• Wednesday December 8,2021

conoscitivo

Spieghiamo cos'è cognitivo e cosa implica la psicologia cognitiva. Inoltre, i suoi punti deboli e le differenze con il comportamentismo.

La psicologia cognitiva analizza come viene prodotta la conoscenza.
  1. Cos'è cognitivo?

La parola cognitivo deriva dal cognoscere cognitivo , che significa conoscere . Pertanto, sia la psicologia cognitiva che i processi cognitivi si riferiscono alla capacità di conoscere attraverso i sensi e alla ragione che tutti gli individui possiedono.

Il termine cognitivo è usato per riferirsi a tutto ciò che è legato alla cognizione . La cognizione è l'insieme di processi e meccanismi che consentono all'individuo di elaborare determinate informazioni, attraverso i sensi o l'esperienza, sebbene entrambi siano generalmente richiesti.

Vedi anche: Psicopedagogia.

  1. Psicologia cognitiva

La psicologia cognitiva è interessata alla memoria e alla percezione.

La psicologia cognitiva è il ramo della psicologia che è responsabile delle diverse forme di conoscenza ; come vengono prodotti e quali sono i fattori che influenzano il processo, tra molte altre aree.

Tra i principali interessi della psicologia cognitiva vi sono la memoria e la percezione, entrambe strettamente correlate all'apprendimento stesso.

Ha avuto forti influenze da diversi rami della psicologia, principalmente dalla Scuola comportamentale, da cui prende gran parte dei suoi concetti ma riformulato. Per quanto riguarda le sue idee di percezione e memoria, possiamo notare una forte impronta della Scuola Gestalt, specializzata nella percezione come fenomeno di interesse per la psicologia. Fu anche fortemente influenzato dalla linguistica e, in misura minore, da altre aree delle scienze umanistiche.

L'interesse della psicologia cognitiva è spiegato: da un lato abbiamo l'argomento che conosce, e dall'altro cosa fa lo stesso soggetto con l'informazione. Questo sembra dividere il soggetto in due:

  • Soggetto passivo, che affronta il mondo e riceve informazioni, attraverso i sensi e l'esperienza;
  • Soggetto attivo, che elabora queste informazioni per poi essere rielaborate nell'ambito delle strutture strutturali e cognitive di ciascun individuo.

Queste caratteristiche strutturali cognitive che tutti possediamo hanno un carattere ereditato; È a questo punto che troviamo una forte impronta positivista.

  1. Origini e differenze con il comportamentismo

La psicologia cognitiva ha trovato la sua comparsa dopo la seconda guerra mondiale, per avere il suo apice negli anni settanta e continuare ancora oggi in vigore. Come abbiamo detto prima, una delle principali influenze del cognitivo era il comportamentismo, anche se abbiamo riscontrato alcune differenze tra di loro.

Come primo passo, sarebbe conveniente esporre l'asse che articola l'intera teoria cognitiva: la metafora computazionale. Ciò è dovuto principalmente alla nascita di computer e al fascino che questo ha generato in tutto il mondo.

Secondo i difensori della corrente cognitiva, ci sono profonde somiglianze tra il funzionamento della mente e un computer : sia informazioni di processo, input (output) o output (output) sotto forma di simboli. La matematica appare come il linguaggio in cui è strutturata la nostra mente, proprio come un computer.

Tuttavia, come abbiamo detto in precedenza, ci sono differenze con il comportamentismo.

  • Tra questi la metafora computazionale complica il classico modello di stimolo-risposta, così classico nel comportamentismo.
  • D'altra parte, a livello epistemologico possiamo affermare che il comportamentismo ha forti radici empiristiche (di natura piuttosto classica) e come tali difendono la posizione induttiva.
  • Gli psicologi cognitivi erano fortemente guidati dal razionalismo, sia per aver negato le spiegazioni mentali (qualcosa che i comportamentisti ammettono), sia per il loro rifiuto dell'induzione classica. Una differenza cruciale con il comportamentismo è che i fenomeni psicologici non sono più osservabili in se stessi, ma sono la manifestazione di processi cognitivi interni al soggetto.

Vedi di più: Behaviorism.

  1. Punti deboli della teoria cognitiva

La psicologia cognitiva trascura qualsiasi caratteristica soggettiva dell'individuo.

La teoria cognitiva ha dimostrato di avere diversi punti deboli.

  • Tra questi troviamo il suo carattere innatista, un punto fortemente dibattuto dall'etologia, dimostrando che non tutti i comportamenti sono acquisiti.
  • D'altra parte, notiamo la chiara limitazione comportamentale della riduzione della psicologia a semplici fenomeni cognitivi. Ciò ha gravi conseguenze, dal momento che ignora totalmente qualsiasi caratteristica soggettiva dell'individuo, come passioni, emozioni, tra molti altri.
  1. Esponenti della teoria cognitiva

Tra le sue figure principali vi sono Noam Chomsky, considerato uno dei più grandi linguisti del XX secolo, ancora valido, Norber Weiner, considerato uno dei primi ad approfondire radicalmente la metafora del cyber Etica e Von Bertanlaffy, tra molti altri. È considerato il paradigma della psicologia attuale, con molte riformulazioni e variazioni nel corso della sua breve ma più che vasta storia.

Articoli Interessanti

Punto di ebollizione

Punto di ebollizione

Spieghiamo qual è il punto di ebollizione e come viene calcolato. Esempi di punti di ebollizione. Punto di fusione e congelamento. A una pressione normale, il punto di ebollizione dell'acqua è di 100 ° C. Qual è il punto di ebollizione? Il punto di ebollizione è la temperatura alla quale la pressione di vapore di un liquido raggiunge quella del mezzo in cui si trova, o in altre parole, la temperatura alla quale un liquido Il liquido lascia il suo stato ed entra nello stato gassoso (vapore). Que

Birds of Prey

Birds of Prey

Spieghiamo quali sono i rapaci, la loro classificazione, le caratteristiche e l'alimentazione. Inoltre, il suo rapporto con l'uomo e gli esempi. I rapaci, come il falco sacro, cacciano animali. Cosa sono i rapaci? Gli uccelli predatori, chiamati anche uccelli rapaci o uccelli rapaci, sono uccelli predatori , cioè cacciano e si nutrono di altri animali.

marxismo

marxismo

Ti spieghiamo cos'è il marxismo e cosa implica questa dottrina. Altri concetti come alienazione, lotta di classe, plusvalore. Il marxismo ha come postulato di base lo scioglimento della società capitalista. Che cos'è il marxismo? Il marxismo è stata la dottrina che ha influenzato il grande sistema politico-economico e ideologico con cui il capitalismo ha dovuto combattere durante il diciannovesimo secolo, ma soprattutto durante il ventesimo secolo: il comunismo. Me

WTO

WTO

Spieghiamo cos'è l'OMC, la storia di questa organizzazione mondiale e i suoi obiettivi. Inoltre, le sue diverse funzioni e paesi che lo integrano. L'OMC monitora le regole commerciali regolate dalle nazioni del mondo. Cos'è l'OMC? L'OMC sta per Organizzazione mondiale del commercio, un'organizzazione internazionale senza collegamenti con il sistema delle Nazioni Unite (ONU) o bretoni (come la Banca mondiale o il Fondo monetario internazionale), dedicato alla supervisione delle norme internazionali in base alle quali è regolato il commercio tra le nazioni del mondo, f

Ciclo di Calvin

Ciclo di Calvin

Spieghiamo cos'è il ciclo Calvin, le sue fasi, la sua funzione e i suoi prodotti. Inoltre, la sua importanza per gli organismi autotrofi. Il ciclo di Calvino è la "fase oscura" della fotosintesi. Cos'è il ciclo di Calvin? È noto come il ciclo di Calvin, il ciclo di Calvin-Benson o il ciclo di fissazione del carbonio nella fotosintesi, a una serie di processi biochimici che si svolgono negli stomi dei cloroplasti di piante e altri organismi autotrofi la cui nutrizione viene effettuata attraverso la fotosintesi. Le

contratto

contratto

Spieghiamo cos'è un contratto e i tipi di contratto che possono essere stipulati. Inoltre, le sue parti e la loro differenza con un accordo. Un contratto è un patto di obblighi e diritti tra due persone fisiche o giuridiche. Che cos'è un contratto? Un documento legale che esprime un accordo comune tra due o altre persone qualificate (note come le parti del contratto), che sono vincolate ai sensi del presente documento a un determinati scopi o cose, il cui adempimento deve essere sempre bilaterale, o altrimenti il ​​contratto sarà considerato rotto e non valido. In alt