• Thursday September 16,2021

comunismo

Ti spieghiamo cos'è il comunismo e quali sono le basi di un governo comunista. La storia di questa ideologia. Marxismo e leninismo.

Le basi del comunismo furono fondate da Engels e Marx.
  1. Cos'è il comunismo?

Il comunismo è un'ideologia politica e un sistema di organizzazione sociale che implica la scomparsa delle classi sociali, la pianificazione In termini economici e di comunità, l'abolizione della proprietà privata sui cosiddetti mezzi di produzione e anche sull'opera stessa.

Il comunismo propone la collettivizzazione dei mezzi di produzione e l'equa distribuzione del lavoro e dei beni: le basi del comunismo furono fondate da Engels e Marx come un nuovo modo di interpretare la storia.

Il governo comunista ideale presuppone l'assenza di un governo coercitivo che dovrebbe combattere la proprietà privata e l'accumulazione di capitale attraverso la rivoluzione. Alcuni esperti tracciano l'origine di alcune basi del comunismo nelle prime comunità cristiane, compresa la Repubblica di Platone.

Secondo Marx, sperimentiamo l'oppressione nei rapporti di produzione all'interno del sistema capitalista . Queste relazioni e la lotta di classe genererebbero le condizioni della coscienza sociale che permetterebbero la rivoluzione. Per la rivoluzione sarebbe necessario creare il partito che darebbe unità e coesione alla società nel momento preciso in cui il sistema capitalista ha subito una crisi interna che lo metterebbe in pericolo .

Ti può servire: comunismo utopico.

  1. Dottrina comunista

Stalin userebbe il nome marxismo-leninismo per chiamare la dottrina comunista.

Le opere di Marx ed Engels erano state considerate una dottrina e un programma rivoluzionario e politico. Dopo la presa del potere da parte di Lenin nel 1917, il comunismo manifestò la sua leadership politica con l'Internazionale comunista .

Fino ad allora le basi marxiste erano intatte, dopo il contributo di Lenin, si creò una sezione della dottrina chiamata "leninismo" . Questi contributi includevano quello dell'imperialismo come una fase superiore al capitalismo e la necessità di un partito all'avanguardia che avrebbe funzionato come uno strumento per guidare la rivoluzione.

Durante il suo dominio, Stalin avrebbe usato il nome marxismo-leninismo per chiamare la dottrina . Ciò non significa un'unione tra le formulazioni, ma è un termine specifico per descrivere la linea di pensiero utilizzata per il partito e gli stati sotto il controllo dell'URSS. Dopo la morte di Stalin, il Partito comunista russo ha retrocesso la versione stalinista del marxismo-leninismo perché lo considerava un culto per la persona del leader.

Senza nessun leader ideologico rimasto in Russia, l'attenzione comunista è passata in Cina con Mao Tse Tung . Questo fatto è considerato come una rottura tra i partiti comunisti manifestati a favore dell'Unione Sovietica e gli altri.

Vedi anche: Cos'è il comunismo scientifico?

  1. Organizzazione politica e socioeconomica del comunismo

Il marxismo è stato usato come strumento per vedere la storia in termini socioeconomici legati ai modi e alle relazioni di produzione.

In questo modo dividiamo la storia in questi periodi: comunismo primitivo, schiavitù, feudalesimo, mercantilismo, capitalismo e comunismo.

Il passaggio dal capitalismo al socialismo sarebbe improvviso, ma Lenin parlò di un periodo di transizione in cui il modo di produzione sarebbe stato sostituito e espropriando i mezzi di produzione, finirà per eliminare la borghesia. D'altra parte, questo tipo di periodizzazione ci mostra l'idea di un'organizzazione socio-economica che non può essere utilizzata in tutto il mondo. In alcuni punti geografici come la Cina, dovrebbe essere utilizzata un'altra denominazione di periodi.

Basato sull'approccio leninista, era molto comune vedere la creazione nel mondo di istituzioni e partiti comunisti che avrebbero dovuto prendere il posto dell'avanguardia del proletariato per rappresentare i loro interessi di classe. Nelle repubbliche popolari non c'è altro che un partito e in esso gli interessi del proletariato e dei contadini sono ugualmente difesi. La conduzione ideologica sarebbe solo comunista e gli affari economici sarebbero stati ben pianificati.

In questo sistema l'apparato statale viene utilizzato per promuovere trasformazioni culturali nella popolazione . Nelle dittature del proletariato il ruolo statale è molto importante.

  1. Storia del comunismo

Prima internazionale

Non possiamo parlare della storia del comunismo senza prima menzionare la Prima Internazionale. Questa organizzazione è stata fondata nella città inglese di Londra, nella Saint Martin's Hall, dopo un incontro tra lavoratori.

Il suo primo incontro ufficiale ebbe luogo nella città di Ginevra nel 1886. Poi, nel 1872, la sua sede fu trasferita a New York . I membri di tutto il mondo hanno aggiunto l'incredibile 1.200.000. Nell'IWA si potevano facilmente vedere i diversi conflitti ideologici di colorante tra anarchismo e marxismo.

SegundaInternacional

Per quanto riguarda l'origine della Seconda Internazionale nel 1889, è noto che la sua apparizione fu il risultato di numerosi tentativi falliti di ritrovare la Prima .

Questa organizzazione raggruppava membri dei partiti laburista e comunista . La Seconda Internazionale ebbe fine con l'inizio della prima guerra mondiale nel 1916. È corretto affermare che in questa organizzazione è possibile trovare le basi per quella che sarebbe la socialdemocrazia.

TerceraInternacional

Una volta disarmata la Seconda Internazionale, i gruppi socialisti che avevano manifestato contro la guerra convocarono due conferenze: quella di Zimmerwald nel 1915 e quella di Kienthal nel 1916. Queste conferenze sono considerate come radici dirette. della Terza Internazionale, fondata nel 1919 nella città di Pietrogrado .

Questa forte iniziativa è dovuta al Partito Comunista dell'Unione Sovietica . Questa fase dell'organizzazione vede al suo interno i conflitti tra trotskisti e stalinisti. Alla fine, i trotskisti si staccarono dalla Terza Internazionale dopo l'arrivo di Hitler al potere in Germania. Più tardi nel 1943 l'Internazionale comunista fu sciolta.

Articoli Interessanti

vita

vita

Spieghiamo cos'è la vita, definita in diverse discipline come la biologia, la fisica e la filosofia. Inoltre, concetto di vita umana. La vita è la capacità di nascere, respirare, sviluppare, procreare, evolvere e morire. Che cos'è la vita? Il concetto di vita è difficile da definire, poiché a seconda della disciplina in cui ci troviamo, si otterranno risposte diverse, che possono anche essere antagoniste l'una con l'altra . La v

Sud America

Sud America

Spieghiamo cos'è il Sud America, i paesi che compongono questa regione e le sue capitali. Inoltre, la sua economia e i climi che presenta. L'area del Sud America è di 18, 2 milioni di chilometri quadrati. Cos'è il Sud America? Quando parliamo di Sud America, Sud America o Sud America, la regione di questo continente deve essere citata la linea dell'equatore verso il basso e che costituisce un singolo blocco subcontinentale diverso dal Nord America, dall'America centrale e dalle Isole dei Caraibi. L

Riproduzione cellulare

Riproduzione cellulare

Spieghiamo cos'è la riproduzione cellulare, la meiosi, la mitosi e le sue fasi. Inoltre, la sua importanza per la diversità della vita. La riproduzione cellulare consente l'esistenza di organismi pluricellulari. Cos'è la riproduzione cellulare? È noto come riproduzione cellulare o divisione cellulare nella fase del ciclo cellulare in cui ciascuna cellula si divide per formare due diverse cellule figlie . Qu

Comunismo di guerra

Comunismo di guerra

Spieghiamo quale fosse il comunismo di guerra, quali fossero gli obiettivi di questo sistema e le conseguenze che esso produsse. Per molti, il comunismo di guerra fu un tentativo di sopravvivere alla guerra civile. Cos'era il comunismo di guerra? Il sistema politico ed economico con cui fu amministrata la Russia sovietica (prima dell'esistenza dell'URSS) tra giugno 1918 e marzo 1921, fu chiamato comunismo di guerra il quadro della guerra civile russa

morale

morale

Spieghiamo qual è la morale e le principali caratteristiche di questo insieme di valori. Inoltre, i tipi di morale esistenti. La moralità è definita come l'insieme di norme che derivano dalla società stessa. Cos'è la moralità? La morale consiste in una serie di norme, regole, valori, idee e credenze ; sulla base della quale un essere umano che vive nella società manifesta il suo comportamento. In te

vocazione

vocazione

Vi spieghiamo cos'è una vocazione e gli aspetti con cui è composto questo termine. Inoltre, alcune delle sue caratteristiche. Una vocazione dipende dagli interessi, dalle attitudini e dai gusti di una persona. Che cos'è la vocazione? L'``invocazione '' è il desiderio e l'inclinazione delle persone verso una determinata professione , carriera o azione. Il