• Monday January 17,2022

Comunicazione Intrapersonale

Ti spieghiamo cos'è la comunicazione intrapersonale, esempi e caratteristiche. Inoltre, quali sono i problemi che presenta.

La comunicazione intrapersonale consiste nell'analisi privata.
  1. Cos'è la comunicazione intrapersonale?

La comunicazione intrapersonale è quella che una persona si impegna con se stessa. Questa forma di comunicazione implica che è la stessa persona che emette e, allo stesso tempo, che riceve la stessa messaggio.

La comunicazione intrapersonale consiste nelle analisi che la persona esegue privatamente e può includere tutto ciò che la persona ascolta, legge o ripete. di comunicazione che le persone connettono con la loro coscienza, riflettono, sono calme o si calmano. Da questo dialogo intrapersonale possono nascere anche messaggi o pensieri negativi che generano paura, insicurezza o ansia, tra le altre emozioni.

La comunicazione intrapersonale include, oltre a pensieri o riflessioni, idee, sogni e pensieri ad alta voce .

Vedi anche: Comunicazione efficace.

  1. Esempi di comunicazione intrapersonale

La comunicazione intrapersonale può generare idee e pensieri negativi.

Le persone possono mantenere diversi tipi di comunicazioni intrapersonali. Alcuni esempi sono i seguenti:

  • Tra le parti del corpo. Questo accade quando un organo nel corpo invia un messaggio al sistema nervoso centrale. Ad esempio, la sensazione di caldo o freddo, il desiderio di mangiare, un po 'di dolore, bruciore o solletico.
  • Ad alta voce. Più di una volta, le persone si ritrovano a parlare ad alta voce o addirittura a leggere ad alta voce. Questo può essere usato per prestare attenzione, calmarsi, ordinare una serie di idee o concentrarsi. A volte questa forma di comunicazione avviene inconsciamente.
  • Negativi. Questi sono quei pensieri o idee che generano angoscia nelle persone e possono influenzare l'autostima dell'individuo, così come i loro legami con il resto della società. Tra questi pensieri negativi ci sono i seguenti:
    • Catastrofico. La persona, in questo caso, di solito intrattiene dialoghi con se stessa che generano rifiuto, ansia, colpa o pietà nei confronti della sua persona.
    • Vittima. La persona mantiene dialoghi in cui sente che il resto è superiore a lui e si sente totalmente non protetto.
    • Irrilevante. Avere questo tipo di pensiero significa che la persona non può uscire da un circolo vizioso di sfinimento e stress poiché continua a ripetere gli obiettivi che non ha raggiunto più o più volte o qualsiasi tipo di frustrazione.
    • Auto - critica. Si verifica quando la persona si sente inutile e tutte le autovalutazioni eseguite sono totalmente negative.
  1. Caratteristiche della comunicazione intrapersonale

L'individuo deve interpretare o riflettere sui messaggi che si invia.

Esistono diverse forme di comunicazione e, per identificare l'intrapersonale del resto, alcune qualità da considerare potrebbero essere le seguenti:

  • È inevitabile La persona non può scegliere se mantenere o meno questo tipo di comunicazione. Per fare un esempio grafico, non è come quando il telefono squilla e l'individuo sceglie di non rispondere. La comunicazione intrapersonale semplicemente "germoglia" e può persino essere molto difficile da gestire.
  • È unilaterale . A differenza delle comunicazioni bilaterali o multilaterali, in cui vengono scambiati i ruoli tra mittenti e destinatari, qui la conversazione è tra una singola persona che è, contemporaneamente, mittente e destinatario del messaggio (nessun cambio di ruolo o feedback) ").
  • Non sono necessariamente letterali . Molte volte l'individuo deve interpretare o riflettere sui messaggi che si invia.
  • Funziona come un ` ` filtro ''. Questo tipo di comunicazione aiuta le persone a comportarsi in modo socialmente accettato. Grazie a lei, le persone riescono a autocensurare alcuni commenti, gesti, comportamenti che, altrimenti, sarebbero stati mal visti dagli altri.
  • Non viene utilizzata una sola persona . Questi dialoghi con se stessi possono essere condotti usando la prima persona, ma anche la seconda persona. Questo dipende da ciascuno, nonché dalla circostanza in cui si verifica.
  1. Problemi di comunicazione intrapersonale

Come elencato sopra, le persone possono avere pensieri negativi e questo può influire sulla loro salute, così come sulla loro relazione con altre persone. Ecco perché è essenziale identificare quando una persona soffre di questi tipi di problemi per lavorarci sopra

Può anche succedere che un'idea o un messaggio vengano ripetuti più volte nella testa dell'individuo ed è importante essere consapevoli perché potrebbero inviare segnali su un problema esterno che la persona deve affrontare e risolvi. Una volta fatto, il messaggio scomparirà.

È molto comune per le persone che soffrono di pensieri negativi rivolgersi a terapisti o specialisti che li guidano per superarli, bene, per aiutare la persona a vivere insieme. Con loro senza influenzare la loro autostima o comportamento.

È anche importante sapere come controllarti di fronte a questi tipi di pensieri, anche quando non si verificano in modo patologico, ma in una situazione di troppo stress o stress. Avere pensieri negativi è più comune e frequente di quanto si immagini. Ci sono studi che rivelano che un individuo dedica circa 15 ore al giorno al dialogo con se stesso. E, del totale, l'80% di tali comunicazioni sarebbe negativo.

  1. Comunicazione interpersonale

La comunicazione interpersonale è bilaterale o multilaterale.

È molto comune contrastare la comunicazione intrapersonale e interpersonale. Cosa significa quest'ultimo? Questa è la comunicazione reciproca che esiste tra almeno due persone . Ciò significa che non è unilaterale, ma bilaterale o multilaterale.

In altre parole, nella comunicazione interpersonale, i ruoli di mittente e destinatario vengono costantemente scambiati e, allo stesso tempo, la persona che invia il messaggio non è la stessa di quella che lo riceve.

Follow in: Comunicazione interpersonale.


Articoli Interessanti

risparmio

risparmio

Spieghiamo cosa sono i risparmi e quali tipi di risparmi esistono. Inoltre, perché è importante e quali sono le sue differenze con l'investimento. Si riferisce alla percentuale di reddito o reddito non destinata al consumo. Cosa sta salvando? Ha salvato la pratica di separare una parte del reddito mensile di una famiglia, un'organizzazione o un individuo , al fine di accumularlo nel tempo e quindi allocarlo ad altri.

tragedia

tragedia

Vi spieghiamo cos'è una tragedia e quale è stata l'origine di questa forma letteraria. Inoltre, alcuni esempi e qual è la tragedia greca. La tragedia di solito porta alla morte, alla follia o all'esilio del protagonista. Qual è la tragedia? La tragedia è chiamata forma letteraria (drammatica) e teatrale coltivata fin dai tempi antichi , in cui situazioni di conflitto in cui un personaggio è rappresentato con un tono solenne o una serie di essi, di solito di tipo illustre o eroico, sono affrontati a causa di un errore fatale o delle forme del loro personaggio verso un destino irrimed

mescolare

mescolare

Spieghiamo cos'è una miscela e quali sono i risultati che possono essere ottenuti. Inoltre, i suoi componenti e tipi di miscelazione. Una miscela può essere formata da qualsiasi tipo di elemento. Cos'è una miscela? Una miscela è un composto di altri due materiali che sono legati ma non combinati chimicamente. In

Circuito parallelo

Circuito parallelo

Spieghiamo cos'è un circuito parallelo e le formule che utilizza. Inoltre, alcuni esempi e cos'è un circuito in serie. I circuiti paralleli sono utilizzati nella rete elettrica di tutte le case. Che cos'è un circuito parallelo? Quando parliamo di un circuito parallelo o di una connessione parallela , intendiamo una connessione di dispositivi elettrici (come bobine, generatori, resistori, condensatori, ecc.).

Settore terziario

Settore terziario

Spieghiamo cos'è il settore terziario, le sue principali aree ed esempi. Inoltre, in cosa consistono i settori primario, secondario e quaternario. Il settore terziario fornisce supporto specializzato a consumatori o aziende. Quale settore terziario? Si chiama settore terziario o settore dei servizi della catena economica che, a differenza dei due precedenti, non si occupa dell'estrazione di materie prime o la sua trasformazione in beni di consumo, ma per la soddisfazione delle esigenze operative e commerciali o di qualsiasi altra natura richiesta sia dai consumatori finali che da altre

antropologa

antropologa

Ti spieghiamo cos'è l'antropologia e come nasce questa scienza. Inoltre, riassunto della sua storia e dei rami dell'attuale antropologia. L'antropologia si concentra sullo studio dell'uomo. Che cos'è l'antropologia? L'antropologia è una scienza sociale, che si concentra sullo studio dell'uomo nella sua forma integrale, un'altra definizione si riferisce allo studio dell'essere umano nelle sue diverse forme storiche. I