• Thursday August 6,2020

Carica elettrica

Ti spieghiamo cos'è una carica elettrica, come è classificata e quali sono le sue proprietà. Inoltre, qual è la legge di Coulomb.

La carica elettrica è una proprietà intrinseca della materia.
  1. Che cos'è una carica elettrica?

In fisica, una proprietà della materia è chiamata carica elettrica. È intrinseco ad alcune particelle subatomiche ed è evidenziato da forze di attrazione o repulsione tra loro, attraverso campi elettromagnetici.

Vale a dire: la materia può essere caricata elettricamente (ottenere la carica), generando così un campo elettrico (o essere caricata precisamente da un campo elettrico con cui viene in contatto), in cui nota come interazione elettromagnetica, una delle quattro interazioni fondamentali della natura.

Una carica elettrica, quindi, è qualsiasi materia caricata con detta forza elettromagnetica e che è in grado di trasmetterla in qualche modo, dal momento che non possono essere creati o distrutti . Tuttavia, non tutta la materia risponde allo stesso modo dell'induzione elettromagnetica e dipende dal fatto che parliamo di conduttori (di elettricità) o di isolanti.

Secondo l'International Measurement System (SI), le cariche elettriche sono misurate in un'unità chiamata Coulombios o Coulombs (C) . Il suo nome fu stabilito in onore del fisico francese Charles-Augustin de Coulomb (1736-1806), uno dei più grandi studiosi di questo tipo di fenomeni fisici.

Un'unità di Coulomb è definita come la quantità di carica che un conduttore elettrico attraversa in un secondo, quando la corrente elettrica è un amplificatore e che corrisponde a 6.242 x 10 18 elettroni liberi.

Vedi anche: energia elettrica

  1. Tipi di carica elettrica

Le batterie hanno un polo di carica negativo e un polo di carica positivo.

Le cariche elettriche interagiscono tra loro in base al loro tipo, che può essere positivo o negativo, come le chiamavano Benjamin Franklin. Queste denominazioni sono arbitrarie, cioè non c'è nulla che distingua il positivo dal negativo, ma sono pensati proprio come un dipolo magnetico, come una batteria, che ha un polo positivo (o nord) e un polo negativo (o sud).

Il positivo è indicato con il segno + e il negativo con il segno - convenzionalmente. Le cariche elettriche di pari segno si respingono. Le cariche elettriche di segni opposti si attraggono .

  1. Proprietà della carica elettrica

La carica elettrica è una proprietà intrinseca della materia e risiede nelle particelle subatomiche : gli elettroni hanno una carica negativa e i protoni hanno una carica positiva (neutroni con carica neutra, come suggerisce il nome).

Pertanto, quando un oggetto viene caricato elettricamente, ciò è dovuto a uno spostamento dei suoi elettroni, a causa della perdita (acquisizione di carica positiva) o dell'incorporazione (acquisizione di carica negativa). Pertanto, un materiale con elettroni in eccesso nei suoi atomi esterni avrà una carica negativa, mentre uno con un deficit di essi avrà una carica positiva.

In un sistema chiuso, la carica elettrica rimane costante, proprio come accade in qualsiasi reazione chimica.

  1. Legge di Coulomb

L'entità della forza di attrazione o repulsione dipende dal carico e dalla distanza.

La legge di Coulomb o Principio fondamentale di elettrostatica regola l'entità delle forze di attrazione o repulsione tra due determinate cariche elettriche, indipendentemente dal segno della loro carica (ovviamente, se lo sono dello stesso segno, sarà una forza di repulsione, e se sono del segno opposto, di attrazione).

Secondo questa legge, detta forza è proporzionale al prodotto del valore delle cariche e inversamente proporzionale al quadrato della distanza che le separa. Questo è espresso matematicamente come segue:

F = K [(Q1 x Q2) / r 2 ]

dove:

  • F è la forza.
  • Q sono le due rispettive cariche.
  • r è la distanza che li separa.
  • K è una costante di proporzionalità definita come 9.10 9 Nm 2 / C 2 .

Continua con: Ion


Articoli Interessanti

ellissi

ellissi

Spieghiamo che cosa sono i puntini di sospensione e il significato di questo termine. Inoltre, i suoi diversi usi ed esempi di questa figura retorica. L'ellissi consiste nell'omissione o soppressione di una parte del contenuto di una frase. Cos'è l'ellissi? Il termine ` ` ellissi '' deriva dalla parola greca ` ` ellissi '' e che traduce omisi n, ed è una figura retorica che consiste nell'omisi Nessuna soppressione di parte del contenuto di una frase , che, sebbene grammaticalmente necessaria, è implicita nel contesto. Q

Link unico

Link unico

Ti spieghiamo cos'è un link unico e le sue diverse proprietà. Inoltre, i suoi usi e alcuni esempi di questo legame chimico. Sebbene il collegamento univoco sia di solito distinto da quello covalente, non esiste un collegamento puro. Che cos'è un collegamento univoco? È inteso come un singolo collegamento o elettrovalente collegamento a uno dei meccanismi dell'unione chimica, che è generalmente dato tra atomi metallici e non metallico , fuso a causa del trasferimento permanente di elettroni, e quindi producendo una molecola caricata elettromagneticamente, nota come ione . Il

bilancio

bilancio

Spieghiamo quale sia il budget e perché questo documento è così importante. La sua classificazione e ciò che è un seguito del bilancio. Il budget ha lo scopo di prevenire e correggere errori finanziari. Cos'è il budget? Il budget è un documento che prevede i gatti e i profitti di una particolare agenzia , società o entità, sia essa privata o statale, entro un determinato periodo di tempo. I budge

Arti plastiche

Arti plastiche

Spieghiamo cosa sono e quali tipi di arti plastiche esistono. Inoltre: storia, caratteristiche ed esempi di arti plastiche. La pittura è la più classica di tutte le arti plastiche. Quali sono le arti plastiche? Quando parliamo di arti plastiche, ci riferiamo alle tecniche di elaborazione di opere d'arte in cui vengono utilizzati materiali ed elementi che possono essere modellati , modificati o trasformati dall'artista.

Comunicazione nelle organizzazioni

Comunicazione nelle organizzazioni

Spieghiamo cos'è la comunicazione nelle organizzazioni, la sua importanza e classificazione. Le funzioni che compie e gli elementi. La comunicazione organizzativa è diretta dal dipartimento Risorse umane. Che cos'è la comunicazione nelle organizzazioni? La comunicazione nelle organizzazioni ha a che fare con la diffusione di messaggi al fine di trasmettere, all'interno, i risultati e i requisiti ai membri che lo conformano . S

omeostasi

omeostasi

Spieghiamo cos'è l'omeostasi e alcuni esempi di questo equilibrio. Inoltre, i tipi di omeostasi e perché è importante. L'omeostasi viene eseguita dai processi di feedback e controllo. Che cos'è l'omeostasi? L'omeostasi è l'equilibrio che si verifica in un ambiente interno . Con