• Tuesday September 21,2021

Cultura organizzativa

Spieghiamo cos'è la cultura organizzativa e perché è così importante per le aziende. Quali sono i suoi elementi e come viene definito il suo clima.

La cultura organizzativa è formata da diversi valori individuali.
  1. Cos'è la cultura organizzativa?

La cultura organizzativa è intesa come credenze, valori, abitudini, tradizioni, atteggiamenti ed esperienze di un'organizzazione .

Poiché ogni organizzazione è composta da persone, questa cultura è costituita dai diversi valori individuali che formano un insieme organizzativo. Tuttavia, la cultura organizzativa non è semplicemente la somma delle individualità che lavorano in una data organizzazione o azienda.

Al contrario, la cultura organizzativa è precedente a quella individuale. Ciò significa che ogni cultura organizzativa costituisce la sua base e quindi si adatta allo staff (dipendenti) che costituirà tale cultura organizzativa.

La cultura organizzativa è anche spesso definita come l'insieme di norme e valori che le persone hanno all'interno di una determinata organizzazione.

Lo scopo della cultura organizzativa è controllare il modo in cui le persone interagiscono tra loro (e all'estero) per interagire.

In breve, la cultura organizzativa è la psicologia di un'azienda: in altre parole, è il nucleo umano dell'azienda, è il comportamento della somma dei suoi dipendenti, è l'immagine che questa organizzazione fornisce alla società in cui è inserita, è il processo di selezione dei suoi dipendenti e anche dei suoi fornitori.

Può servirti: Sviluppo organizzativo.

  1. Importanza della cultura organizzativa

La cultura organizzativa ha due assi principali di importanza: uno interno (relativo al proprio personale, dirigenti, ambiente di lavoro, ecc.) E l'altro relativo alla società (esterna); Con l'ambiente, con le attività di vicinato, di beneficenza, governative, ecc.

La cultura organizzativa guida la direzione dell'azienda in quanto guida il modo in cui ciascuna società o organizzazione dovrebbe comportarsi da sola . Dirige inoltre l'accordo con i suoi dipendenti, clienti e società in generale.

Ogni dipendente cerca di identificarsi con una certa cultura organizzativa. Quindi l'importanza in relazione a questi sta nell'adeguata identificazione di valori, credenze, abitudini, norme e costumi tra i dipendenti e la cultura organizzativa.

Per quanto riguarda la società in cui l'azienda è inserita l'organizzazione, la cultura organizzativa funge da portavoce del modo in cui quella società si relaziona con la società, cioè la sua immagine; il modo in cui si occupa (o meno) l'ambiente, il suo interesse per l'ambiente, la sua influenza e partecipazione alle attività di vicinato, ecc.

  1. Elementi di cultura organizzativa

È necessario stabilire chi o chi sono i decisori.

All'interno della cultura organizzativa ci sono diversi elementi che la costituiscono:

  • Identità dell'organizzazione: che tipo di azienda è? Quali sono i tuoi valori? Quali sono i tuoi obiettivi? Qual è la tua missione?
  • Sistemi di controllo: la cultura organizzativa deve avere sistemi di controllo, cioè processi che monitorano ciò che sta accadendo all'interno di un'azienda con capitale umano (ovvero, con dipendenti e manager).
  • Strutture di potere: stabilisce chi o chi sono i decisori, come viene distribuito e in quali percentuali.
  • Simboli: questo include i loghi e qualsiasi disegno (supporto visivo e uditivo) che l'azienda ha. Parcheggi o bagni esclusivi per dirigenti sono anche simboli di potere e si inseriscono in questa sezione.
  • Rituali e routine: include tutti gli incontri di lavoro, i gruppi di lavoro, i rapporti sulle prestazioni, ecc. Spesso questi possono essere formali, ma anche molte aziende hanno molti riti o routine in modo informale.
  • Storie, miti e aneddoti: questo è il messaggio implicito che sta alla base dell'intera organizzazione. Le storie raccontano l'ascesa delle organizzazioni; le sue basi e la sua crescita, il suo attuale impatto sul mercato, ecc. Gli aneddoti sono narrazioni di storie vere che i dipendenti con anzianità raccontano ai nuovi dipendenti. In altre parole, il messaggio che viene valutato nella cultura organizzativa di ogni azienda.

Ognuno di questi elementi lavora insieme agli altri, potendo sovrapporsi se necessario.

  1. Clima della cultura organizzativa

Il clima della cultura organizzativa sarà definito come segue:

  • Ambiente fisico : si riferisce alle strutture, alle attrezzature installate con l'azienda, alla temperatura del luogo di lavoro, alla luminosità, all'igiene, al comfort di accesso ad essa, ecc.
  • Caratteristiche strutturali Ha a che fare con la struttura gerarchica dell'organizzazione, come è la sua struttura formale, lo stile di direzione tra le altre variabili.
  • Ambiente sociale. Si riferisce al rapporto tra dipendenti, dirigenti, dipartimenti, ecc.
  • Caratteristiche personali Le aspettative, gli atteggiamenti, le motivazioni, i desideri, gli obiettivi ecc. Dei dipendenti sono inclusi qui.
  • Comportamento organizzativo. Ha a che fare con il livello di soddisfazione esistente nell'organizzazione, il modo di controllare l'assenteismo degli arrivi in ​​ritardo, la quantità di turnover o meno dei dipendenti, la pressione con cui si lavora ogni giorno, ecc.

Articoli Interessanti

Rete WAN

Rete WAN

Spieghiamo cos'è una rete WAN e i tipi esistenti. Inoltre, diversi esempi e altri tipi di reti di computer. Le reti WAN incorporano diverse reti più piccole in una. Che cos'è una rete WAN? Nell'informatica, si chiama WAN (acronimo inglese: Wide Area Network , ovvero Wide Area Network) alle connessioni del computer di più grande , vale a dire, la più grande e la più veloce, coprendo una grande porzione geografica del pianeta, quando non il mondo intero. Le r

emergenza

emergenza

Spieghiamo cos'è un'emergenza e quali tipi di emergenza esistono. Inoltre, cos'è un sistema di emergenza. In caso di incendi boschivi, viene generalmente dichiarato lo stato di emergenza. Che cos'è un'emergenza? Un'emergenza è un'attenzione urgente e totalmente imprevista , a causa di un incidente o di un evento imprevisto, e dipende dall'ambito in cui viene utilizzata, questa parola può avere significati diversi. Il

Figure retoriche

Figure retoriche

Vi spieghiamo quali sono le figure retoriche e a cosa servono questi usi del linguaggio. Inoltre, i tipi esistenti e alcuni esempi. Le figure retoriche ordinano le parole per migliorare la loro bellezza interiore. Quali sono le figure retoriche? È noto come figure retoriche - figure letterarie - alcuni usi del linguaggio verbale che si allontanano dall'efficace forma comunicativa, cioè dal modo in cui comunichiamo un'idea concreta, e perseguiamo m È espressivo, elaborato, artistico, divertente o potente per trasmettere la stessa idea. N

osmosi

osmosi

Spieghiamo cos'è l'osmosi e i tipi esistenti. Inoltre, perché è importante, cos'è la diffusione biologica ed esempi di osmosi. L'osmosi fu scoperta nel 1877 dal tedesco Wilhelm Pfeffer. Che cos'è l'osmosi? L'osmosi o l'osmosi è un fenomeno fisico di scambio di materia attraverso una membrana semipermeabile , da un mezzo meno denso a uno di densità superiore, senza incorrere in dispendio di energia a. È un

OAS

OAS

Spieghiamo cos'è OAS e le diverse funzioni di questa organizzazione. Inoltre, i suoi obiettivi e paesi che lo compongono. L'OAS è stato creato il 30 aprile 1948. Cos'è l'OAS? L'OAS è l'Organizzazione degli Stati americani (OAS in inglese), un'organizzazione internazionale di un tribunale panamericano e ambito d'azione regionale, creato il 30 aprile 1948, con l'idea di operare come istanza multilaterale per l'integrazione del continente. La

risparmio

risparmio

Spieghiamo cosa sono i risparmi e quali tipi di risparmi esistono. Inoltre, perché è importante e quali sono le sue differenze con l'investimento. Si riferisce alla percentuale di reddito o reddito non destinata al consumo. Cosa sta salvando? Ha salvato la pratica di separare una parte del reddito mensile di una famiglia, un'organizzazione o un individuo , al fine di accumularlo nel tempo e quindi allocarlo ad altri.