• Thursday September 16,2021

Canale di comunicazione

Spieghiamo cosa sono e quali sono i canali di comunicazione. Inoltre, come sono classificati, a cosa servono e quando sono efficienti.

Il canale di comunicazione può essere qualcosa di semplice come la carta.
  1. Quali sono i canali di comunicazione?

Un canale di comunicazione è il mezzo fisico attraverso il quale viene realizzato un atto comunicativo, ovvero serve a scambiare informazioni tra un mittente e uno o più destinatari .

La presenza e la disponibilità di questo mezzo specifico è solo uno degli elementi essenziali per l' effettiva realizzazione del circuito di comunicazione . È estremamente importante, poiché ogni atto di comunicazione richiede la trasmissione di informazioni attraverso uno specifico elemento fisico.

Ad esempio, proprio in questo momento, le informazioni contenute in questo testo raggiungono i suoi lettori dopo che sono state trasmesse in una rete di computer, usando segnali satellitari (microonde), cavi Trasmissioni in fibra ottica o radio (WiFi). Questi sono esempi di canali di comunicazione.

Tuttavia, un uso frequente di questo termine, nel mondo aziendale, si riferisce alle rotte disponibili per i clienti di un'azienda nella sua comunicazione con coloro che la conducono: posta elettronica, numeri di telefono, finestre di messaggio, ecc.

Oltre al canale, altri elementi essenziali per l'atto comunicativo sono il codice, il mittente, il destinatario e il messaggio.

Inoltre: ostacoli alla comunicazione

  1. Tipi di canali di comunicazione

I media usano vari canali di massa.

I canali di comunicazione possono essere, a grandi linee, di due tipi:

  • Personale . Quelli in cui la comunicazione avviene direttamente con un ricevitore, di solito uno a uno, sebbene possa benissimo essere uno a più. Ad esempio, quando parliamo con qualcuno faccia a faccia, il nostro destinatario ci ascolta direttamente, ma potrebbero esserci due destinatari nella stessa situazione.
  • Mass. Quelli che consentono alla stessa emittente di raggiungere una moltitudine di ricevitori contemporaneamente, direttamente o differentemente, come i mass media: radio, televisione, stampa scritta, ecc.

Un'altra classificazione dei canali di comunicazione distingue tra canali unidirezionali e bidirezionali, ovvero se il mittente è sempre un mittente e non assegna il turno al destinatario o ai ricevitori (come la radio, ad esempio) o se si tratta di un canale reciproco comunicativo, che consente ai destinatari di essere emettitori anche alternativamente (come il telefono).

  1. A cosa servono i canali di comunicazione?

Quando il canale non funziona, la comunicazione non è possibile.

Come detto prima, i canali di comunicazione sono il supporto fisico dell'atto comunicativo, la sua parte materiale. Senza di essi sarebbe impossibile trasmettere informazioni . Ciò diventa evidente quando un canale comunicativo viene indisposto, ad esempio, come accade quando la linea telefonica viene interrotta e la nostra chiamata viene ascoltata male.

  1. Efficienza dei canali di comunicazione

Un canale di comunicazione è più o meno efficiente, a seconda della sua capacità di trasmettere informazioni in modo affidabile, cioè senza essere perso o adulterato lungo il percorso. Un modo semplice per capirlo è ricordare quel gioco in cui i partecipanti sono posti in una ruota, e ad un certo punto in esso inizia un messaggio, che dice a qualcuno nell'orecchio.

Quella persona lo dirà all'orecchio il prossimo e così via, fino a quando non si gireranno, senza poter ripetere o chiarire ciò che è stato detto. Una volta che il messaggio è arrivato all'ultima ruota, dovresti dirlo ad alta voce e verrà verificato quanto del messaggio originale è stato perso. Questo sarà un indicatore dell'efficienza del canale.

  1. Quali sono i canali di comunicazione?

Le microonde sono il canale delle conversazioni telefoniche.

Esistono molti possibili canali di comunicazione. Successivamente, dettagliamo alcuni esempi:

  • Le onde sonore trasmesse attraverso l'aria, permettendo alla voce di raggiungere dal nostro dispositivo sonoro, alle orecchie del nostro interlocutore in una conversazione.
  • Gli impulsi telefonici, con i quali funzionano i vecchi telefoni, o le microonde con cui funzionano i nostri telefoni cellulari, consentono il trasporto del suono della nostra voce dal nostro terminale al del ricevitore e viceversa.
  • Onde radio, emesse da una stazione radio da qualche parte nel nostro paese, e ricevute da un dispositivo di ricezione in grado di decodificarle e convertirle in onde sonore che, attraverso l'aria, raggiungi il nostro orecchio.
  • La fibra ottica, attraverso la quale i nostri computer collegati a Internet inviano e ricevono segnali di computer sotto forma di impulsi elettrici, percorrendo lunghe distanze avanti e indietro.
  • L'articolo, nel caso di messaggi scritti, sia che si tratti di una lettera d'amore, di un articolo sul giornale o di un messaggio pubblico che avverte che un dispositivo è rotto e non dovremmo usarlo.

Continua con: Media


Articoli Interessanti

predazione

predazione

Spieghiamo cos'è la predazione, i tipi di predazione esistenti ed esempi. Inoltre, qual è la concorrenza? I predatori hanno organi olfattivi che consentono loro di rilevare la loro preda. Che cos'è la predazione? La predazione è una relazione biologica in cui un individuo di una specie animale caccia un altro per sopravvivere . In

antropologa

antropologa

Ti spieghiamo cos'è l'antropologia e come nasce questa scienza. Inoltre, riassunto della sua storia e dei rami dell'attuale antropologia. L'antropologia si concentra sullo studio dell'uomo. Che cos'è l'antropologia? L'antropologia è una scienza sociale, che si concentra sullo studio dell'uomo nella sua forma integrale, un'altra definizione si riferisce allo studio dell'essere umano nelle sue diverse forme storiche. I

Rinascimento

Rinascimento

Spieghiamo cos'è il Rinascimento, il movimento culturale che ebbe luogo nel XV e XVI secolo. Architettura, pittura, scultura, musica. Gli artisti sono stati interiorizzati nelle tecniche di ritratto e prospettiva. Cos'è il Rinascimento? Il Rinascimento è un movimento culturale caratterizzato da un ritorno alle idee e agli ideali culturali dell'antica Grecia e di Roma . A

Genere letterario

Genere letterario

Spieghiamo cos'è un genere letterario, i quattro generi esistenti e la loro storia. Inoltre, quali sono i sottogeneri lirici e narrativi. Il genere letterario ci aiuta a capire di cosa tratta un libro. Che cos'è un genere letterario? Si chiama genere letterario ogni categoria specifica in cui i testi letterari possono essere classificati , in base alle caratteristiche della loro struttura, il suo contenuto specifico o i meccanismi che utilizza per produrre l'effetto estetico che persegue.

liberalismo

liberalismo

Ti spieghiamo cos'è il liberalismo e un po 'di storia su questa corrente ideologica. Inoltre, i diversi significati di questo termine. Le dottrine di Voltaire erano fondamentali alla base del liberalismo. Che cos'è il liberalismo? Il liberalismo è una corrente ideologica di pensiero che considera che le persone dovrebbero godere di una completa libertà civile , contraria a qualsiasi tipo di dispotismo o assolutismo, e si basa sul primato delle persone come individui liberi. La

Pianificazione in amministrazione

Pianificazione in amministrazione

Vi spieghiamo cosa sta pianificando in amministrazione, i suoi principi, elementi e classificazione. Inoltre, il processo amministrativo. La pianificazione può guidare le azioni dell'azienda per un uso efficiente delle sue risorse. Cosa sta pianificando in amministrazione? In un'organizzazione, la pianificazione è la definizione di una strategia che consente di raggiungere una serie di obiettivi prestabiliti.