• Monday January 17,2022

Scienze della comunicazione

Ti spieghiamo cosa sono e in cosa consistono le scienze della comunicazione. Inoltre, quali sono le sue sottospecialità.

Queste sono discipline che si concentrano sulla comunicazione umana.
  1. Quali sono le scienze della comunicazione?

Quando ci riferiamo alle scienze della comunicazione o, anche, alla comunicazione, parliamo di un insieme di discipline il cui oggetto di studio è principalmente la comunicazione umana, inteso come un fenomeno. Meno complessi, diversi e attorno ai quali vi sono una serie di fenomeni sociali degni di interesse.

In parole povere, parliamo di scienze che intraprendono lo studio dell'atto comunicativo, i suoi meccanismi, mezzi e insiemi di significati, generando per questo i propri strumenti e metodi di analisi.

Va notato che non solo le scienze della comunicazione si occupano del processo comunicativo, ma lo fanno anche altre discipline vicine come l'antropologia sociale, la cibernetica e la psicologia sociale anche, ma dal loro particolare punto di vista.

Il suo campo di studio è estremamente vasto, quindi è difficile definire le sue aree di interesse; ma a grandi linee si distinguono dalle scienze sociali in quanto queste ultime sono interessate al processo di comunicazione come via verso la determinazione di una realtà specifica, come un processo storico o politico.

Vedi anche: Scienze formali.

  1. In cosa consistono le scienze della comunicazione?

Le scienze della comunicazione risalgono, o almeno il loro passato, fin dai tempi antichi, quando i filosofi greci scrissero la prima retorica (Aristotele). Tuttavia, come disciplina specializzata è considerata relativamente recente, poiché la sua nascita e l'importanza globale sono emerse nel ventesimo secolo, quando la produzione di massa ha permesso la diffusione dei media nella società.

Questa disciplina mira all'analisi della comunicazione da diverse angolazioni, proponendo tipologie, strumenti analitici e adattandosi alle diverse aree della vita umana in cui l'atto comunicativo occupa il posto centrale, come comunicazioni aziendali o organizzative, relazioni personali, politica ecc.

Chi studia comunicazione è specializzato nella trasmissione di messaggi, nella composizione di significati, nei contesti che influenzano lo scambio e in ogni aspetto del complesso atto di comunicazione, che sebbene sia collegato a tutti gli esseri viventi, raggiunge il suo Vertici di espressione con gli umani.

  1. Sottospecialità di scienze della comunicazione

Sebbene questa struttura di classificazione delle conoscenze possa variare notevolmente da un'università all'altra o da un paese all'altro, a grandi linee possiamo dire che le scienze della comunicazione coprono la maggior parte delle seguenti discipline:

  • semiotica
  • Comunicazione sociale
  • giornalismo
  • Progettazione grafica
  • fotografia
  • marketing
  • Opinione pubblica
  • Comunicazione audiovisiva
  • Multimedios
  • Tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC)
  • Telecomunicazioni
  • radio
  • cinematografia
  • teatro
  • retorica
  • oratoria

Articoli Interessanti

informazioni

informazioni

Spieghiamo tutto sull'informazione, come viene usata, la sua classificazione e altre caratteristiche. Inoltre, la sua importanza per lo Stato. Le informazioni trovano diversi formati, usi e forme di archiviazione. Qual è l'informazione? L'informazione è un insieme organizzato di dati rilevanti per una o più materie che ne ricavano conoscenze. C

tolleranza

tolleranza

Vi spieghiamo cos'è la tolleranza e come questo valore è stato sviluppato nella storia fino a quando non raggiunge il concetto di tolleranza oggi. La tolleranza implica accettare e rispettare se stessi e gli altri. Che cos'è la tolleranza? La tolleranza è il rispetto e l' accettazione delle opinioni, credenze, sentimenti o idee altrui , anche quando differiscono o sono antagoniste alle proprie. Pe

Rivoluzione scientifica

Rivoluzione scientifica

Vi spieghiamo quale fu la Rivoluzione scientifica, quando avvenne, quali furono i suoi principali contributi e i principali scienziati. Copernico iniziò la Rivoluzione scientifica spiegando il movimento delle stelle. Qual è stata la rivoluzione scientifica? È conosciuta come la Rivoluzione scientifica al drastico cambiamento del modello di pensiero che ebbe luogo tra il XV, il XVI e il XVII secolo , in Occidente, durante la prima età moderna. Pe

diga

diga

Ti spieghiamo cos'è una diga, le parti che la compongono e come è classificata. Inoltre, differenze con la diga e il serbatoio. Le dighe sono progettate da ingegneri civili per deviare o fermare l'acqua. Che cos'è una diga? Una diga è una struttura che mira a deviare o fermare l'acqua , o entrambe, per sfruttarla o impedirne il danneggiamento. È

ONU

ONU

Spieghiamo cos'è l'ONU, l'origine e la storia di questa organizzazione internazionale. Inoltre, a cosa serve e i paesi che lo compongono. Le Nazioni Unite consentono una discussione mirata su questioni e aspetti di interesse internazionale. Cos'è l'ONU? L'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), nota anche come Nazioni Unite (ONU), è la più grande e importante organizzazione internazionale del mondo , che riunisce la maggior parte delle nazioni esistenti per discutere e risolvere dilemmi che colpiscono l'umanità nel suo insieme. L&#

Cellula procariotica

Cellula procariotica

Spieghiamo cos'è una cellula procariotica, come viene classificata e le parti che la compongono. Le sue funzioni e cos'è una cellula eucariotica. Gli organismi procariotici sono evolutivamente più vecchi degli eucarioti. Cos'è una cellula procariotica? Le cellule procariotiche o procarioti sono organismi viventi monocellulari , appartenenti all'impero procariota o al regno di Monera, a seconda della classificazione biologica preferita. Qu