• Wednesday December 8,2021

Scienza antica

Spieghiamo che è la scienza antica, quali sono le sue principali caratteristiche e differenze con la scienza moderna.

La scienza antica fu influenzata dalla religione e dal misticismo.
  1. Cos'è la scienza antica?

È conosciuta come scienza antica (al contrario della scienza moderna) per le forme di osservazione e comprensione della natura caratteristica delle antiche civiltà e che sono state generalmente influenzate dalla religione, misticismo, mitologia o magia.

In termini pratici, la scienza moderna è considerata nata insieme al metodo scientifico durante la Rivoluzione scientifica del XVI e XVII secolo in Europa, in modo che L'intera storia scientifica precedente a quel momento può essere considerata antica.

Tutte le culture antiche hanno avuto questo impulso in una certa misura, dagli egiziani e babilonesi alla Grecia ellenica e al successivo impero romano. Ma i primi tentativi di stabilire una conoscenza sistematica del mondo provengono dai filosofi dell'antichità classica, che hanno fatto il primo tentativo di sostituire la conoscenza mistica con la conoscenza razionale.

Tuttavia, non esisteva un campo scientifico in quanto tale, ei primi filosofi potevano occuparsi sia di matematica, medicina, biologia, fisica. La scienza o l'astronomia del suo tempo, sempre nelle mani della sua comprensione (erano culture profondamente religiose) e delle osservazioni fatte e registrate sul mondo intorno.

Tra questi antichi filosofi spicca il greco Aristoteles de Estagira (384 a.C.-322 a.C.), discepolo di Platone, i cui postulati logici e razionali riguardanti molti aspetti diversi del mondo astratto Culturalmente e naturalmente rimasero in vigore per secoli, praticamente fino all'arrivo della scienza moderna.

Il metodo proposto da Aristotele era quello di osservare la natura e cercare la risposta a tre domande fondamentali:

  • Di cosa si tratta (la sua essenza e causa formale e materiale)
  • A cosa serve (causa finale)
  • Perché è (causa efficiente)

Le dimostrazioni di Aristotele furono deduttive e in esse la logica formale degli argomenti e delle proposizioni che il filosofo fece fu il modo di garantire la verità del risultato. Questo ordine di ragionamento sarà imposto per molti secoli a venire.

Vedi anche: Scienza.

  1. Caratteristiche della scienza antica

La scienza antica può essere classificata in due periodi storici: l'antico e il medievale.

Il primo comprende gli studi filosofici e mistici dell'antichità e dell'era classica, che spaziano dall'antica Mesopotamia, dall'Egitto, dalla Grecia e da Roma. È un pensiero molto influenzato dalla mitologia, ma non coercitivo come il cristiano. L'antichità greco-romana è considerata la base di tutta la cultura occidentale (compresa quella scientifica).

La seconda invece ha a che fare con il lungo periodo del Medioevo europeo, in cui il pensiero religioso cristiano ha prevalso come matrice di tutte le formulazioni e scoperte umane. Lo scolasticismo è dovuto ad essa, cioè alla dottrina dell'autorità di scritti antichi, come la Bibbia, che veniva letta come fonte di verità oggettive.

A quest'ultima si deve aggiungere l'alchimia, proveniente dalla cultura islamica, molto più avanzata di quella cristiana in materia scientifica e filosofica. Da questa cultura provengono i numeri attuali (numeri arabi) e numerosi progressi in chimica e fisica che sarebbero poi stati riscoperti in Europa o presi come ispirazione per i nuovi sviluppi.

  1. Scienza antica e scienza moderna

La scienza moderna è governata dal metodo scientifico.

Le differenze fondamentali tra scienza antica e scienza moderna sono:

  • La scienza antica mancava di un metodo di replica e prova delle teorie, perché nella sua formulazione contava solo che fossero valide logicamente, cioè nel pensiero formale. La scienza moderna, d'altra parte, è governata dal Metodo scientifico come un modo oggettivo e verificabile per avvicinarsi alla verità.
  • La scienza antica ha mostrato molta riverenza per i testi precedenti, specialmente in epoca medievale, in cui la violazione dei disegni biblici era causa di accuse di eresia. La scienza moderna si basa anche su testi ed esperimenti precedenti, ma consente l'aggiornamento e l'interrogazione costanti di ciò che è finora considerato vero.
  • La scienza antica ha proposto un finalismo, ovvero un ulteriore fine in tutte le cose, una ragione per l'esistenza che dovrebbe essere scoperta. La scienza moderna, d'altra parte, eredita dal meccanicismo aristotelico la considerazione che il mondo opera come una macchina o un sistema, senza uno scopo prestabilito.
  • Mentre la scienza antica inizia con presupposti metafisici, la scienza moderna li respinge in modo piatto. In altre parole, la scienza antica si basa su ipotesi precedentemente accettate come vere perché si spiegano come idee religiose o teologiche. La scienza moderna, d'altra parte, si oppone alle forme della metafisica, poiché ritiene che tutto debba essere spiegato.
  • Infine, mentre la scienza antica ha cercato di trovare le cause dei fenomeni, la scienza moderna persegue la formulazione di leggi che servono a descrivere come la natura opera in generale.

Segui in: Scienza moderna.

Articoli Interessanti

Comunicazione Intrapersonale

Comunicazione Intrapersonale

Ti spieghiamo cos'è la comunicazione intrapersonale, esempi e caratteristiche. Inoltre, quali sono i problemi che presenta. La comunicazione intrapersonale consiste nell'analisi privata. Cos'è la comunicazione intrapersonale? La comunicazione intrapersonale è quella che una persona si impegna con se stessa. Q

Riscaldamento globale

Riscaldamento globale

Spieghiamo cos'è il riscaldamento globale, quali sono le sue cause e conseguenze. Come evitare e prevenire il riscaldamento globale. Questo fenomeno genera gradualmente nuovi deserti sul pianeta. Riscaldamento globale È noto come il riscaldamento globale, insieme ai cambiamenti climatici, a una delle maggiori preoccupazioni ecologiche tra la fine del ventesimo e l'inizio del ventunesimo, consistente nell'aumento prolungato della temperatura media del pianeta Terra in tutto di un secolo, che evidenzia numerosi effetti sul comportamento climatico e sul livello medio delle acque oceani

equinozio

equinozio

Spieghiamo cos'è l'equinozio, alcune delle sue caratteristiche e la sua storia. Inoltre, quali sono le loro differenze con il solstizio. L'equinozio si verifica due volte l'anno, alla fine dei mesi di marzo e settembre. Cos'è l'equinozio? Si chiama equinozio in uno dei due momenti di un anno in cui il Sole si trova sul piano equatoriale della Terra , raggiungendo secondo il punto di vista di un osservatore situato nell'equatore della Terra, il suo punto m Ocnit massimo (a 90 rispetto al suolo).

Reazioni endotermiche

Reazioni endotermiche

Vi spieghiamo quali sono le reazioni endotermiche e alcuni esempi di esse. Inoltre, quali sono le reazioni esotermiche. Le reazioni endotermiche sono comuni nell'industria chimica del ghiaccio. Quali sono le reazioni endotermiche? Le reazioni endotermiche sono intese come alcuni tipi di reazioni chimiche (cioè il processo di trasformazione di due o più sostanze in differenti).

innovazione

innovazione

Ti spieghiamo cos'è l'innovazione e quali sono le cose necessarie per un'innovazione. Inoltre, il suo rapporto con la ricerca e lo sviluppo. È considerato innovativo per alterare qualsiasi cosa introducendo novità. Che cos'è l'innovazione? L'innovazione è definita secondo il Dizionario della Royal Spanish Academy in due modi: È considerato innovativo per alterare qualsiasi cosa introducendo novità. Le pe

Diritto sociale

Diritto sociale

Spieghiamo cos'è il diritto sociale, le sue caratteristiche, i rami e gli esempi. Inoltre, perché è importante e qual è lo stato sociale. Il diritto sociale protegge i settori più deboli della società. Cos'è il diritto sociale? Il diritto sociale è l'insieme di leggi, disposizioni e norme che stabiliscono e differenziano i principi e le misure di protezione delle persone, dei gruppi e dei settori della società economicamente deboli. Questo