• Tuesday September 21,2021

Inquinamento chimico

Ti spieghiamo che cos'è l'inquinamento chimico, la sua origine, le cause e le conseguenze. Tipi di inquinanti e forme di inquinamento.

La contaminazione chimica provoca cambiamenti imprevedibili e spesso tossici o letali.
  1. Qual è la contaminazione chimica?

Resta inteso dalla contaminazione chimica, o anche dal rischio chimico, per la capacità di alcuni elementi e sostanze generalmente per uso industriale, di essere introdotti in altri composti, tessuti organici e persino ecosistemi, causando cambiamenti imprevedibili e spesso tossici o letali, a seguito di reazioni chimiche incontrollate .

Da un certo punto di vista, si potrebbe dire che ogni forma di inquinamento è chimica, poiché consiste nell'introduzione di sostanze nocive in un ambiente a cui sono estranee e da cui è quindi difficile da estrarre. Tuttavia, il caso della contaminazione chimica si distingue dagli altri in quanto i suoi elementi causali provengono direttamente dall'industria chimica e costituiscono sostanze tossiche o pericolose.

Vedi anche: Inquinamento dell'aria

  1. Origine della contaminazione chimica

La contaminazione chimica può anche verificarsi a causa dell'attività vulcanica.

La presenza di elementi chimici o sostanze chimiche in modo incontrollato negli ecosistemi terrestri si è verificata nel corso della sua storia geologica in più occasioni, in particolare a causa di lunghi periodi di attività vulcanica o, persino, dell'aspetto e della fioritura della vita. Pianta fotosintetica, che ha gradualmente riempito l'atmosfera terrestre di ossigeno gassoso.

Tuttavia, nella sua brevissima storia sul pianeta, gli esseri umani hanno modificato l'equilibrio degli ecosistemi molto più rapidamente e radicalmente, a causa dell'avvio delle industrie, in particolare dopo la rivoluzione industriale del diciottesimo secolo.

La comprensione da parte dell'essere umano del modo in cui opera la materia gli ha permesso di fabbricare sostanze e manipolare gli atomi che le costituiscono, ma sottoponendo nel processo altre sostanze inutili e spesso dannose, che in assenza di una migliore gestione daranno all'ambiente . Una volta lì, possono entrare nella fauna selvatica e distruggere l'equilibrio chimico dell'ecosistema, con conseguenze davvero serie per la sostenibilità della vita sul pianeta.

  1. Cause di contaminazione chimica

Per la maggior parte, le cause della contaminazione chimica provengono da fonti umane . Ci sono anche materiali chimici gettati da terra da vulcani e geyser, ma questi eventi sono più rari e spesso danno alla natura il tempo necessario per riprendersi dai danni ecologici.

D'altra parte, la quantità di sostanze che gli esseri umani riversano nell'aria, nell'acqua e nella terra giorno dopo giorno sono più abbondanti, difficili da eliminare e quindi dannose a medio e lungo termine . Lo scarico indiscriminato di acque reflue o di gas e sostanze nei fiumi, nell'aria o nei mari proviene non solo dalle grandi fabbriche, ma dalla fuga di automobili, prodotti commerciali scartati e centrali elettriche.

  1. Conseguenze della contaminazione chimica

La contaminazione chimica può causare fenomeni come la pioggia acida.

L'inquinamento chimico ha gravi conseguenze sull'equilibrio molecolare degli ecosistemi e della vita stessa, come ad esempio:

  • Alti livelli di tossicità. Ciò porta a massicce morti di animali o piante o specie microscopiche, distruggendo l'equilibrio del traffico (cibo) di un determinato ecosistema e diminuendo la sua biodiversità.
  • Malattie croniche Come cancro, insufficienza respiratoria, danni alla pelle, ecc., Sia nell'uomo che negli animali e nelle piante.
  • Reazioni chimiche imprevedibili. Entrando nei cicli meteorologici e climatici, queste sostanze possono produrre reazioni inaspettate che danno origine a fenomeni come la pioggia acida, ad esempio, in cui invece di piovere acqua, piove un Acido molto delicato che provoca danni materiali.
  • Accumulo biochimico. Alcuni contaminanti possono essere immagazzinati nel corpo degli esseri viventi, viaggiando così da un luogo a un altro mentre un animale divora un altro, e infine raggiungendo il nostro cibo, per entrare nei nostri corpi e causare malattie.

Ti può servire: inquinamento delle acque

  1. Tipi di sostanze chimiche inquinanti

I contaminanti chimici possono essere classificati in base al loro effetto sull'ambiente in:

  • Veleni. Sostanze che quando introdotte nel corpo degli esseri viventi inibiscono o alterano drammaticamente i loro processi biochimici vitali e causano la morte.
  • Mutagnicos. Sostanze la cui presenza nell'organismo di esseri viventi influisce sulla conformazione delle molecole di DNA, causando mutazioni imprevedibili, alcune delle quali possono essere trasmesse generazionalmente.
  • Corrosivi. Materiali che quando interagiscono con la materia organica causano la sua corrosione, cioè la sua ossidazione violenta, provocandone un danno irreparabile.
  • Asfissiante. Soprattutto i gas, sono più leggeri dell'aria e di solito lo spostano, occupando lo spazio dei polmoni e generando asfissia meccanica negli esseri viventi.
  • Radiactivos. Sostanze atenicamente instabili, che emettono particelle e onde di energia a una tale frequenza, che influenzano il DNA causando danni genetici e malattie.
  1. Forme di contaminazione chimica

La contaminazione chimica di solito si verifica per inalazione (respirazione di gas tossici) o contatto diretto (penetrazione attraverso la pelle) o irradiazione (semplicemente nelle immediate vicinanze del materiale) nel caso di materiali radioattivi.

Nel caso dell'essere umano, questi comportamenti possono essere controllati e minimizzare il danno immediato, ma non nel caso di animali o piante, che subiscono gli effetti della contaminazione chimica e Portano anche il nostro cibo e, inoltre, i danni all'ecosistema che si verificano in silenzio non possono essere previsti al momento del versamento di sostanze, supponiamo, nei fiumi. I suoi effetti saranno osservabili a lungo termine, di solito quando è troppo tardi.

  1. Principali contaminanti chimici

I principali inquinanti chimici di oggi sono:

  • Metalli pesanti Elementi metallici utilizzati nella fabbricazione di utensili, tubi e altri usi industriali, in grado di rilasciare nel tempo particelle che finiscono sospese nell'aria, nell'acqua o come parte del pasto e che a lungo termine può causare avvelenamento o incidenti di cancro.
  • Pesticidi chimici Sostanze utilizzate nell'industria agricola e che svolgono la funzione di proteggere le colture da insetti, batteri o persino erbe che possono rovinarle, ma hanno anche una presenza residua nelle acque sotterranee e nel cibo stesso, rendendoli leggermente tossici per il consumo.
  • Rifiuti di droga Lo smaltimento di farmaci scaduti o superflui deve avvenire attraverso meccanismi adeguati, altrimenti i loro componenti attivi fermeranno l'ambiente, diventando così contaminanti biochimici.
  • Rifiuti commerciali Il contenuto chimico di batterie (batterie), aerosol, disinfettanti e altri prodotti per l'uso quotidiano nelle nostre case darà quasi sempre l'ambiente e, in grandi proporzioni, diventerà una fonte di sostanze che Prodotti chimici nocivi.
  1. radioattività

La radioattività è uno dei casi più gravi di contaminazione chimica che esistono, poiché si tratta di elementi chimici instabili, che emettono particelle e onde di energia costantemente e in tutte le direzioni, praticamente attraversando tutta la materia (tranne il piombo, quindi viene utilizzato per contenere questi tipi di materiali) e danneggiando tutto il materiale genetico degli esseri viventi.

I materiali radioattivi hanno un periodo di decadimento variabile, ma in alcuni casi può essere estremamente lungo, come nel plutonio-239 che emette radiazioni per 24.100 anni, usato durante il secolo XX nella fabbricazione di armi nucleari.

  1. scie chimiche

Alcune teorie sostengono che le scie chimiche contengano agenti biologici contaminanti.

Le `` scie chimiche ' ' (dai percorsi chimici inglesi, `` percorsi chimici '') sono il nome che alcune teorie del complotto danno alle scie di condensazione Furono lasciati dagli aeroplani nell'atmosfera, che avrebbero contenuto, secondo queste teorie, inquinanti chimici o biologici, dietro i quali oscuri poteri L'industria farmaceutica si occupa di mantenere la popolazione malata e di sostenere l'attività di farmacologia.

  1. Come prevenire la contaminazione chimica?

L'inquinamento chimico richiede misure ferme da parte delle società per ridurre la quantità di materiali nocivi che vengono scaricati nell'ambiente su base giornaliera. Questo può significare:

  • Controlli rigorosi del governo per le industrie chimiche, petrolchimiche e siderurgiche riguardanti la gestione delle acque reflue, dei vapori e dei rifiuti.
  • Punizioni esemplari per coloro che subiscono danni ambientali a causa di una cattiva o irresponsabile manipolazione di sostanze chimiche.
  • Divieto di commercializzazione di prodotti con elementi chimici dannosi, promozione del consumo di alternative eco-salutari e strategie di riciclaggio in modo che questi prodotti non finiscano nell'ambiente.
  • Divieto o controllo degli agrotossici e promozione di studi indipendenti, oggettivi e autofinanziati che valutano ciascun prodotto prima del suo massiccio utilizzo.
  • Sistemi di riciclaggio di materiali pericolosi: batterie, medicinali, contenitori vuoti per aerosol, ecc.
  • Campagne di sensibilizzazione per la popolazione per comprendere i rischi di contaminazione chimica.
  1. Esempi di contaminazione chimica

Le industrie chimiche riversano sostanze tossiche che inquinano l'oceano.

Alcuni classici esempi di inquinamento chimico sono quelli causati da alcune industrie chimiche nell'oceano : versando le loro acque piene di solfati e altre sostanze nell'acqua, incoraggiano la crescita (da sovralimentazione) di alcune alghe e organismi simili, la cui popolazione aumenta al punto come soffocare altre specie e poi competere con se stesse, morire massicciamente e marcire in riva al mare, il che è dannoso per la diversità biologica e l'equilibrio biotico marino.

Un altro esempio tradizionale ha a che fare con l'uso del DDT come pesticida durante il ventesimo secolo, fino a quando il suo divieto non ha trovato tracce di questa sostanza tossica negli animali dell'altra parte del mondo, così come negli alimenti e persino nelle acque reflue per il consumo umano.

Continua con: Inquinamento del suolo


Articoli Interessanti

Rete WAN

Rete WAN

Spieghiamo cos'è una rete WAN e i tipi esistenti. Inoltre, diversi esempi e altri tipi di reti di computer. Le reti WAN incorporano diverse reti più piccole in una. Che cos'è una rete WAN? Nell'informatica, si chiama WAN (acronimo inglese: Wide Area Network , ovvero Wide Area Network) alle connessioni del computer di più grande , vale a dire, la più grande e la più veloce, coprendo una grande porzione geografica del pianeta, quando non il mondo intero. Le r

emergenza

emergenza

Spieghiamo cos'è un'emergenza e quali tipi di emergenza esistono. Inoltre, cos'è un sistema di emergenza. In caso di incendi boschivi, viene generalmente dichiarato lo stato di emergenza. Che cos'è un'emergenza? Un'emergenza è un'attenzione urgente e totalmente imprevista , a causa di un incidente o di un evento imprevisto, e dipende dall'ambito in cui viene utilizzata, questa parola può avere significati diversi. Il

Figure retoriche

Figure retoriche

Vi spieghiamo quali sono le figure retoriche e a cosa servono questi usi del linguaggio. Inoltre, i tipi esistenti e alcuni esempi. Le figure retoriche ordinano le parole per migliorare la loro bellezza interiore. Quali sono le figure retoriche? È noto come figure retoriche - figure letterarie - alcuni usi del linguaggio verbale che si allontanano dall'efficace forma comunicativa, cioè dal modo in cui comunichiamo un'idea concreta, e perseguiamo m È espressivo, elaborato, artistico, divertente o potente per trasmettere la stessa idea. N

osmosi

osmosi

Spieghiamo cos'è l'osmosi e i tipi esistenti. Inoltre, perché è importante, cos'è la diffusione biologica ed esempi di osmosi. L'osmosi fu scoperta nel 1877 dal tedesco Wilhelm Pfeffer. Che cos'è l'osmosi? L'osmosi o l'osmosi è un fenomeno fisico di scambio di materia attraverso una membrana semipermeabile , da un mezzo meno denso a uno di densità superiore, senza incorrere in dispendio di energia a. È un

OAS

OAS

Spieghiamo cos'è OAS e le diverse funzioni di questa organizzazione. Inoltre, i suoi obiettivi e paesi che lo compongono. L'OAS è stato creato il 30 aprile 1948. Cos'è l'OAS? L'OAS è l'Organizzazione degli Stati americani (OAS in inglese), un'organizzazione internazionale di un tribunale panamericano e ambito d'azione regionale, creato il 30 aprile 1948, con l'idea di operare come istanza multilaterale per l'integrazione del continente. La

risparmio

risparmio

Spieghiamo cosa sono i risparmi e quali tipi di risparmi esistono. Inoltre, perché è importante e quali sono le sue differenze con l'investimento. Si riferisce alla percentuale di reddito o reddito non destinata al consumo. Cosa sta salvando? Ha salvato la pratica di separare una parte del reddito mensile di una famiglia, un'organizzazione o un individuo , al fine di accumularlo nel tempo e quindi allocarlo ad altri.