• Tuesday September 21,2021

Fantascienza

Spieghiamo cos'è la fantascienza e quali sono i suoi elementi. Inoltre, origine, caratteristiche ed esempi di fantascienza.

Ritorno al futuro, un classico del cinema di fantascienza.
  1. Che cos'è la fantascienza?

La fantascienza è un sottogenere della letteratura di narrativa (principalmente narrativa), coltivata dal ventesimo secolo su vari supporti di stampa e con pubblico e margine di accettazione diversi Cuyon, il cui principio sta nella creazione di storie speculative sull'impatto della scienza e della tecnologia sulla vita dell'essere umano.

Tradizionalmente, la fantascienza è pensata come un genere che sogna mondi futuri e con future capacità tecnologiche, una considerazione che rende il genere fortemente dipendente da una capacità divinatoria, come quello attribuito a Jules Verne, uno scrittore che predisse i viaggi in mongolfiera e sott'acqua nei suoi romanzi d'avventura.

Tuttavia, la proposta di fantascienza è molto più complessa. La gamma di argomenti che di solito lo interessano spazia da future società distrofiche e future, a mondi paralleli, robot, viaggi interstellari o nel tempo, realtà virtuali, culture aliene o dilemmi fisici di realtà nota. Qualsiasi argomento che solleva una storia immaginaria sostenuta nell'estrapolazione (esagerazione, assunzione, teorizzazione) del discorso della scienza e della tecnologia può appartenere a questo genere narrativo .

Gli autori di fantascienza hanno coltivato abbondantemente il genere della storia e del romanzo, sebbene sia possibile trovare opere iscritte in questo genere nei media del cinema, dell'animazione, della c mic e videogiochi. Ciò è dovuto all'enorme popolarità che il genere ha acquisito dalla metà del XX secolo all'inizio del ventunesimo, diventando così uno dei più popolari e popolari immaginari commerciali sfruttati e artisticamente.

Vedi anche: Cronaca.

  1. Origine della fantascienza

Sebbene ci siano opere letterarie ben prima della creazione del genere, ma che potrebbero essere considerate i suoi predecessori, come Frankenstein de Mary Shelley, le opere di Jules Verne e persino i miti del Golem ebraico e alcune storie della Bibbia, si stima che sia l'inizio dalla fantascienza ai primi del Novecento.

In particolare i decenni tra il 1920 e il 1930, in cui la grande depressione economica ha guidato l'esigenza delle giovani generazioni di consumare storie di evasione, fantastiche, che hanno permesso loro di entrare in altre realtà parallele e sfuggire alla propria. Ecco come sono nati i primi fumetti che hanno reso popolare il genere, come Amazing Stories di Hugo Gernsback .

Questa origine spiega l'aura di disprezzo ed emarginazione con cui il genere verrà preso in considerazione in futuro, associandolo all'evasione e alla letteratura popolare di pochi piani. Tuttavia, negli anni seguenti autori del calibro letterario di Isaac Asimov, Robert Heinlein e Arthur C. Clarke coltiveranno il romanzo e la storia di fantascienza con grande merito artistico.

Altri autori che hanno confermato il posto di questo genere speculativo nella letteratura universale sono stati Phillip K. Dick, Ray Bradbury, Stanislav Lem e persino Adolfo Bioy Casares e Jorge Luis Borges.

  1. Caratteristiche di fantascienza

La fantascienza indaga i sogni e le fantasie dell'umanità.

In generale, possiamo identificare la fantascienza come un genere caratterizzato dall'essere:

  • Eminentemente narrativa, sia a lungo che a breve respiro, anche se ci sono anche rare incursioni nel mondo della poesia.
  • Interessato al discorso scientifico e tecnologico, sia come scusa per interrogarsi sulla realtà, il tempo, la vita, la morte e altre questioni trascendentali dell'umanità.
  • Avere un certo margine di previsione tecnologica, attribuibile più che altro al fatto che questo genere indaga i sogni e le fantasie dell'umanità che la scienza è determinata a realizzare.
  1. Esempi di fantascienza

Alcuni esempi di opere letterarie di fantascienza sono:

  • Io, il robot di Isaac Asimov;
  • Appuntamento con Rama di Arthur C. Clarke;
  • Cronache marziane di Ray Bradbury;
  • Sono la leggenda di Robert Matheson;
  • L'invenzione di Morel di Adolfo Bioy Casares;
  • Neuromante di William Gibson.
  1. Elementi di fantascienza

Ogni autore del genere affronta liberamente le proprie preoccupazioni e interessi, come in ogni altro. Anche così, è possibile rintracciare alcuni dei motivi ricorrenti del genere in una serie di conflitti:

  • L'inventiva umana . Lo sviluppo di nuove tecnologie che mettono a rischio la stabilità della vita come la conosciamo o che hanno un impatto catastrofico o ingiusto o moralmente impegnativo sul modo in cui le società sono organizzate, come la biotecnologia a, viaggi nel tempo, ecc.
  • L'avventura spaziale L'esplorazione dell'universo e le conseguenze positive, negative e sorprendenti che ciò comporta, come il contatto con culture extraterrestri, la formazione di governi galattici, l'incontro con le origini dell'universo, il Incontro Dio.
  • Fenomeni naturali imprevisti . L'uso della scienza e della tecnologia come alleati dell'uomo nella lotta per preservare la sua casa (cataclismi) o per fuggire dall'estinzione per mano di forze naturali imprevedibili e inarrestabili.
  • Intelligenza artificiale . La robotica e l'esplorazione dell'intelligenza artificiale, con tutte le domande etiche e morali che comporta, quando non il confronto tra l'essere umano creativo e la sua creazione.

Articoli Interessanti

Rete WAN

Rete WAN

Spieghiamo cos'è una rete WAN e i tipi esistenti. Inoltre, diversi esempi e altri tipi di reti di computer. Le reti WAN incorporano diverse reti più piccole in una. Che cos'è una rete WAN? Nell'informatica, si chiama WAN (acronimo inglese: Wide Area Network , ovvero Wide Area Network) alle connessioni del computer di più grande , vale a dire, la più grande e la più veloce, coprendo una grande porzione geografica del pianeta, quando non il mondo intero. Le r

emergenza

emergenza

Spieghiamo cos'è un'emergenza e quali tipi di emergenza esistono. Inoltre, cos'è un sistema di emergenza. In caso di incendi boschivi, viene generalmente dichiarato lo stato di emergenza. Che cos'è un'emergenza? Un'emergenza è un'attenzione urgente e totalmente imprevista , a causa di un incidente o di un evento imprevisto, e dipende dall'ambito in cui viene utilizzata, questa parola può avere significati diversi. Il

Figure retoriche

Figure retoriche

Vi spieghiamo quali sono le figure retoriche e a cosa servono questi usi del linguaggio. Inoltre, i tipi esistenti e alcuni esempi. Le figure retoriche ordinano le parole per migliorare la loro bellezza interiore. Quali sono le figure retoriche? È noto come figure retoriche - figure letterarie - alcuni usi del linguaggio verbale che si allontanano dall'efficace forma comunicativa, cioè dal modo in cui comunichiamo un'idea concreta, e perseguiamo m È espressivo, elaborato, artistico, divertente o potente per trasmettere la stessa idea. N

osmosi

osmosi

Spieghiamo cos'è l'osmosi e i tipi esistenti. Inoltre, perché è importante, cos'è la diffusione biologica ed esempi di osmosi. L'osmosi fu scoperta nel 1877 dal tedesco Wilhelm Pfeffer. Che cos'è l'osmosi? L'osmosi o l'osmosi è un fenomeno fisico di scambio di materia attraverso una membrana semipermeabile , da un mezzo meno denso a uno di densità superiore, senza incorrere in dispendio di energia a. È un

OAS

OAS

Spieghiamo cos'è OAS e le diverse funzioni di questa organizzazione. Inoltre, i suoi obiettivi e paesi che lo compongono. L'OAS è stato creato il 30 aprile 1948. Cos'è l'OAS? L'OAS è l'Organizzazione degli Stati americani (OAS in inglese), un'organizzazione internazionale di un tribunale panamericano e ambito d'azione regionale, creato il 30 aprile 1948, con l'idea di operare come istanza multilaterale per l'integrazione del continente. La

risparmio

risparmio

Spieghiamo cosa sono i risparmi e quali tipi di risparmi esistono. Inoltre, perché è importante e quali sono le sue differenze con l'investimento. Si riferisce alla percentuale di reddito o reddito non destinata al consumo. Cosa sta salvando? Ha salvato la pratica di separare una parte del reddito mensile di una famiglia, un'organizzazione o un individuo , al fine di accumularlo nel tempo e quindi allocarlo ad altri.