• Thursday August 6,2020

apoptosi

Spieghiamo cos'è l'apoptosi, quale funzione ha e quali sono le sue fasi. Inoltre, apoptosi neuronale e differenze con la necrosi.

L'apoptosi è un processo controllato di morte cellulare.
  1. Che cos'è l'apoptosi?

L'apoptosi è il meccanismo di autodistruzione cellulare che consente al corpo di controllare lo sviluppo e la crescita delle cellule per escludere quelli con anomalie o difetti pericolosi. Questo processo di morte cellulare programmato opera attraverso segnali cellulari geneticamente controllati e ha un'importante funzione preventiva nel corpo.

Questo processo può verificarsi nel corpo in due modi:

  • Induzione negativa : isolando la cellula destinata a morire, cioè ritirando i fattori di crescita, perdendo qualche tipo di attività di soppressione o interrompendo il contatto con le cellule che La circondano.
  • Induzione positiva : attraverso l'attivazione di proteine ​​o altri tipi di composti organici che innescano la morte cellulare o persino la ricezione di segnali contrastanti da parte del c Lula ha segnato per morire.

In entrambi i casi, l' apoptosi si presenta in termini ordinati e metodici, non caotici, seguendo le rigide linee guida di un suicidio cellulare e lasciando al sistema immunitario il compito di affrontare il problema Delle celle rimosse.

È, quindi, un processo naturale che fa parte dei meccanismi di protezione e rinnovamento dell'organismo . Di solito non rappresenta un danno significativo a nessun sistema cellulare, poiché, se necessario, si verificano contemporaneamente cellule giovani dello stesso tipo di quelle eliminate. ritmo.

Può servirti: cellula eucariotica, cellula animale

  1. Funzione di apoptosi

L'apoptosi è un ruolo di pianificazione vitale dell'organismo, che svolge le seguenti funzioni:

  • Sbarazzarsi di cellule anormali che sono nate atrofizzate, presentano anomalie o sono state infettate da virus o hanno subito danni al DNA.
  • Elimina alcune cellule vecchie e difettose e sostituiscile con nuove cellule che svolgono la stessa funzione, mantenendo il corpo sano. Ciò è particolarmente importante nel caso delle cellule di difesa del corpo, che possono sviluppare la tendenza ad attaccare i tessuti sani per errore.
  • Procedere con la formazione dell'organismo durante le fasi chiave del suo sviluppo, come varie fasi embrionali in cui il tessuto deve essere perso o separato. Così, ad esempio, si formano le dita, che inizialmente sono unite da una membrana: le cellule di quest'ultima devono essere programmate per morire e separare ciascun membro. È anche ciò che accade con l'endometrio uterino durante le mestruazioni.
  1. Fasi di apoptosi

L'apoptosi ha due fasi riconoscibili, che sono:

  • Fase decisionale Il processo di apoptosi inizia con la ricezione da parte delle cellule determinate di un segnale di morte, cioè un'istruzione per il suicidio. Quindi deve "decidere" se sopravvive o inizia i processi di morte. Per questo, i mitocondri sono organelli fondamentali: generano complessi multiproteici che rilasciano contenuto intramitocondriale come il citocromo C, alcuni ormoni della famiglia delle caspasi e altri fattori scatenanti dell'apoptosi.
  • Fase di esecuzione Una volta che la cellula ha "deciso" di morire, inizia un processo di degradazione delle proteine ​​della cromatina, iniziando tutto ciò che è stato secreto dai mitocondri nella fase precedente. Ciò implica una serie di reazioni biochimiche ordinate, che culminano con un'autolisi cellulare, cioè con la cellula che si disintegra e lascia dietro di sé i residui molecolari che il sistema immunitario subentrerà.
  1. Apoptosi e necrosi

La necrosi è un processo caotico che non influenza le singole cellule ma i tessuti interi.

L'apoptosi e la necrosi non devono essere confuse. Il primo è un processo naturale, sano e ordinato. Al contrario, la necrosi è un caso di morte cellulare non programmata e indesiderata, nota come morte tissutale, e che mette a rischio l'integrità dell'organismo.

La differenza fondamentale è che la necrosi è un processo caotico, accidentale e irreversibile, in cui le cellule di alcuni tessuti iniziano a morire massicciamente.

La necrosi può verificarsi a causa di varie cause : infezioni batteriche incontrollate, interruzione del flusso sanguigno verso determinati tessuti (incidenti vascolari) o azione di tossine come veleni, sostanze letali o radiazioni ionizzanti di alto livello.

È anche comune quando gli arti di una persona sono stati esposti a un freddo troppo intenso. Questi casi spesso portano all'amputazione, poiché la necrosi si diffonde in tutto il corpo e può causare una reazione ottica generale (infezione generalizzata).

  1. Apoptosi neuronale

Le cellule del sistema nervoso e del cervello, chiamate neuroni, subiscono anche il naturale processo di apoptosi, in cui i vecchi neuroni vengono soppiantati dai giovani. Tuttavia, la generazione di questo tipo di cellule nel corpo è molto più lenta e più sporadica rispetto al resto delle normali cellule del corpo.

Di conseguenza, nel tempo, il nostro sistema nervoso si deteriora, causando perdita di efficienza cerebrale, reazione tardiva ai nervi o persino perdita di alcune funzioni, come è evidente nella vecchiaia avanzata. In effetti, molti disturbi mentali che di solito affliggono le persone in età avanzata, come la demenza senile, dipendono da questo processo.

Esistono altre patologie, come l'epilessia o la malattia di Alzheimer, in cui questo processo è combinato con un malfunzionamento delle cellule gliali, responsabile dell'assorbimento e dell'eliminazione dei resti di neuroni morti, impedendo loro di causare problemi.

Pertanto, in queste malattie, i residui si accumulano e interferiscono con il regolare funzionamento del cervello, causando la perdita della massa cerebrale o lasciando cicatrici e lesioni che contribuiscono alla perpetuazione del problema.

La sperimentazione scientifica attualmente dedica grandi sforzi allo studio dell'apoptosi, prevedendo l'eventuale cura di questi e altri disturbi correlati, come il cancro.

  1. Apoptosi e cancro

Varie cause interne o esterne possono causare la comparsa di cellule difettose, che di solito portano un DNA danneggiato. La cellula tenta di riparare il danno causato dal DNA danneggiato o, se impossibile, condanna anche la morte programmata . Pertanto, l'organismo impedisce alle cellule difettose di riprodursi, diffondendo l'insufficienza genetica.

Nel caso in cui i meccanismi previsti falliscano, lo stesso sistema immunitario può esercitare una pressione per forzare la cellula ad eseguire l'apoptosi. Se il processo ha esito positivo, ad esempio, viene impedita la proliferazione di possibili cellule tumorali.

Il problema è che molte cellule precancerose non rispondono ai segnali di apoptosi interna o esterna, procedendo così a dividersi in modo incontrollato e generare tumori, masse di cellule impazzite che si riproducono senza fermarsi

Per questo motivo, molti studi attuali in materia cancerogena si concentrano sulla comprensione del perché le cellule tumorali bloccano le loro funzioni naturali di apoptosi. Una possibile cura sarebbe quella di intervenire esternamente per riavviare il processo, senza la necessità di applicare terapie invasive e altamente distruttive come la radioterapia o la chemioterapia.

Altro in: Cancro


Articoli Interessanti

Sistema osseo

Sistema osseo

Ti spieghiamo cos'è il sistema osseo e le parti con cui è formato. Inoltre, le sue varie funzioni e possibili malattie. Il sistema osseo, accanto a quello muscolare e articolare, forma l'``apparato '' del motomomorore del corpo. Qual è il sistema osseo? La struttura complessa e completa composta dalle 206 ossa dello scheletro umano , nonché dalla cartilagine, dai legamenti e dai tendini che consentono loro di connettersi correttamente la muscolatura o altre ossa. Il

Rivoluzione industriale

Rivoluzione industriale

Ti spieghiamo cos'è stata la Rivoluzione industriale e perché è stata così importante. Cause, conseguenze e invenzioni che ci ha lasciato. Un modello di vita urbana, meccanizzata e industrializzata viene rapidamente adottato. Qual è la rivoluzione industriale? È conosciuta come la Rivoluzione industriale in un momento di profonde e radicali trasformazioni nell'economia, nella società e nella tecnologia che ebbe inizio nell'Europa del XVIII secolo, in particolare nel Regno di la Gran Bretagna, e si diffuse in tutta Europa e negli Stati Uniti, terminando tra la metà del XIX e l'in

uomo d'affari

uomo d'affari

Ti spieghiamo cos'è un imprenditore e da dove nasce questo concetto. Inoltre, quali sono i tipi di imprenditori e qual è il loro ruolo. La parola imprenditore deriva dal termine francesco centrale. Che cos'è un imprenditore? L'imprenditore o imprenditore (dal latino prehendere , catch) è quella persona che detiene il controllo strategico su un'impresa economica , prendendo le decisioni relative alla fissazione degli obiettivi di produzione, stabilendo i mezzi più adeguato per raggiungere questi obiettivi e organizzare l'amministrazione. Non

efficienza

efficienza

Spieghiamo cos'è l'efficienza e alcune delle sue caratteristiche principali. Inoltre, i significati ha in vari campi. In economia parliamo di efficienza per fare riferimento al settore produttivo di un'azienda. Che cos'è l'efficienza? La parola efficienza deriva dall'ottone efficiente .

Materia Oscura

Materia Oscura

Ti spieghiamo cos'è la materia oscura e perché è così importante. Inoltre, cos'è l'antimateria e l'energia oscura. La materia oscura costituisce l'80% della massa totale dell'universo. Cos'è la materia oscura? In astrofisica, un componente dell'universo diverso dalla cosiddetta materia bariatrica (materia ordinaria), neutrini ed energia oscura è noto come materia oscura. Il su

Corrente elettrica

Corrente elettrica

Spieghiamo cos'è la corrente elettrica, cos'è e in cosa consiste la corrente elettrica. Inoltre, i tipi di corrente elettrica e i loro effetti. La corrente elettrica è il flusso di una carica elettrica attraverso un materiale conduttivo. Qual è la corrente elettrica? La corrente elettrica è chiamata flusso di una carica elettrica attraverso un materiale conduttivo , a causa dello spostamento degli elettroni all'interno della sua struttura molecolare, che genera allo stesso tempo un campo elettrico attorno ad esso. Que