• Sunday August 9,2020

apprendimento

Spieghiamo cos'è l'apprendimento e a cosa si riferisce l'apprendimento in psicologia. Inoltre, come è classificato e teorie dell'apprendimento.

L'apprendimento è il processo di formazione dell'esperienza e adattamento per le occasioni future.
  1. Cosa sta imparando?

L'apprendimento è inteso come il processo attraverso il quale l'essere umano acquisisce o modifica le sue capacità, abilità, conoscenze o comportamenti, come risultato di esperienza diretta, studio, osservazione, ragionamento o l'istruzione. In altre parole, l'apprendimento è il processo di formazione dell'esperienza e adattamento per le occasioni future : l'apprendimento.

Non è facile parlare di apprendimento, poiché ci sono varie teorie e approcci al fatto. Ciò che è chiaro è che gli esseri umani e gli animali superiori sono dotati di una certa capacità di adattare il comportamento e risolvere i problemi che possono essere il risultato di pressioni ambientali o eventi accidentali, ma anche In un processo di insegnamento volontario (o meno).

L'apprendimento umano è legato allo sviluppo personale e avviene nel modo migliore quando la materia è motivata, cioè quando vuole imparare e si sforza di farlo. Per fare questo, usa la sua memoria, la sua capacità di attenzione, il suo ragionamento logico o astratto e vari strumenti mentali che la psicologia studia separatamente.

Come si sa di più sulle dinamiche dell'apprendimento, d'altra parte, si possono progettare migliori strategie educative e si può fare un miglior vantaggio delle capacità mentali innate dell'essere umano. I responsabili sono i pedagoghi .

Vedi anche: Psicopedagogia.

  1. Apprendimento in psicologia

La psicologia cognitiva si occupa dei processi alla base del comportamento.

In psicologia, l'apprendimento come processo è di grande interesse. In effetti, esiste un intero ramo della psicologia che ne è responsabile: la psicologia dell'apprendimento. Il suo approccio è diviso in due versanti opposti: comportamentale e cognitivo.

La prima parte della percezione osservabile dei cambiamenti comportamentali nell'individuo dopo aver percepito determinati stimoli e la successiva analisi del fatto che tali cambiamenti siano transitori o permanenti. Il secondo, tuttavia, riguarda i processi alla base del comportamento, che hanno a che fare con l'elaborazione delle informazioni da parte dell'individuo.

Insieme alla pedagogia, la psicologia dell'apprendimento fa parte delle principali discipline della scuola e dell'applicazione accademica, orientando i suoi processi e definendo gli obiettivi da raggiungere, nonché un criterio di valutazione per essere in grado di definire quanto è vicino a farlo.

  1. Tipi di apprendimento

Nell'apprendimento alla scoperta, la materia apprende secondo il suo schema cognitivo.

La pedagogia, in quanto scienza dello studio dell'apprendimento, distingue tra i seguenti tipi di apprendimento:

  • Apprendimento ricettivo Quell'apprendimento dinamico in cui la materia di apprendimento deve solo comprendere, comprendere, il contenuto per poterlo riprodurre in seguito, senza alcun tipo di scoperta personale.
  • Imparare dalla scoperta . Altrimenti, implica che la materia di apprendimento non riceve le informazioni passivamente, ma piuttosto scopre i concetti e le relazioni secondo il proprio schema cognitivo.
  • Apprendimento ripetitivo . Si basa sulla ripetizione del contenuto da imparare, per risolverlo in memoria. È noto come "caletre" o "impara alla lettera".
  • Apprendimento significativo . Quello che consente al soggetto di mettere in relazione il nuovo contenuto con ciò che già conosce, incorporandolo e ordinandolo in modo sensato mentre apprende.
  • Apprendimento osservazionale Si basa sull'osservazione del comportamento di un altro, considerato un modello, e sulla successiva ripetizione comportamentale.
  • Apprendimento latente . In questo caso, vengono acquisiti nuovi comportamenti che rimangono nascosti (latenti) fino a quando non viene ricevuto uno stimolo per manifestarlo.
  • Apprendimento per tentativi ed errori . L'apprendimento comportamentale per eccellenza, in cui una risposta a un problema viene testata tutte le volte necessarie per variare e trovare quella giusta.
  • Apprendimento dialogico Tenuto nel dialogo tra uguali, così come gli antichi filosofi greci (da qui i dialoghi Platone).
  1. Teorie dell'apprendimento

Le teorie comportamentali prendono lo stimolo e la reazione come base dell'apprendimento.

Esistono numerose teorie sull'apprendimento, in quanto è un campo in continuo sviluppo. Tuttavia, i principali e più noti sono:

  • Teorie comportamentali : come il classico condizionamento di Pavlov, il comportamentismo di Skinkner o l'apprendimento sociale di Bandura, è un insieme di diverse teorie che hanno in comune la considerazione dello stimolo e della reazione come basi dell'apprendimento. Uno stimolo negativo respingerà un comportamento, mentre uno positivo lo rafforzerà.
  • Le teorie cognitive . In seguito ai comportamentisti, condividono con loro alcuni dei loro principi, ma enfatizzando il ruolo molto più attivo di coloro che apprendono, poiché usano i loro schemi mentali e la loro enciclopedia del mondo, in base a ciò che È significativo. Ne sono esempi il costruttivismo di Piaget, l'apprendimento significativo di Ausubel e Novak, il cognitivismo di Merrill o la topologia dell'apprendimento di Gagn.
  • Teorie sull'elaborazione delle informazioni . Come la connettività Siemens, fornisce una spiegazione dei processi di apprendimento interni basati sull'interconnessione e sull'idea delle reti.

Articoli Interessanti

commensalismo

commensalismo

Spieghiamo cos'è il commensalismo e le sue differenze con il mutualismo. Inoltre, esempi e come si sviluppa nel deserto. Foresis si verifica quando il commensale usa un'altra specie per trasportare se stesso. Che cos'è il commensalismo? Il commensalismo è noto come un tipo specifico di interazione biologica interspecifica, cioè di interazione tra individui di diverse specie, caratterizzata dal beneficio di uno solo di quelli coinvolti , senza che l'altra parte riceva alcun tipo di danno o danno. Il

Ocano

Ocano

Ti spieghiamo cos'è l'oceano e quali sono le differenze tra mare e oceano. Inoltre, qual è l'oceano più grande del mondo. Gli oceani occupano i tre quarti del pianeta Terra. Cos'è l'oceano? Quando parliamo di ` ` raccontaci '', intendiamo un'enorme estensione di acqua salata che separa altri due continenti . Si

di riserva

di riserva

Spieghiamo cos'è un backup e a cosa serve fare un backup. Inoltre, i passaggi che devono essere seguiti per eseguire i backup. Un backup è una copia dei dati originali di un sistema informativo. Che cos'è un backup? In informatica, è compreso da un backup (dall'inglese: backup , backup , backup , rinforzo), backup, copia di sicurezza, copia di una copia dei dati originali di un sistema informativo o di una serie di software (file, documenti, ecc. .)

legge

legge

Vi spieghiamo qual è la legge e qual è lo scopo delle norme legali. Inoltre, tipi di leggi e quali sono le loro caratteristiche. Le leggi sono un modo per controllare il comportamento degli esseri umani. Cos'è la legge? Il concetto di legge deriva dal lex latino e nell'ambito giuridico può essere definito come quelle norme generali di carattere obbligatorio che sono state dettate dal potere corrispondente con l'obiettivo di regolare i comportamenti umana. Un

proporzione

proporzione

Vi spieghiamo che cos'è una proporzione e alcuni esempi di questa relazione di uguaglianza. Inoltre, i tipi di proporzionalità esistenti. Una proporzione è una relazione di uguaglianza tra due ragioni. Qual è una proporzione? In matematica, la relazione di uguaglianza che esiste tra due ragioni , cioè tra due confronti tra due quantità determinate, è nota come proporzione . Cioè:

densità

densità

Spieghiamo cos'è la densità e alcune caratteristiche di questa proprietà. Inoltre, esistono altri tipi di densità. I gas hanno una densità inferiore rispetto ai liquidi e questi sono inferiori ai solidi. Cos'è la densità? Il termine densità deriva dal campo della fisica e della chimica, in cui si riferisce specificamente alla relazione tra la massa di una sostanza (o un corpo) e il suo volume È quindi una proprietà intrinseca, poiché non dipende dalla quantità di sostanza considerata. La densità