• Wednesday October 27,2021

Aurora boreale

Ti spieghiamo cos'è l'aurora boreale, come viene prodotta e dove può essere vista. Inoltre, l'aurora boreale di Islanda, Canada e Norvegia.

L'aurora boreale è un fenomeno atmosferico che si verifica vicino al Polo Nord.
  1. Qual è l'aurora boreale?

L'aurora polare ( aurora polaris ) è un fenomeno atmosferico che si verifica in alcune regioni del pianeta, nel cielo notturno di determinati periodi annuali. È caratterizzato dall'aspetto di luci colorate in forme allungate sul cielo .

Si verificano vicino ai poli e sono chiamati aurora boreale se si verificano nell'emisfero settentrionale . Quelli che si verificano nell'emisfero australe sono chiamati aurore meridionali. Questo fenomeno ha incuriosito l'umanità da tempo immemorabile, ed è stato associato a serpenti o draghi che solcavano il cielo, o particolari dei.

Il suo studio scientifico è iniziato nel diciassettesimo e nel diciottesimo secolo, fino a quando ha scoperto che sono particelle espulse dal Sole nella loro periodica combustione e che si schiantano contro la magnetosfera del nostro pianeta . Nel 1896 il fisico norvegese Kristian Birkeland riuscì a riprodurli in laboratorio, facilitando notevolmente la loro comprensione.

Le aurore polari possono essere osservate meglio tra settembre e marzo (emisfero nord) o tra marzo e settembre (emisfero sud). La sua forma, i colori e la durata possono variare notevolmente, oscillando tra sagome vicino all'orizzonte e fasci di luce che coprono l'intero cielo, tendendo a scomparire con l'avvicinarsi dell'alba.

Ti può servire: Latitude

  1. Come si presenta l'aurora boreale?

L'aurora polare è prodotta dallo shock del vento solare e della magnetosfera.

Le aurore polari si verificano quando lo strato magnetico che circonda il nostro pianeta, noto come magnetosfera, entra in contatto con una serie diversificata di particelle solari cariche, provenienti dall'espulsione della stella re nello spazio. Queste espulsioni sono conosciute come vento solare .

Queste particelle viaggiano a una velocità approssimativa compresa tra 490 e 1000 kmps, coprendo la distanza tra il nostro pianeta e il centro del sistema solare in soli due giorni. Tuttavia, quando si avvicinano alla nostra atmosfera, il campo magnetico terrestre li respinge e scorrono intorno al pianeta come fa l'acqua di un fiume di fronte a una pietra, seguendo il modello della magnetosfera.

Alcune particelle sono intrappolate nella magnetosfera, caricando gli atomi degli strati superiori della nostra atmosfera, che rilasciano l'energia in eccesso sotto forma di luce visibile . È un processo simile a quello che succede all'interno dei tubi al neon.

  1. Dove guardano le luci del nord?

Come abbiamo detto, le aurore polari sono di solito viste in prossimità di ciascun polo terrestre, sebbene sia possibile osservarle per brevi periodi in altre regioni. Questo dipende dall'intensità dell'attività solare. Le aree di osservazione delle aurore più comuni sono:

  • Emisfero settentrionale Le coste islandesi sono un frequente punto di osservazione da fine agosto ad aprile, nonché in Alaska, negli Stati Uniti, in particolare nelle vicinanze del Parco nazionale di Denali. Lo stesso nei Territori del Nord-Ovest canadese, vicino alla popolazione di Yellowknife, o nella più grande regione urbana della Norvegia settentrionale, molto vicino al circolo polare artico, a Tromsǿ.
  • Emisfero australe Le aurore meridionali della Tasmania meridionale, dell'Australia e della Nuova Zelanda sono notoriamente belle e possono essere ammirate durante tutto l'anno. Tuttavia, la posizione migliore per questo è l'Antartide stessa, il continente ghiacciato, almeno sulle sue coste abitabili che si affacciano sul cono sudamericano. In tal senso, le ultime città e regioni dell'Argentina e del Cile potrebbero anche essere punti di eventuale osservazione, come l'isola di Ushuaia.
  1. Aurora boreale in Islanda

In Islanda, la bellezza della cascata Kirkjufellsfoss si combina con l'aurora boreale.

L'Islanda ha regioni vicine al circolo polare artico che sono ideali per osservare le aurore, in particolare tra settembre e marzo, tra le 18:00 e le 4:00, sulla costa settentrionale dell'isola. Dovrebbe essere preso in considerazione il fatto che si tratta di una regione scarsamente popolata rispetto alla costa meridionale, più calda, dove si trova la capitale Reykjavik.

  1. Aurora boreale in Canada

Aurora boreale a Yukon, Canada.

L'aurora boreale in Canada può essere vista al meglio tra ottobre e marzo, nel periodo di maggiore oscurità, sebbene siano presenti tutto l'anno. I territori ideali per farlo sono nella regione nord-occidentale e nello Yukon, in particolare a Whitehorse, Yellowknife, Tuktoyaktuk, Nunavut, Manitoba, Kuujjuaq o British Columbia e Alberta.

  1. Aurora boreale in Norvegia

Aurora boreale a Tromso, Norvegia.

In linea di principio, le aurore possono essere viste da tutto il paese, anche se ovviamente le regioni migliori sono al limite con il circolo polare artico e il periodo migliore tra settembre e marzo. Le isole Lofoten e la costa fino a Capo Verde sono buoni punti di osservazione, così come Troms .

  1. Aurora meridionale

Le aurore meridionali possono essere osservate principalmente sulla base dell'Antartide.

Le aurore meridionali sono belle come l'aurora boreale e non hanno distinzioni se non che si trovano nell'emisfero australe . Tuttavia, sono meno famosi perché non ci sono popolazioni vicino al Polo Sud, ma la popolazione dell'Antartide è limitata agli abitanti delle basi scientifiche e militari.


Articoli Interessanti

memoria

memoria

Spieghiamo cos'è la memoria e i tipi di memoria relativi al tempo. Inoltre, cos'è la memoria sensoriale e la sua importanza. La memoria ci consente di riconoscere e conservare sentimenti, idee e immagini, tra gli altri. Cos'è la memoria? Il termine memoria deriva dalla memoria latina ed è inteso come la capacità o la capacità di conservare e ricordare le informazioni del passato . Esse

Calendario Giuliano

Calendario Giuliano

Vi spieghiamo cos'è il calendario giuliano e a chi è dovuto il suo nome. Inoltre, come è stato composto e le cause della sua sostituzione. Il calendario giuliano fu introdotto da Julio Cesare nell'anno 46 a.C. Qual è il calendario giuliano? Il modello di calendario introdotto dal leader militare e politico romano Julio Cesare nell'anno 46 a.C.

risparmio

risparmio

Spieghiamo cosa sono i risparmi e quali tipi di risparmi esistono. Inoltre, perché è importante e quali sono le sue differenze con l'investimento. Si riferisce alla percentuale di reddito o reddito non destinata al consumo. Cosa sta salvando? Ha salvato la pratica di separare una parte del reddito mensile di una famiglia, un'organizzazione o un individuo , al fine di accumularlo nel tempo e quindi allocarlo ad altri.

Geometria analogica

Geometria analogica

Ti spieghiamo qual è la geometria analitica, la sua storia, le caratteristiche e le formule più importanti. Inoltre, le sue varie applicazioni. La geometria analitica consente di rappresentare graficamente equazioni matematiche. Qual è la geometria analitica? La geometria analitica è una branca della matematica dedicata allo studio approfondito delle figure geometriche e dei loro rispettivi dati, quali aree, distanze, volumi, punti di intersezione, angoli di inclinazione, ecc. Pe

Trattamento delle acque reflue

Trattamento delle acque reflue

Spieghiamo qual è il trattamento delle acque reflue, le sue fasi e gli impianti che la eseguono. Inoltre, il suo deficit mondiale. L'acqua contaminata diventa potabile grazie al trattamento delle acque reflue. Cos'è il trattamento delle acque reflue? Il trattamento delle acque reflue è noto come l'insieme di procedure fisiche, chimiche e biologiche che consentono di convertire l'acqua contaminata in acqua potabile . P

Teoria delle stringhe

Teoria delle stringhe

Vi spieghiamo cos'è la teoria delle stringhe in fisica, la sua ipotesi principale e le sue varianti. Inoltre, la controversia sui suoi limiti. La teoria delle stringhe cerca di essere una "teoria per il tutto". Cos'è la teoria delle stringhe? La teoria delle stringhe è un tentativo di risolvere uno dei grandi enigmi della fisica teorica contemporanea e creare una teoria unificante dei suoi diversi campi, vale a dire un Teoria per il tutto. Q