• Tuesday August 4,2020

Commercio internazionale

Spieghiamo cos'è il commercio internazionale, la sua importanza, i vantaggi e altre caratteristiche. Inoltre, differenze con il commercio estero.

I paesi possono partecipare al commercio internazionale come venditori o acquirenti.
  1. Che cos'è il commercio internazionale?

Quando parliamo di commercio estero, commercio internazionale o commercio mondiale, ci riferiamo all'insieme delle transazioni economiche che coinvolgono lo scambio di beni e servizi tra i diversi paesi e i rispettivi mercati interni.

Questo scambio consente ai prodotti di viaggiare e posizionarsi in altre regioni, raggiungendo nuovi consumatori. Lungo la strada, genera anche un importante cambio di valuta .

Nel mondo, la maggior parte dei paesi partecipa in un modo o nell'altro al commercio internazionale, come venditori (esportatori) o acquirenti (importatori) in un modo o nell'altro, per i quali hanno un'economia come 'aperto'.

Questa apertura è iniziata nella seconda metà del XX secolo e soprattutto negli anni '90, grazie all'incorporazione di nazioni latinoamericane, grandi fornitori di materie prime. Parallelamente, sono stati aperti anche i mercati dell'Asia e dell'Est Europa.

Questo fenomeno di globalizzazione dell'economia ha permesso al commercio estero di crescere in volume e importanza, in quanto influisce in modo significativo sul commercio interno o locale (frontiere interne).

Vedi anche: Globalizzazione

  1. Caratteristiche del commercio internazionale

Il commercio internazionale, che coinvolge non individui o entità, ma interi paesi, si verifica sempre in valute internazionali (valute forti, come il dollaro USA) e secondo una serie fissa di regole che determinano i paesi coinvolti.

Alcune nazioni, ad esempio, proteggono le proprie industrie dai prodotti stranieri attraverso barriere tariffarie, vale a dire le tasse di importazione, per rendere i prodotti stranieri più costosi e impedire loro di competere con i locali. Ma non tutti hanno lo stesso rapporto con le importazioni e alcuni paesi incoraggiano un consumo più dipendente dall'estero di altri .

La bilancia dei pagamenti di un paese confronta il volume finanziario importato con quello esportato, determinando quanto autonomamente una nazione sia commercialmente. Se esporta più di quanto conta, gode di una posizione commerciale vantaggiosa con altre nazioni, mentre se importa più di quanto esporti, si trova di fronte al mercato internazionale in una posizione più debole.

  1. Importanza del commercio internazionale

Il commercio internazionale promuove lo sviluppo produttivo delle nazioni partecipanti.

Dalla sua apparizione e massificazione su scala planetaria, il commercio internazionale è cresciuto solo di importanza. Da un lato, perché il volume di denaro e beni che mobilita è enorme, promuovendo così lo sviluppo produttivo delle nazioni e permettendo ad altri di ottenere beni e servizi che non possono provvedere da soli.

D'altra parte, le relazioni commerciali dei paesi dettano una parte importante delle loro relazioni diplomatiche . Di conseguenza, è consuetudine associare misure economiche e cicli globali del capitalismo allo scoppio di guerre e tensioni tra le varie potenze egemoniche del mondo.

  1. Vantaggi del commercio internazionale

La possibilità di acquistare beni e servizi prodotti all'estero comporta alcuni indiscutibili vantaggi. Ad esempio, l' accesso a prodotti di qualità internazionale, realizzati in paesi industrializzati che altrimenti sarebbero impossibili da avere, consente alle nazioni meno tecnologicamente avanzate di accedere alle innovazioni.

Inoltre, questo tipo di scambi incoraggia la specializzazione regionale, in modo che i paesi possano entrare in competizione con ciò che è stato loro dato meglio e condurre così un determinato settore del commercio internazionale, per quanto piccolo.

Infine, diversificando il rischio, il commercio internazionale ti consente di ottenere diversi afflussi di denaro. Ciò significa che i paesi non dipendono interamente dal mercato interno . Sebbene quest'ultima sia anche un'arma a doppio taglio, implica un alto grado di dipendenza dall'esterno.

  1. Differenza con il commercio estero

Commercio internazionale e commercio estero, come sono diversi?

Questa differenza riguarda davvero l'ampiezza con cui pensiamo entrambi i concetti, poiché sono generalmente considerati sinonimi. Pertanto, quando parliamo di commercio internazionale, in genere ci riferiamo alla totalità delle transazioni commerciali che avvengono tra paesi, cioè da una prospettiva comune.

Al contrario, quando parliamo di commercio estero, ci assumiamo all'interno di una nazione e ci riferiamo a quelle attività che il paese commercia all'estero, cioè che esporta in altri paesi. SES.

Continua con: Commercio estero


Articoli Interessanti

Narratore Protagonista

Narratore Protagonista

Ti spieghiamo qual è il narratore protagonista e come racconta una storia. Inoltre, esempi di questo e degli altri tipi di narratori. I protagonisti principali raccontano la loro storia con piena consapevolezza di se stessi. Qual è il narratore del personaggio principale? Un narratore principale è inteso come una voce narrativa (un narratore) presente nelle narrazioni letterarie e di altro genere, a cui viene assegnato il compito di raccontare la trama in prima persona (I), assumendo il ruolo principale della stessa . I

zoologo

zoologo

Ti spieghiamo cos'è la zoologia e quali sono i suoi argomenti di interesse. Inoltre, i rami di studio di questa disciplina e alcuni esempi. La zoologia studia le descrizioni anatomiche e morfologiche di ogni specie. Che cos'è la zoologia? La zoologia è il ramo, all'interno della biologia, che è responsabile dello studio degli animali . Al

pittura

pittura

Ti spieghiamo cos'è il dipinto e qual è la storia di questa forma artistica. Inoltre, le tecniche pittoriche e cos'è la pittura rupestre. La vernice utilizza pigmenti naturali e sintetici miscelati con leganti. Qual è il dipinto? Quando parliamo di pittura o arte pittorica, ci riferiamo a una forma artistica che cerca di rappresentare graficamente la realtà , usando forme e colori su una superficie, a partire da di pigmenti naturali e sintetici miscelati con leganti (vernici). In

Diritto pubblico

Diritto pubblico

Ti spieghiamo cos'è il diritto pubblico e i rami di studio che lo compongono. Inoltre, la sua differenza con il diritto privato e gli esempi. Il diritto pubblico, insieme al diritto privato, costituisce il ramo del diritto positivo. Qual è il diritto pubblico? Una parte dei sistemi legali le cui norme sono correlate al potere pubblico e ai suoi rapporti con individui, organizzazioni e con se stesso, ogni volta che è noto come un diritto pubblico. Q

problema

problema

Spieghiamo che cos'è un problema e alcune delle caratteristiche che ha. Inoltre, quali sono i diversi significati di questo termine. Si possono affermare problemi che vengono proposti come domande. Qual è un problema? Un problema è un fatto, una situazione o un problema che richiede una soluzione : è un conflitto che si presenta come un inconveniente per raggiungere obiettivi o stabilità in aree diverse. Un

psicopatologia

psicopatologia

Spieghiamo quali sono la psicopatologia e i disturbi psicologici. La prospettiva biomedica ed esempi di disturbi psicopatologici. La psicopatologia studia le malattie mentali. Che cos'è la psicopatologia? La psicopatologia è la disciplina che analizza le motivazioni e le particolarità delle malattie mentali . Q