• Thursday August 6,2020

Arcoris

Spieghiamo cos'è un arcobaleno e i tipi di arcobaleni esistenti. Come si forma, perché ha sette colori e luoghi con più arcobaleni.

Nella manifestazione più intensa di un arcobaleno puoi vedere i suoi sette colori.
  1. Che cos'è un arcobaleno?

L'arcobaleno è un fenomeno meteorologico ed è presentato sotto forma di un arco di luce multicolore, dalla rifrazione della luce solare (luce bianca) nelle gocce di pioggia che sono sospeso nell'atmosfera. Nella sua manifestazione più intensa puoi vedere i sette colori: rosso nella parte superiore o esterna e successivamente arancione, giallo, verde, ciano (o turchese), blu e viola nella in basso o all'interno.

Vedi anche: Chromatic Circle.

  1. Tipi di arcobaleni

Gli archi di un arcobaleno gemello hanno origine in un punto base e i loro colori non sono invertiti.

I tipi di arcobaleni dipendono da diverse condizioni atmosferiche che influenzano la modalità di proiezione dell'arco luminoso e le principali includono:

  • Arcobaleno primario. È il più noto e di solito appare dopo una tempesta o nelle aree del pendio d'acqua che schizzano, come una cascata.
  • Arcobaleno secondario. Chiamato anche `` doppio arco '', si forma sopra l'arcobaleno primario, con colori invertiti.
  • Arcobaleno soprannumerario. È raro vedere e consiste nella proiezione simultanea di più arcobaleni morbidi, prodotto della diffrazione della luce solare.
  • Arcobaleno rosso. Conosciuto anche come 'arco' sris monoromo ', si forma dopo la pioggia e durante l'alba o il tramonto, con il sole situato molto in basso o vicino all'orizzonte.
  • Arco Circhorizontal. Conosciuto anche come "arcobaleno di fuoco", appare molto raramente ed è formato da piccole gocce d'acqua in cirri, dove viene proiettato lo spettro dei colori (invece di apparire sotto forma di arco).
  • Twin Rainbow È molto raro da vedere ed è proiettato con due archi che, a differenza dell'arcobaleno secondario, provengono da un singolo punto di base e i loro colori non sono invertiti.

Tuttavia, per l'ambiente scientifico la classificazione degli arcobaleni è ancora più approfondita . Uno studio pubblicato nel 2015 dal National Meteorological Research Centre of France, guidato dal ricercatore Jean Ricard, stabilisce che esistono dodici diversi tipi di arcobaleni e che questa classificazione include la quantità di colori visibili, la proiezione di più archi e l'alterazione del Colore del cielo tra ogni arco. Tutti questi parametri stabiliscono piccole differenze tra i tipi di arcobaleni sopra descritti.

  1. Come si forma un arcobaleno?

L'arcobaleno è formato dalla decomposizione di un raggio di luce che attraversa una goccia d'acqua sospesa nell'atmosfera. Quando un raggio di luce attraversa una superficie che divide due spazi di diversa densità (in questo caso, l'aria dell'atmosfera e la goccia d'acqua), il raggio rifrange il suo percorso, ovvero l'angolo del percorso viene piegato o leggermente modificato . Viene quindi riflesso (rimbalza) su una delle facce all'interno della goccia e, quando esce, il raggio di luce viene nuovamente rifratto.

L'arcobaleno può apparire in qualsiasi luogo in cui vi sia umidità nell'aria, ad esempio vicino agli schizzi di un fiume o alla rugiada del mare, e con il sole situato in una posizione specifica: meno di 42º sopra l'orizzonte. L'osservatore deve trovarsi di fronte alle gocce di pioggia e con il Sole dietro di sé.

  1. Perché l'arcobaleno ha sette colori?

L'esperimento di Newton consisteva in un prisma di vetro trafitto da un raggio di sole.

Il raggio di luce che attraversa la goccia d'acqua genera una decomposizione della luce bianca in diverse lunghezze d'onda. Queste lunghezze sono diverse l'una dall'altra e danno origine ai diversi colori dell'arcobaleno. Questo concetto di "decomposizione della luce" fu dimostrato da Isaac Newton nel diciassettesimo secolo, attraverso un esperimento con un prisma di vetro trafitto da un raggio di sole. Ha verificato che la luce bianca era formata da bande di colori che potevano essere separate e visualizzate singolarmente (come nel caso dell'arcobaleno).

  1. Luoghi con più arcobaleni

Tra i luoghi in cui gli arcobaleni sono più visibili, spiccano i seguenti:

  • Machu Pichu. Situato nella catena montuosa di Los Andes, nel sud del Perù, è un'antica città inca del XV secolo.
  • Cascate Vittoria Situato al confine tra Zimbabwe e Zambia, in Africa.
  • Cascate dell'Iguazù. Situato al confine tra Argentina e Brasile.
  • Riserva Naturale Masai Mara. Situato in Kenya, in Africa.
  • Parco nazionale Montes Tatras. Situato nei Monti Tatra, in Slovacchia.
  • Parco nazionale Jasper Situato nelle Montagne Rocciose, in Canada (dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1984).
  • Norfolk. Situato in Inghilterra, è una città con spiagge di sabbia fine.
  • Grinell Point Mountain. Situato nel Glacier National Park, nel Montana, Stati Uniti.
  • Parco Nazionale della Valle dei Fiori. Situato nello stato di Uttaranchal, in India (dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 1998)
  • Monte Fuji Situato a ovest di Tokyo, in Giappone. È la vetta più alta dell'isola di Honshu, situata a ovest di Tokyo, in Giappone.

Articoli Interessanti

ellissi

ellissi

Spieghiamo che cosa sono i puntini di sospensione e il significato di questo termine. Inoltre, i suoi diversi usi ed esempi di questa figura retorica. L'ellissi consiste nell'omissione o soppressione di una parte del contenuto di una frase. Cos'è l'ellissi? Il termine ` ` ellissi '' deriva dalla parola greca ` ` ellissi '' e che traduce omisi n, ed è una figura retorica che consiste nell'omisi Nessuna soppressione di parte del contenuto di una frase , che, sebbene grammaticalmente necessaria, è implicita nel contesto. Q

Link unico

Link unico

Ti spieghiamo cos'è un link unico e le sue diverse proprietà. Inoltre, i suoi usi e alcuni esempi di questo legame chimico. Sebbene il collegamento univoco sia di solito distinto da quello covalente, non esiste un collegamento puro. Che cos'è un collegamento univoco? È inteso come un singolo collegamento o elettrovalente collegamento a uno dei meccanismi dell'unione chimica, che è generalmente dato tra atomi metallici e non metallico , fuso a causa del trasferimento permanente di elettroni, e quindi producendo una molecola caricata elettromagneticamente, nota come ione . Il

bilancio

bilancio

Spieghiamo quale sia il budget e perché questo documento è così importante. La sua classificazione e ciò che è un seguito del bilancio. Il budget ha lo scopo di prevenire e correggere errori finanziari. Cos'è il budget? Il budget è un documento che prevede i gatti e i profitti di una particolare agenzia , società o entità, sia essa privata o statale, entro un determinato periodo di tempo. I budge

Arti plastiche

Arti plastiche

Spieghiamo cosa sono e quali tipi di arti plastiche esistono. Inoltre: storia, caratteristiche ed esempi di arti plastiche. La pittura è la più classica di tutte le arti plastiche. Quali sono le arti plastiche? Quando parliamo di arti plastiche, ci riferiamo alle tecniche di elaborazione di opere d'arte in cui vengono utilizzati materiali ed elementi che possono essere modellati , modificati o trasformati dall'artista.

Comunicazione nelle organizzazioni

Comunicazione nelle organizzazioni

Spieghiamo cos'è la comunicazione nelle organizzazioni, la sua importanza e classificazione. Le funzioni che compie e gli elementi. La comunicazione organizzativa è diretta dal dipartimento Risorse umane. Che cos'è la comunicazione nelle organizzazioni? La comunicazione nelle organizzazioni ha a che fare con la diffusione di messaggi al fine di trasmettere, all'interno, i risultati e i requisiti ai membri che lo conformano . S

omeostasi

omeostasi

Spieghiamo cos'è l'omeostasi e alcuni esempi di questo equilibrio. Inoltre, i tipi di omeostasi e perché è importante. L'omeostasi viene eseguita dai processi di feedback e controllo. Che cos'è l'omeostasi? L'omeostasi è l'equilibrio che si verifica in un ambiente interno . Con