• Tuesday May 24,2022

Boom dell'America Latina

Spieghiamo quale sia il boom latinoamericano in letteratura, le sue caratteristiche e i temi ricorrenti. Inoltre, gli autori più importanti.

Autori come Miguel Asturias hanno cambiato i paradigmi della letteratura latinoamericana.
  1. Qual è stato il boom latinoamericano?

Il termine Boom latinoamericano significa fenomeno letterario ed editoriale che ebbe luogo tra gli anni '60 e '70, quando le opere letterarie di un gruppo di giovani scrittori latinoamericani furono ampiamente distribuite e apprezzato in Europa e in gran parte del mondo.

Queste opere hanno cambiato i paradigmi di ciò che fino ad allora era previsto letteralmente dalla regione . O come lo descrive l'autore cileno Jososo Donoso: Una dozzina di romanzi sono stati infranti, erano almeno notevoli, popolando uno spazio prima del deserto

Il boom latinoamericano istituì molti degli autori che oggi consideriamo classici in America Latina, ma che all'epoca stavano iniziando. Hanno presentato nuovi progetti sperimentali ad alto contenuto sociale e politico.

Così, sono diventati un gesto d'avanguardia, soprattutto in Europa e in altre latitudini, poi dominati da considerazioni piuttosto conservatrici. Il primo passo in questa internazionalizzazione fu, in tal senso, il trionfo di questi autori in Spagna.

Alcuni nomi di Boom sono meglio conosciuti di altri e alcuni dei loro autori hanno goduto di un riconoscimento più formale di altri. Tuttavia, non ci sono davvero date di inizio e di chiusura per il boom, dal momento che non si trattava in realtà di un movimento letterario organizzato, ma piuttosto di un fenomeno editoriale.

Pertanto, non esiste un elenco formale dei suoi membri, né dei precursori che servivano da scuola per l'apparizione di questa importante generazione di scrittori latinoamericani.

Allo stesso tempo, il boom latinoamericano aprì grandi porte alla letteratura latinoamericana . Divenne rapidamente un riferimento letterario nel mondo ispanico e al di fuori di esso, attraverso successive traduzioni ed edizioni in tutto il mondo.

In particolare, il pubblico americano è stato influenzato dalle opere di Boom, in un contesto politico mondiale molto impegnativo come la guerra fredda, cambiando persino i paradigmi del momento riguardo all'interpretazione e al ruolo degli scrittori nella società.

  1. Origine dell'asta latinoamericana

Il boom inizia negli anni '60 . Fu un periodo particolarmente conflittuale in America Latina a causa della Guerra Fredda e delle sue tensioni tra movimenti rivoluzionari, come la trionfale Rivoluzione cubana del 1959, e l'interferenza politica e diplomatica americana contro di essa, che finanziava sanguinose dittature di destra in America Latina.

Questo panorama fu ulteriormente complicato quando l'intellettualità del continente fu divisa in opinioni sul regime di Fidel Castro dopo la prigionia nel 1967 del poeta cubano Heberto Padilla e sua moglie, Belkis Cuza Malé, accusati di attività sovversive per aver letto pubblicamente la poesia "provocazioni".

In questo contesto sono emersi i romanzi di Boom, approfittando dell'improvviso interesse per l'America Latina che l'era aveva suscitato. Dal colosso editoriale Seix-Barral, Carlos Barral e l'agente letterario Carmen Balcells, hanno preso l'iniziativa per diffondere opere latinoamericane .

Entrambi furono installati a Barcellona e definirono una particolare proiezione nei confronti dei mercati di lingua francese. È stato persino affermato che le massicce vendite di questi romanzi latinoamericani resuscitarono praticamente la morente industria editoriale spagnola, soggetta alla censura del regime di Franco.

  1. Caratteristiche del boom latinoamericano

Autori come Vargas Llosa hanno usato la polifonia e la sperimentazione formale.

Il boom è stato essenzialmente un fenomeno editoriale e si è concentrato principalmente sul genere del romanzo. Sono stati messi in evidenza i progetti romanistici che tendevano alla sperimentazione formale, all'innovazione linguistica e ad alcune osi sociali e politiche.

Una caratteristica comune di questi romanzi è il suo desiderio di avanguardia: trattamenti del tempo in modo non lineare, scommesse sulla polifonia o comparsa di voci multiple nella storia, uso abbondante di neologismi e giochi di parole. Sottolineava un certo internazionalismo o identità regionale e nazionale che non si discostava dal racconto storico, ma lo utilizzava come sfondo.

I suoi temi e le sue prospettive rinnovarono una notevole stagnazione nel realismo letterario dell'epoca e portarono alla nascita di nuovi nomi nell'arena editoriale ispanica. D'altra parte, il boom è stato criticato per il fatto di essere composto interamente da scrittori maschi, nei cui romanzi il trattamento del femminile evidenzia il prevalente machismo in America Latina.

Inoltre, provenivano principalmente da settori illuminati e universitari della società, con un accesso importante alla cultura universale. In altre parole, erano poco rappresentativi del popolo latinoamericano dell'epoca.

  1. Problemi di boom latinoamericani

Non c'è unità tematica nei romanzi del boom. Questo perché le loro scommesse rispondono sempre all'universo degli interessi e allo stile personale dell'autore.

Tuttavia, a grandi linee si può dire che il boom abbia preferito le questioni relative alla nazionale, regionale o qualunque cosa aspirasse a una nuova identità latinoamericana . Di conseguenza, questi lavori miravano a sostituire vecchi luoghi comuni con archetipi che, a loro volta, sarebbero diventati dei classici molto rapidamente.

Qualcosa di importante è la rottura delle barriere tra il fantastico e il quotidiano . Pertanto, aspetti come il Realismo magico sono apparsi, da un lato, usando una certa aria di esotismo latinoamericano per narrare eventi meravigliosi da una prospettiva realistica.

D'altra parte, la fiction storica, fortemente ancorata alle tensioni politiche del reale, ha avuto il suo posto nei romanzi di Boom. Molti di loro hanno esplorato il tema del dittatore latinoamericano, come I, El Supremo (1974) del paraguayano Augusto Roa Bastos.

  1. Autori e opere del boom latinoamericano

Carlos Fuentes era uno degli scrittori messicani appartenenti al boom.

I principali autori del boom (e dei suoi principali romanzi) erano quattro, di diverse nazionalità:

  • Julio Cort zar (Argentina, 1914-1984). Esiliato in Francia durante la presidenza di Juan Domingo Perón, era un grande appassionato delle rivoluzioni cubana e sandinista, nonché del governo di Salvador Allende in Cile. Il suo lavoro di storie e romanzi si è avventurato nel fantastico con molto successo. Il suo romanzo Hopscotch (1963) ha consolidato il suo ingresso nel boom, ed è un testo che può essere letto secondo molteplici percorsi, non necessariamente in modo lineare.
  • Gabriel Garc a Mércez (Colombia, 1927-2014). Giornalista professionista e vincitore del Premio Nobel per la letteratura nel 1982, è diventato famoso per il suo ingresso al boom durante il suo soggiorno in Europa, prima di risiedere per il resto della sua vita in Messico, con i suoi romanzi Il colonnello non ha nessuno da scrivere (1962), Cent'anni di solitudine (1967) e L'autunno del patriarca (1975), tra gli altri.
  • Carlos Fuentes (Messico, 1928-2012). Nato a Panama, figlio di diplomatici messicani, era un critico importante e un combattente contro la discriminazione in Messico, e professore in prestigiose università americane. La sua opera The Death of Artemio Cruz (1962) lo ha catapultato in fama, perché lì racconta la vita di un ex rivoluzionario messicano sul suo letto di morte. Divenne anche famoso per Aura (1962) e Terra nostra (1975).
  • Mario Vargas Llosa (Per, 1936-). Uno dei più grandi romanzieri latinoamericani del XX secolo, vincitore del Premio Nobel per la letteratura nel 2010, è un avvocato e detiene il titolo di Marchese di Vargas Llosa, concesso dal re della Spagna Juan Carlos I. All'inizio era un appassionato della Rivoluzione cubana, anche se in seguito divenne un feroce avversario. Il suo successo internazionale è iniziato con il suo romanzo The City and Dogs (1962), The Green House (1965) e Conversation in La Catedral (1969), sebbene in seguito abbia pubblicato numerosi libri di giornalismo, saggi e critica letteraria.

Il boom, tuttavia, ha anche consacrato altri autori di altre nazionalità, che vale la pena mettere in evidenza, poiché le loro opere erano di uguale significato per la storia della letteratura latinoamericana, come:

  • Juan Rulfo (Messico, 1917-1986), e i suoi libri Pedro Péramo (1955) e El llano en llamas (1953).
  • Augusto Roa Bastos (Paraguay, 1917-2005), con il suo romanzo Yo, El Supremo (1974).
  • Manuel Puig (Argentina, 1932-1990), con i suoi romanzi Painted Boquitas (1969) e Il bacio della donna ragno (1976).
  • Miguel Angel Asturias (Guatemala, 1899-1974), autore di The Lord President (1967).
  • Jos Donoso (Cile, 1924-1996), con L'osceno uccello della notte (1970).

Continua con: Storia fantastica


Articoli Interessanti

Era Paleozoica

Era Paleozoica

Vi spieghiamo cos'è l'era Pelozoica e in che cosa consiste questo periodo storico. Inoltre, le fasi che lo costituiscono e i suoi animali. L'era peleozoica è durata oltre 290 milioni di anni. Cos'era il Paleozoico? È noto come `` Era paleozoica '', era Primario, o semplicemente `` Paleozoico '', un periodo della scala temporale geologica , cioè la scala con cui viene misurata la storia del mondo., r

Unicef

Unicef

Vi spieghiamo cos'è l'UNICEF e per quale scopo è stato creato questo fondo internazionale. Inoltre, quando è stato creato e le funzioni che svolge. L'Unicef ​​è stato creato l'11 dicembre 1946. Che cos'è Unicef? È noto come Fondo internazionale per le emergenze delle Nazioni Unite per l'infanzia (per il suo acronimo in inglese: Nazioni Unite Nazioni Internazionali Bambini Emergenza Fondo ), un programma sviluppato all'interno delle Nazioni Unite per fornire supporto umanitario a madri e bambini dei paesi in via di sviluppo. L'Un

Motivo sociale

Motivo sociale

Ti spieghiamo qual è una ragione sociale e per quale motivo viene utilizzato questo attributo legale. Inoltre, alcuni esempi di marchi riconosciuti. Il nome della società è il nome con cui è registrata un'organizzazione o una società. Qual è una ragione sociale? Proprio come le persone hanno un'identificazione legale di solito composta da uno o più nomi, uno o più cognomi e un numero di identificazione nei registri della loro nazione, Le società mercantili hanno un nome dato al momento della sua fondazione, che è il suo nome sociale o denominazione sociale. Pertanto

Società civile

Società civile

Spieghiamo cos'è una società civile, le sue caratteristiche ed esempi. Vantaggi e svantaggi di questo tipo di associazione. In una società civile, i membri amministrano i beni in modo comune. Cos'è una società civile? Nel diritto commerciale, la società civile è nota come un tipo di associazione contrattuale (ovvero per contratto) in cui due o più persone si impegnano e sono obbligate ad amministrare in modo comune E beni comuni come denaro o industria, al fine di creare una persona innaturale che non è interamente governata dal desiderio di profitto, ma che distribuisce anche i suoi gu

Energia elettrica

Energia elettrica

Ti spieghiamo cos'è l'energia elettrica e a cosa serve. Inoltre, come viene prodotto, tipi di energia elettrica ed esempi. L'incorporazione dell'energia elettrica nelle città è stata una rivoluzione. Cos'è l'energia elettrica? L'elettricità o l'elettricità è la corrente di energia che origina dalla differenza di potenziale elettrico tra due punti specifici , quando vengono contattati da un trasmettitore elettrico. CTRIC

cubismo

cubismo

Ti spieghiamo cos'è il cubismo, le caratteristiche e gli artisti di questo movimento. Inoltre, il cubismo analitico, sintetico e alcune opere. Lo stile caratteristico del cubismo esplora una nuova prospettiva geometrica della realtà. Che cos'è il cubismo? Il nome del cubismo è noto come un movimento artistico del ventesimo secolo che è entrato nella scena artistica europea nel 1907, ponendo una forte distanza dalla pittura tradizionale e creando un precedente vitale per l'emergere di l'avanguardia artistica. Il