• Tuesday August 4,2020

cooperazione

Ti spieghiamo cos'è la cooperazione e in cosa consiste la cooperazione come valore. Cos'è la cooperazione biologica e internazionale.

La cooperazione implica che le persone condividano un obiettivo comune.
  1. Che cos'è la cooperazione?

Quando parliamo di cooperazione, ci riferiamo a un concetto applicabile a numerosi settori della vita umana e in generale, relativo alla somma degli sforzi tra vari individui o gruppi di individui per raggiungere un obiettivo comune, di di cui tutti trarranno beneficio. Questo concetto è stato oggetto di studio da varie discipline della conoscenza umana, come biologia, antropologia, economia, ecc.

In realtà, esiste una teoria della cooperazione, sviluppata da ricercatori come Robert Axelrod e Martin Nowak, tra gli altri, che stabilisce che ci sono quattro condizioni essenziali per la cooperazione tra due individui:

  • Sovrapposizione di desideri, cioè che condividono entrambi un obiettivo raggiungibile.
  • Probabilità di futuri incontri tra i due, ovvero la possibilità di una relazione futura.
  • Ricordi positivi di incontri passati tra entrambi gli individui.
  • Un valore associato a risultati futuri, ovvero che il risultato è così importante che la cooperazione è desiderabile o tollerabile.

La cooperazione è quindi l'opposto della concorrenza o della competizione, in cui due o più individui affrontano e competono per ottenere un beneficio.

Vedi anche: Concorrenza.

  1. La cooperazione come valore

La cooperazione promuove la solidarietà e il lavoro di squadra.

La cooperazione è, nella maggior parte delle culture, un valore sociale ed etico, cioè un comportamento apprezzabile e apprezzato . Il lavoro di squadra, ad esempio, è incoraggiato fin dalla tenera età e durante tutta la scuola formale, oltre ad essere indispensabile per l'esercizio della politica, per una società pacifica e persino per la pratica di molti sport. In tal senso, le persone disposte a collaborare e la solidarietà tendono ad essere apprezzate, forse perché l'egoismo e l'individualismo sembrano essere intrinseci alla natura umana.

Numerose dottrine ideologiche, politiche e persino religiose supportano la cooperazione in vari settori della vita umana come comportamento da promuovere, come modo per stabilire dinamiche di maggiore solidarietà e maggiore uguaglianza di opportunità per tutte le persone. La cosa divertente è che, allo stesso tempo, viviamo in una dinamica di libera concorrenza commerciale, dato che il sistema capitalista opera sulla base del fatto che i venditori competono per l'acquisto o i consumatori per un prodotto scarso.

  1. Cooperazione biologica

Nel mondo naturale è frequente anche la cooperazione. Può verificarsi tra individui della stessa specie o di specie diverse, sempre per reciproco vantaggio, sia proteggendosi dai predatori, alimentando i loro metabolismi, scambiando difesa per il cibo, ecc. A seconda delle condizioni in cui si verifica, possiamo parlare di:

  • Mutualismo. Quando entrambe le specie ottengono benefici dalla loro interazione, come le micorrize: funghi che rendono la vita tra le radici di un albero, ottenendo nutrienti da esso e dandogli in cambio riserve d'acqua.
  • Commensalismo. Quando la cooperazione è involontaria da parte di una delle due specie, vale a dire che il beneficio è solo per una, ma non provoca alcun tipo di danno in cambio dell'altra. È ciò che accade con i remoras che aderiscono allo squalo per essere trasportati più rapidamente, senza causare alcun danno nel processo.
  • Simbiosi. Quando la cooperazione è così stretta che diventa praticamente dipendente, poiché entrambe le agenzie richiedono che l'altra viva. Questo è ciò che accade con la flora batterica nel nostro intestino: centinaia di specie di batteri rendono la vita dentro di noi e ci aiutano a digerire e elaborare il cibo, a tal punto che non potremmo farlo altrettanto bene senza di loro.

Può servirti: relazioni interspecifiche.

  1. Cooperazione internazionale

La cooperazione internazionale si svolge attorno a questioni sensibili e vitali.

La cooperazione internazionale o la cooperazione tra paesi è una forma di organizzazione di beneficenza tra Stati, che mira a soddisfare le esigenze di ciascuno in modo vantaggioso per entrambi, o che offre loro opportunità reciproche che mancano al resto delle loro relazioni internazionali. In altre parole, paesi, come le agenzie, hanno bisogno degli alleati per sopravvivere, e tali alleanze vengono sollevate attraverso trattati di cooperazione internazionale, tra gli altri patti.

Pertanto, invece di competere e impoverire le condizioni di vita dei propri cittadini, gli Stati possono generalmente cooperare per stabilire un quadro minimo per gli scambi commerciali, economici, sociali, culturali o di altro tipo, che non esclude nemmeno che vi sia una serie di relazioni commerciali tra loro, cioè le biblioteche, cioè la libera e obiettiva concorrenza.

La cooperazione internazionale di solito si verifica intorno a questioni sensibili e vitali, come crisi umanitarie e / o ecologiche, alleanze militari, cooperazione in termini legali, giudiziari o culturali, quando non la costruzione di leggi comuni che consentano gradi più ristretti di mutuo vantaggio.

  1. Cooperazione economica

La cooperazione economica è un concetto che comprende vari modelli di interazione tra organizzazioni, tra Stati e persino tra individui, per sostenere uno scambio commerciale o finanziario con la flessibilità e il consenso necessari per consentire e promuovere rafforzamento delle economie di entrambi i paesi. Ciò evita di competere e danneggiarsi reciprocamente, garantendo, tra l'altro, la durata della pace tra le due nazioni; ricorda che le guerre hanno sempre motivazioni economiche alle spalle.

Allo stesso tempo, la figura della Cooperativa merita di essere menzionata qui, poiché è emersa dal diciannovesimo secolo come una modalità di associazione economico-produttiva che, sebbene abbia scopo di lucro, non sottopone i suoi membri ai rigori della competitività del mercato, ma offre invece una dinamica di mutuo sostegno e solidarietà che sfugge alle feroci dinamiche del capitalismo.


Articoli Interessanti

Narratore Protagonista

Narratore Protagonista

Ti spieghiamo qual è il narratore protagonista e come racconta una storia. Inoltre, esempi di questo e degli altri tipi di narratori. I protagonisti principali raccontano la loro storia con piena consapevolezza di se stessi. Qual è il narratore del personaggio principale? Un narratore principale è inteso come una voce narrativa (un narratore) presente nelle narrazioni letterarie e di altro genere, a cui viene assegnato il compito di raccontare la trama in prima persona (I), assumendo il ruolo principale della stessa . I

zoologo

zoologo

Ti spieghiamo cos'è la zoologia e quali sono i suoi argomenti di interesse. Inoltre, i rami di studio di questa disciplina e alcuni esempi. La zoologia studia le descrizioni anatomiche e morfologiche di ogni specie. Che cos'è la zoologia? La zoologia è il ramo, all'interno della biologia, che è responsabile dello studio degli animali . Al

pittura

pittura

Ti spieghiamo cos'è il dipinto e qual è la storia di questa forma artistica. Inoltre, le tecniche pittoriche e cos'è la pittura rupestre. La vernice utilizza pigmenti naturali e sintetici miscelati con leganti. Qual è il dipinto? Quando parliamo di pittura o arte pittorica, ci riferiamo a una forma artistica che cerca di rappresentare graficamente la realtà , usando forme e colori su una superficie, a partire da di pigmenti naturali e sintetici miscelati con leganti (vernici). In

Diritto pubblico

Diritto pubblico

Ti spieghiamo cos'è il diritto pubblico e i rami di studio che lo compongono. Inoltre, la sua differenza con il diritto privato e gli esempi. Il diritto pubblico, insieme al diritto privato, costituisce il ramo del diritto positivo. Qual è il diritto pubblico? Una parte dei sistemi legali le cui norme sono correlate al potere pubblico e ai suoi rapporti con individui, organizzazioni e con se stesso, ogni volta che è noto come un diritto pubblico. Q

problema

problema

Spieghiamo che cos'è un problema e alcune delle caratteristiche che ha. Inoltre, quali sono i diversi significati di questo termine. Si possono affermare problemi che vengono proposti come domande. Qual è un problema? Un problema è un fatto, una situazione o un problema che richiede una soluzione : è un conflitto che si presenta come un inconveniente per raggiungere obiettivi o stabilità in aree diverse. Un

psicopatologia

psicopatologia

Spieghiamo quali sono la psicopatologia e i disturbi psicologici. La prospettiva biomedica ed esempi di disturbi psicopatologici. La psicopatologia studia le malattie mentali. Che cos'è la psicopatologia? La psicopatologia è la disciplina che analizza le motivazioni e le particolarità delle malattie mentali . Q