• Tuesday August 4,2020

Cromatografa

Ti spieghiamo cos'è la cromatografia, come viene utilizzata per separare le miscele, quali sono le sue fasi, quali tipi esistono ed esempi.

La cromatografia consente di separare e identificare i componenti di una miscela.
  1. Cos'è la cromatografia?

La cromatografia è un metodo per separare miscele complesse, che è ampiamente usato in vari rami della scienza. Per questo, utilizza il principio della ritenzione selettiva, che consiste nel diverso comportamento dei componenti di una miscela su un supporto specifico (come carta, gas, un liquido neutro, ecc.).

In questo modo, la cromatografia impiega varie tecniche che sfruttano le differenze nel tasso di adsorbimento di ciascun componente, identificandole, inoltre, quando si tiene conto dello spettro cromatico che La miscela si lancia nel tempo. Questo metodo consente di separare ciascun componente in un elevato stato di purezza o, quando identificato, di determinare la sua proporzione esatta.

Per questo, l' adsorbimento (diverso dall'assorbimento ) è la chiave, un concetto che si riferisce al coefficiente di adesione che la miscela manifesta rispetto al supporto. Pertanto, in base alla differenza nelle velocità di reazione dei componenti della miscela, la loro percentuale di concentrazione può essere misurata, quando non è affatto separata.

La separazione cromatografica comporta due fasi distinte:

  • Fase statica Inizia quando la miscela viene applicata al suo supporto specifico ed è preparata per l'applicazione del cellulare.
  • Fase mobile Un'altra sostanza viene spostata sul supporto, permettendo così la sua reazione con i componenti della miscela, in modo che la differenza nella velocità di reazione serva da criterio di separazione.

A seconda della loro natura, alcune sostanze tenderanno a muoversi e altre a rimanere sul supporto, in base a quante fasi statiche e mobili di diverse condizioni (liquidi, sì. lidas e bibite) vengono effettuati.

Inoltre: metodi di separazione delle miscele

  1. Tipi di cromatografia

A seconda della natura del supporto (fase statica) e della sostanza mobile (fase mobile), si possono distinguere i seguenti tipi di cromatografia:

  • Cromatografia solido-liquido, in cui la fase statica è solida e la fase mobile è liquida.
  • Cromatografia liquido-liquido, in cui entrambe le fasi sono liquide.
  • Cromatografia gas-liquido, in cui la fase statica è liquida e il cellulare è gassoso.
  • Cromatografia a gas solido, in cui la fase statica è solida e il mobile è gassoso.

D'altra parte, in base al tipo di interazione tra le fasi stazionaria e mobile, abbiamo i seguenti tipi di cromatografia:

  • Cromatografia ad adsorbimento, quando la fase stazionaria è un solido ed è in grado di assorbire ogni elemento della miscela mediante interazioni di tipo polare.
  • Cromatografia di partizione, quando la separazione della miscela è causata da differenze nella solubilità dei suoi componenti, essendo entrambe le fasi liquide.
  • Cromatografia a scambio ionico, quando la fase stazionaria è solida e ha gruppi funzionali ionizzabili, in grado di scambiare la sua carica con la fase mobile.
  1. Esempi di cromatografia

Per analizzare il sangue, i suoi componenti sono separati per cromatografia.

Alcuni esempi quotidiani dell'applicazione della cromatografia sono:

  • Vino rovesciato su una tovaglia bianca . Un incidente all'ora di cena ci permetterà di osservare, quando il vino si asciuga per contatto con l'aria, le varie sostanze che lo compongono. Ognuno tingerà di bianco il tessuto con una tonalità o un colore diversi, potendo così identificarli separatamente, il che sarebbe normalmente impossibile.
  • Esame del sangue La cromatografia dei campioni di sangue viene spesso eseguita per identificare le sostanze in esso contenute, normalmente impercettibili dato che si tratta di una miscela molto complessa. Per questo, si osserva il colore che il sangue riflette su un supporto o sottoposto a una luce specifica.
  • Test delle urine Come il sangue, l'urina è una miscela di vari composti, alcuni solidi e altri liquidi, la cui presenza o assenza può rivelare dettagli sul funzionamento del corpo. Quindi una separazione cromatografica può essere effettuata per pesci per residui insoliti, come sangue, sali, glucosio o sostanze illegali.
  • Rassegna di una scena del crimine . Qualcosa che vediamo spesso nei film: i ricercatori prendono tessuti, fibre, tessuti o altri supporti e osservano la separazione per adesione delle diverse sostanze versate su di loro, come sperma o sangue, anche quando l'occhio nudo potrebbe passare inosservato.
  • Controlli alimentari sanitari . Sulla base del fatto che gli specialisti del cibo conoscono la reazione dei componenti del cibo quando sottoposti a uno spettro cromatografico, questa tecnica può essere usata per dettagliare in un campione se c'è qualche tipo di sostanza in essi. indebito, prodotto di agenti microbici o qualche tipo di contaminazione, prima che il prodotto entri sul mercato e metta a rischio la salute delle persone.

Continua con: Soluzione chimica


Articoli Interessanti

Servizio pubblico

Servizio pubblico

Ti spieghiamo cos'è un servizio pubblico e quali tipi esistono. Inoltre, esempi di questi servizi e della loro importanza per la società. I servizi pubblici sono forniti dallo Stato. Che cos'è un servizio pubblico? I servizi pubblici sono l'insieme di beni e attività, di solito di tipo essenziale essenziale, che attraverso l'amministrazione diretta, sussidi o altri meccanismi regolatori, uno Stato garantisce la sua popolazione, al fine di fornire un migliore tenore di vita e proteggere le pari opportunità tra i suoi cittadini. I s

Rischi e pericoli dei social network

Rischi e pericoli dei social network

Spieghiamo quali sono i rischi e i pericoli derivanti dai social network, in termini emotivi, sociali e di sicurezza. Nei social network non sappiamo chi osserva le nostre interazioni. Rischi e pericoli dei social network I social network sono spazi digitali di scambio e intrattenimento sociale. In essi, un numero diversificato di utenti condivide messaggi, fotografie, video e altro materiale multimediale, secondo criteri di comunicazione stabiliti, formando così una comunità virtuale più o meno aperta. T

Graffiti

Graffiti

Spieghiamo cos'è il graffito e l'origine del termine. Inoltre, i tipi di graffiti e la storia di questa tecnica artistica. Generalmente, i graffiti vengono eseguiti su pareti alte o altamente visibili. Qual è il graffito? Si chiama `` graffiti '', o `` dipinto '' un modo di pittura di strada o arte visiva , di solito illegale o paralegale, che viene generalmente eseguito su vaste aree di spazi urbani: pareti, cancelli, muri, ecc.

Classe operaia

Classe operaia

Ti spieghiamo cos'è la classe operaia e come è emersa questa classe sociale. Caratteristiche della classe operaia. Marxismo. L'origine della classe operaia è legata alle origini del capitalismo. Qual è la classe lavoratrice? Dalla rivoluzione industriale (1760-1840) è chiamata la classe operaia, classe operaia o semplicemente proletariato alla classe sociale che fornisce la forza lavoro per la società per la produzione, costruzione e manifatturiera , ricevendo Cambio una considerazione economica (stipendio), senza diventare proprietario dei mezzi di produzione in cui lavorano. Il n

Guerre napoleoniche

Guerre napoleoniche

Ti spieghiamo quali erano le guerre napoletane, le loro cause, conseguenze, nazioni che hanno partecipato e personaggi principali. Sotto il dominio di Napoleone, l'esercito francese affrontò diverse coalizioni. Quali erano le guerre napoleoniche? È noto come Guerre Napoleoniche o Guerre della Coalizione nella serie di conflitti di guerra che si verificarono in Europa all'inizio del diciannovesimo secolo .

Proprietà generali della materia

Proprietà generali della materia

Vi spieghiamo quali sono le proprietà generali della materia, come possono essere classificate e le loro caratteristiche principali. A seconda della composizione della materia, anche le sue proprietà fisiche e chimiche varieranno. Quali sono le proprietà generali della materia? Quando parliamo delle proprietà generali della materia, ci riferiamo all'insieme di caratteristiche o qualità fisiche possedute da oggetti dotati di sostanza . Ciò