, i tipi, i vantaggi e gli svantaggi. Inoltre, le parti di un'e-mail. L'e-mail viene utilizzata principalmente per messaggi lunghi o con allegati. Che cos'è l'e-mail? La posta elettronica o e-mail (tratta dalla posta elettronica inglese) è un mezzo di comunicazione scritta digitale , simile alle lettere e alle cartoline della vecchia posta postale, che sfrutta la Tecnologia multimediale Internet per l'invio differito di messaggi più o meno lunghi e con o senza allegati, tra altri due partner diversi. L

Acqua distillata

Acqua distillata

Ti spieghiamo cos'è l'acqua distillata e come è la composizione di questo liquido. Inoltre, le sue proprietà, caratteristiche e usi vari. L'acqua distillata è pulita da microrganismi e possibili contaminanti. Cos'è l'acqua distillata? L' acqua distillata è una forma di detto liquido (H 2 O) che ha subito procedure di distillazione per rimuovere tutti i suoi additivi disciolti e portarlo a uno stato di m purezza xima. Ques

diagnosi

diagnosi

Ti spieghiamo cosa significa diagnostica e in quali campi viene utilizzato questo termine. Diagnosi medica, sociale, aziendale, differenziale e più. La diagnosi medica è l'uso più comune e più noto del termine. Che cos'è una diagnosi? La diagnosi è una procedura ordinata e sistematica da conoscere, per stabilire chiaramente una circostanza , basata su osservazioni e dati specifici. La d

motivazione

motivazione

Spieghiamo qual è la motivazione, le teorie che lo spiegano e vari esempi. Inoltre, differenze tra motivazione intrinseca ed estrinseca. La motivazione è la forza che ci spinge ad avviare o sostenere un'azione. Qual è la motivazione? Generalmente, quando parliamo di motivazione intendiamo forze interne o esterne che agiscono su un individuo per sparare, dirigere o sostenere un comportamento. I