• Monday January 17,2022

Circuito di serie

Spieghiamo cos'è un circuito in serie e gli elementi che lo compongono. Inoltre, differenze con un circuito parallelo ed esempi.

Un circuito in serie ha un percorso unico per la corrente.
  1. Cos'è un circuito in serie?

Si chiama un circuito in serie un tipo di circuito elettrico dotato di un singolo percorso per la corrente, che deve raggiungere in successione tutti i terminali o i terminali collegati alla rete, vale a dire uno dietro l'altro, collegando i suoi punti di uscita con il successivo punto di entrata.

Se lo spieghiamo con una metafora idraulica, avremo altri due serbatoi d'acqua disposti in modo tale che il tubo di uscita di uno sia quello del successivo, e così Successivamente.

I `` circuiti in serie '' forniscono ai terminali la stessa quantità di corrente alla stessa identica intensità e forniscono al circuito una resistenza equivalente pari alla somma delle resistenze di ciascun terminale collegato, ma sempre più alto del più grande di loro; Ciò significa che quando si aggiungono terminali, la resistenza aumenta (invece di diminuire, come nei circuiti paralleli).

I circuiti in serie sono utili perché consentono la somma della tensione, soprattutto per quanto riguarda i generatori; cioè, permettono di accumulare la potenza della rete . Ecco perché alcuni dispositivi utilizzano un certo numero di batterie per autoalimentarsi: perché possono raggiungere solo la tensione richiesta. Altrimenti avremmo bisogno di una singola batteria più potente e costosa.

Vedi anche: Alimentazione.

  1. Elementi di un circuito in serie

I conduttori sono realizzati in materiale metallico, come il rame.

Gli elementi che compongono un circuito in serie non sono sostanzialmente diversi da quelli di un circuito di un altro tipo. La differenza sostanziale è come sono organizzati. In questo modo, abbiamo un circuito parallelo composto da:

  • Una fonte elettrica . Dove ha origine l'energia che viene trasmessa dal conducente.
  • Un autista . Solitamente realizzato in materiale metallico (rame, ecc.) Che va dalla sorgente ai terminali e viceversa, consentendo il flusso elettronico che è elettricità.
  • Terminali o ricevitori . Quali sono tutti i dispositivi collegati alla rete, che ricevono la corrente e la trasformano in un altro tipo di energia: luce se sono lampadine, cinetica se sono motori, ecc.
  1. Differenze tra un circuito in serie e un circuito in parallelo

In un circuito parallelo ogni terminale ha il proprio flusso elettrico.

Un circuito in serie e un circuito parallelo costituiscono modelli opposti. I loro valori, infatti, sono calcolati usando le equazioni opposte. Tuttavia, la grande e sostanziale differenza tra i due ha a che fare con il flusso sostenuto di corrente elettrica.

Mentre un circuito parallelo consente a ciascun terminale di godere del proprio flusso elettrico, vale a dire, consentendogli di funzionare separatamente dagli altri e quindi non perdere corrente se il terminale adiacente è danneggiato o interrotto, i circuiti di serie, d'altra parte, dipendono del corretto funzionamento del vicino per continuare a operare, poiché l'uscita di quello è l'ingresso di questo. Quindi, se un terminale è danneggiato nel circuito in serie, l'intera rete di detto terminale perderà l'accesso alla corrente.

Altro in: Circuito parallelo.

  1. Esempi di circuiti in serie

Prima, le luci di Natale arrivavano in circuiti di serie.

Precedentemente, le luci di Natale con cui l'albero è adornato sono arrivate in circuiti in serie, il che ha reso la sua produzione più economica, poiché la somma delle tensioni della serie ha sostenuto la tensione elettrica per farle brillare, ma ciò significa che quando una delle si scioglie le piccole lampadine, l'intera rete da lì in poi sarebbe interrotta.

Un'altra applicazione comune di questi circuiti è in alcune macchine a rischio, che hanno un pulsante di emergenza per spegnerle. Il funzionamento di questo dipende dall'interruzione di un circuito in serie normalmente chiuso, che si apre in un punto e rimuove l'elettricità da tutta la catena, arrestando la macchina.

Articoli Interessanti

risparmio

risparmio

Spieghiamo cosa sono i risparmi e quali tipi di risparmi esistono. Inoltre, perché è importante e quali sono le sue differenze con l'investimento. Si riferisce alla percentuale di reddito o reddito non destinata al consumo. Cosa sta salvando? Ha salvato la pratica di separare una parte del reddito mensile di una famiglia, un'organizzazione o un individuo , al fine di accumularlo nel tempo e quindi allocarlo ad altri.

tragedia

tragedia

Vi spieghiamo cos'è una tragedia e quale è stata l'origine di questa forma letteraria. Inoltre, alcuni esempi e qual è la tragedia greca. La tragedia di solito porta alla morte, alla follia o all'esilio del protagonista. Qual è la tragedia? La tragedia è chiamata forma letteraria (drammatica) e teatrale coltivata fin dai tempi antichi , in cui situazioni di conflitto in cui un personaggio è rappresentato con un tono solenne o una serie di essi, di solito di tipo illustre o eroico, sono affrontati a causa di un errore fatale o delle forme del loro personaggio verso un destino irrimed

mescolare

mescolare

Spieghiamo cos'è una miscela e quali sono i risultati che possono essere ottenuti. Inoltre, i suoi componenti e tipi di miscelazione. Una miscela può essere formata da qualsiasi tipo di elemento. Cos'è una miscela? Una miscela è un composto di altri due materiali che sono legati ma non combinati chimicamente. In

Circuito parallelo

Circuito parallelo

Spieghiamo cos'è un circuito parallelo e le formule che utilizza. Inoltre, alcuni esempi e cos'è un circuito in serie. I circuiti paralleli sono utilizzati nella rete elettrica di tutte le case. Che cos'è un circuito parallelo? Quando parliamo di un circuito parallelo o di una connessione parallela , intendiamo una connessione di dispositivi elettrici (come bobine, generatori, resistori, condensatori, ecc.).

Settore terziario

Settore terziario

Spieghiamo cos'è il settore terziario, le sue principali aree ed esempi. Inoltre, in cosa consistono i settori primario, secondario e quaternario. Il settore terziario fornisce supporto specializzato a consumatori o aziende. Quale settore terziario? Si chiama settore terziario o settore dei servizi della catena economica che, a differenza dei due precedenti, non si occupa dell'estrazione di materie prime o la sua trasformazione in beni di consumo, ma per la soddisfazione delle esigenze operative e commerciali o di qualsiasi altra natura richiesta sia dai consumatori finali che da altre

antropologa

antropologa

Ti spieghiamo cos'è l'antropologia e come nasce questa scienza. Inoltre, riassunto della sua storia e dei rami dell'attuale antropologia. L'antropologia si concentra sullo studio dell'uomo. Che cos'è l'antropologia? L'antropologia è una scienza sociale, che si concentra sullo studio dell'uomo nella sua forma integrale, un'altra definizione si riferisce allo studio dell'essere umano nelle sue diverse forme storiche. I