• Wednesday December 8,2021

Arti visive

Spieghiamo cos'è Visual Art, la sua storia e a cosa serve questa disciplina artistica. Inoltre, come è classificato e le sue caratteristiche.

Le arti visive comprendono tecniche di arti plastiche tradizionali e altre nuove.
  1. Quali sono le arti visive?

Le arti visive si riferiscono a un insieme di tecniche e discipline artistiche che vanno dalle arti plastiche tradizionali, alle tendenze più innovative e non convenzionali che sfruttano le nuove tecnologie disponibili, come l'arte digitale, l'arte urbana e altre che sono emerse durante il ventesimo secolo e ciò che accade del XXI.

Questi termini sono usati per insistere sulla dimensione comune che comprende così tante tecniche e risorse diverse e che è visiva, intesa come ciò che richiede l'attenzione del spettatore di percepire attraverso gli occhi i dettagli che compongono il lavoro.

Tuttavia, questo termine può essere un po 'arbitrario, se si considera che in casi come la videoarte sono coinvolti anche altri sensi .

L'elenco delle arti visive è ampio e comprende tecniche tradizionali e nuove, anche incorporando alcune scienze come la performance, che priva la percezione visiva. degli eventi artistici.

In tal senso, è servito come oggetto di studio per discipline interpretative come la psicologia ( gestalt ), interessate al modo in cui percepiamo la realtà e la organizziamo mentalmente.

In tal senso, l'arte visiva presta molta attenzione alla dinamica delle sue opere tra lo sfondo e la figura rappresentata, tra il contorno, le tendenze verso il raggruppamento degli elementi e il modo in cui si generano effetti dell'umore, statici o persino etici attorno a ciò che viene percepito.

Ti può servire: opera d'arte.

  1. Storia delle arti visive

Le arti plastiche tradizionali hanno una loro storia, poiché provengono dai tempi più antichi dell'umanità, in particolare pittura e scultura. Tuttavia, dopo il cambiamento nel paradigma tecnologico che la rivoluzione industriale e le successive rivoluzioni tecnologiche del ventesimo secolo hanno significato, oggi ci sono aspetti moderni come la fotografia o il cinema, e anche quelli più recenti come la video arte, net.art (arte su Internet), la Land Art o il successo o l' esibizione . La storia dell'arte visiva è quella di un'innovazione sempre più audace.

  1. A cosa servono le arti visive?

La Visual Art può aprire gli occhi su determinati significati che non sono considerati.

Concordiamo sul fatto che l'arte, come diceva Oscar Wilde, è inutile. Cioè, non ha un'utilità pratica, non è economicamente intercambiabile né serve a riparare la stufa quando è danneggiata in inverno.

Tuttavia, l'arte visiva ha spesso applicazioni decorative in case, edifici o semplicemente in città, come l'arte urbana ( arte di strada ) che può dare allo spettatore un senso di armonia o al contrario aprire gli occhi su determinati significati che Normalmente, non prende nemmeno in considerazione.

  1. Classificazione delle arti visive

Le arti visive sono numerose e questo include almeno le seguenti categorie:

  • Arti plastiche tradizionali : pittura, scultura, architettura, disegno, incisione.
  • Arti visive del 20 ° secolo : fotografia, cinema, arte cinetica, arte astratta, Land art (arte con la terra o il terreno stesso), arte urbana, graffiti, performance.
  • Arte digitale o new age : video arte (arte multimediale), net.art, arte digitale, fanart e strutture (congiunzione di scultura, pittura e vari elementi in plastica attorno a un determinato spazio).
  1. Caratteristiche dell'arte visiva

Le arti visive possono usare tecniche, forme o tradizioni e combinarle con altre.

L'arte visiva, intesa come una categoria globale, ha le seguenti caratteristiche:

  • Transdisciplinarietà. Questo termine significa che le arti visive si muovono tra discipline diverse, invece di essere bloccate in una o rispettare le "frontiere" tra di loro. In linea di principio puoi usare qualsiasi tecnica, forma o tradizione e combinarla con qualsiasi altra sia conveniente.
  • Tende all'appropriazione: le arti visive tendono a riciclare tendenze ed esplorazioni precedenti e tradizionali e a rassegnarle con nuovi livelli di significato attraverso interventi e svolte ironiche.
  • È un'arte globale, è gestita molto bene nell'immaginario eterogeneo e contaminato della globalizzazione, in cui poche cose sono considerate "purissime" o "mobili" e Mix di valore e audacia.
  • Gestire le strategie di esposizione . Non si accontenta di musei e spazi controllati, ma invade la città, esce alla ricerca dello spettatore e spesso richiede da lui una certa collaborazione o una certa complicità per formare l'opera.

Articoli Interessanti

Punto di ebollizione

Punto di ebollizione

Spieghiamo qual è il punto di ebollizione e come viene calcolato. Esempi di punti di ebollizione. Punto di fusione e congelamento. A una pressione normale, il punto di ebollizione dell'acqua è di 100 ° C. Qual è il punto di ebollizione? Il punto di ebollizione è la temperatura alla quale la pressione di vapore di un liquido raggiunge quella del mezzo in cui si trova, o in altre parole, la temperatura alla quale un liquido Il liquido lascia il suo stato ed entra nello stato gassoso (vapore). Que

Birds of Prey

Birds of Prey

Spieghiamo quali sono i rapaci, la loro classificazione, le caratteristiche e l'alimentazione. Inoltre, il suo rapporto con l'uomo e gli esempi. I rapaci, come il falco sacro, cacciano animali. Cosa sono i rapaci? Gli uccelli predatori, chiamati anche uccelli rapaci o uccelli rapaci, sono uccelli predatori , cioè cacciano e si nutrono di altri animali.

marxismo

marxismo

Ti spieghiamo cos'è il marxismo e cosa implica questa dottrina. Altri concetti come alienazione, lotta di classe, plusvalore. Il marxismo ha come postulato di base lo scioglimento della società capitalista. Che cos'è il marxismo? Il marxismo è stata la dottrina che ha influenzato il grande sistema politico-economico e ideologico con cui il capitalismo ha dovuto combattere durante il diciannovesimo secolo, ma soprattutto durante il ventesimo secolo: il comunismo. Me

WTO

WTO

Spieghiamo cos'è l'OMC, la storia di questa organizzazione mondiale e i suoi obiettivi. Inoltre, le sue diverse funzioni e paesi che lo integrano. L'OMC monitora le regole commerciali regolate dalle nazioni del mondo. Cos'è l'OMC? L'OMC sta per Organizzazione mondiale del commercio, un'organizzazione internazionale senza collegamenti con il sistema delle Nazioni Unite (ONU) o bretoni (come la Banca mondiale o il Fondo monetario internazionale), dedicato alla supervisione delle norme internazionali in base alle quali è regolato il commercio tra le nazioni del mondo, f

Ciclo di Calvin

Ciclo di Calvin

Spieghiamo cos'è il ciclo Calvin, le sue fasi, la sua funzione e i suoi prodotti. Inoltre, la sua importanza per gli organismi autotrofi. Il ciclo di Calvino è la "fase oscura" della fotosintesi. Cos'è il ciclo di Calvin? È noto come il ciclo di Calvin, il ciclo di Calvin-Benson o il ciclo di fissazione del carbonio nella fotosintesi, a una serie di processi biochimici che si svolgono negli stomi dei cloroplasti di piante e altri organismi autotrofi la cui nutrizione viene effettuata attraverso la fotosintesi. Le

contratto

contratto

Spieghiamo cos'è un contratto e i tipi di contratto che possono essere stipulati. Inoltre, le sue parti e la loro differenza con un accordo. Un contratto è un patto di obblighi e diritti tra due persone fisiche o giuridiche. Che cos'è un contratto? Un documento legale che esprime un accordo comune tra due o altre persone qualificate (note come le parti del contratto), che sono vincolate ai sensi del presente documento a un determinati scopi o cose, il cui adempimento deve essere sempre bilaterale, o altrimenti il ​​contratto sarà considerato rotto e non valido. In alt