• Saturday September 18,2021

colore

Spieghiamo quale colore e le diverse proprietà ha. Inoltre, come si formano i colori primari e secondari.

Il colore è un'impressione prodotta nei nostri occhi.
  1. Di che colore è?

Quando parliamo di colore, intendiamo un'impressione prodotta nei nostri organi visivi (occhi) e interpretata dai nostri centri nervosi (cervello), da un tono di luce specifico dello spettro cromatico. tico.

Tutti i colori sono contenuti nello spettro della luce visibile, ma in diverse lunghezze d'onda che la nostra percezione può catturare separatamente ed essere identificata come colori specifici.

Le cose dell'universo sono influenzate dalla radiazione elettromagnetica della luce, assorbendo così parte delle onde luminose e riflettendone altre. Questi ultimi sono percepiti dall'occhio umano e identificati come il colore delle cose.

È noto che l'occhio umano può catturare un numero finito di colori (con molte sfumature) quando si trova in un contesto di alta illuminazione. Quando la luce è scarsa, invece, percepiamo il mondo in bianco e nero: la sovrapposizione di tutti i colori (per ricostituire la luce bianca) o la totale assenza di luce, rispettivamente.

La luce bianca può essere scomposta in tutti i colori percepibili da un prisma, come accade naturalmente con le gocce di pioggia in sospensione atmosferica, dando così origine agli arcobaleni.

All'interno della luce visibile dall'occhio umano, la luce ha vari livelli di energia: da 380 a 780 nanometri. Quindi ogni colore ha un livello specifico di lunghezza d'onda:

  • Viola (380-427 nm)
  • Blu (427-476 nm)
  • Ciano (476-497 nm)
  • Verde (497-570 nm)
  • Giallo (570-581 nm)
  • Arancione (581-618 m)
  • Rosso (618-780 nm)

Sotto il viola c'è la luce ultravioletta e sopra il rosso c'è l'infrarosso. Nessuno dei due può essere percepito dai nostri occhi, sebbene solo da quelli di alcuni animali, e anche Possono anche essere rilevati da dispositivi scientifici specializzati alla luce. Ciò è di vitale importanza per l'astrofisica e anche per la teoria del colore, conoscenza chiave per l'arte della pittura.

Vedi anche: metodo induttivo.

  1. Proprietà di colore

I colori si distinguono per la lunghezza d'onda.

I colori si distinguono l'uno dall'altro per la lunghezza d'onda, come abbiamo detto. E a seconda della sua purezza, si può parlare di colori primari, secondari o terziari. Tutti, tuttavia, hanno le seguenti tre proprietà:

  • Matiz. Conosciuto come tono o tonalità, dipende dalle lunghezze d'onda del colore per posizionarlo all'interno del cerchio dei colori. Questo è ciò che approssima due colori successivi nelle loro lunghezze d'onda, essendo in grado di convertirsi l'uno nell'altro.
  • Saturazione. Conosciuto anche come purezza o colore, ha a che fare con la quantità di colore presente allo stesso tempo, cioè con quanto è vivido o intenso, man mano che ti allontani dalla scala dei grigi.
  • Luminosità. Dipende dalla quantità di luce presente nel colore, su una scala che va dal nero (senza luce) al bianco (troppa luce). Un colore più luminoso presenterà una quantità maggiore di bianco rispetto a uno opaco, più vicino al nero.
  1. Colori primari

I colori primari della sintesi tradizionale sono giallo, rosso e blu.

È noto come colori primari o primitivi che vengono utilizzati per ottenere l'intera serie di altri colori, ovvero i colori "puri" che non possono essere ottenuti combinando gli altri. Questa procedura di miscelazione dei colori per ottenerne di nuovi, è nota come sintesi e può avvenire in tre modi diversi:

  • Sintesi additiva I colori si sovrappongono, aggiungendo luce e generando così tonalità più chiare. Si svolge su monitor di computer, schermi TV o proiettori di film. I suoi colori primari sono rosso, verde e blu.
  • Sintesi sottrattiva I colori si sovrappongono, sottraendo la luce e generando così toni sempre più scuri. Si svolge in stampe e fotografie. I suoi colori primari sono ciano, magenta e giallo.
  • Sintesi tradizionale È usato dalla pittura e dalle arti tradizionali, e sebbene sia anche sottrattivo, è considerato empirico, poiché proviene dall'esperienza storica con la pittura e la miscelazione di oli. I suoi colori primari sono giallo, blu e rosso.
  1. Colori secondari

I colori secondari della sintesi tradizionale sono il verde, il viola e l'arancione.

I colori secondari, logicamente, sono quelli ottenuti dalla sintesi delle primarie, cioè dalla loro miscelazione. Come abbiamo già spiegato, questo dipenderà dal tipo di sintesi che ha luogo, quindi i colori secondari possono variare.

  • Sintesi additiva I colori secondari sono ciano, magenta e giallo.
  • Sintesi sottrattiva . I colori secondari sono rosso, verde e blu.
  • Sintesi tradizionale I colori secondari sono verde, arancione e viola.

Articoli Interessanti

pace

pace

Spieghiamo cos'è la pace sociale e la pace interiore. Quali sono le caratteristiche della pace. Premio Nobel per la pace. La pace è uno stato di benessere, tranquillità e stabilità. Che cos'è la pace? La paz referisce uno stato di tranquillità e sicurezza . È uno stato di armonia privo di guerre, conflitti e battute d'arresto. Vogli

inalienabile

inalienabile

Spieghiamo ciò che è inalineabile e i diritti inalienabili che esistono. Inoltre, le menzioni di questo termine nella storia. Inalienabile si riferisce a quei diritti considerati fondamentali. Cosa è inalienabile? La parola inalienabile deriva da una parola latina che si riferisce a qualcosa che non può essere alienato (cioè il cui dominio non può essere passato o trasmesso da un individuo all'altro). L

sveltezza

sveltezza

Spieghiamo qual è la velocità e alcune caratteristiche di questa grandezza scalare. Inoltre, un esempio pratico di velocità. La velocità è una grandezza scalare e non vettoriale , a differenza della velocità. Cos'è la velocità? La velocità si riferisce alla distanza percorsa da un elemento mobile in un determinato tempo . Il term

La cometa di Halley

La cometa di Halley

Spieghiamo cos'è la cometa di Halley, le sue caratteristiche, l'origine e la scoperta. Inoltre, quando accadrà di nuovo vicino alla Terra. La cometa di Halley è visibile dalla Terra ogni 75 anni circa. Qual è la cometa di Halley? Ufficialmente conosciuta come 1P / Halley e popolarmente come la cometa di Halley, è una cometa grande e luminosa, che orbita attorno al nostro Sole ogni 75 anni circa (tra 74 e 79 anni), nel senso che ha un periodo orecchio corto È l'unico nel suo genere che può essere visto dalla superficie della Terra, quindi è un fenomeno astronomico estremamente popola

Canale di comunicazione

Canale di comunicazione

Spieghiamo cosa sono e quali sono i canali di comunicazione. Inoltre, come sono classificati, a cosa servono e quando sono efficienti. Il canale di comunicazione può essere qualcosa di semplice come la carta. Quali sono i canali di comunicazione? Un canale di comunicazione è il mezzo fisico attraverso il quale viene realizzato un atto comunicativo , ovvero serve a scambiare informazioni tra un mittente e uno o più destinatari . L

Mass media di comunicazione

Mass media di comunicazione

Ti spieghiamo quali sono i mass media e quali sono i più importanti. Funzioni, vantaggi e svantaggi. L'emergere dei mass media è strettamente legata ai progressi tecnologici. Quali sono i mass media della comunicazione? I mass media o i mass media sono quei canali o strumenti che consentono allo stesso messaggio di essere trasmesso da un numero enorme di persone contemporaneamente.