• Sunday August 14,2022

Cultura organizzativa

Spieghiamo cos'è la cultura organizzativa e perché è così importante per le aziende. Quali sono i suoi elementi e come viene definito il suo clima.

La cultura organizzativa è formata da diversi valori individuali.
  1. Cos'è la cultura organizzativa?

La cultura organizzativa è intesa come credenze, valori, abitudini, tradizioni, atteggiamenti ed esperienze di un'organizzazione .

Poiché ogni organizzazione è composta da persone, questa cultura è costituita dai diversi valori individuali che formano un insieme organizzativo. Tuttavia, la cultura organizzativa non è semplicemente la somma delle individualità che lavorano in una data organizzazione o azienda.

Al contrario, la cultura organizzativa è precedente a quella individuale. Ciò significa che ogni cultura organizzativa costituisce la sua base e quindi si adatta allo staff (dipendenti) che costituirà tale cultura organizzativa.

La cultura organizzativa è anche spesso definita come l'insieme di norme e valori che le persone hanno all'interno di una determinata organizzazione.

Lo scopo della cultura organizzativa è controllare il modo in cui le persone interagiscono tra loro (e all'estero) per interagire.

In breve, la cultura organizzativa è la psicologia di un'azienda: in altre parole, è il nucleo umano dell'azienda, è il comportamento della somma dei suoi dipendenti, è l'immagine che questa organizzazione fornisce alla società in cui è inserita, è il processo di selezione dei suoi dipendenti e anche dei suoi fornitori.

Può servirti: Sviluppo organizzativo.

  1. Importanza della cultura organizzativa

La cultura organizzativa ha due assi principali di importanza: uno interno (relativo al proprio personale, dirigenti, ambiente di lavoro, ecc.) E l'altro relativo alla società (esterna); Con l'ambiente, con le attività di vicinato, di beneficenza, governative, ecc.

La cultura organizzativa guida la direzione dell'azienda in quanto guida il modo in cui ciascuna società o organizzazione dovrebbe comportarsi da sola . Dirige inoltre l'accordo con i suoi dipendenti, clienti e società in generale.

Ogni dipendente cerca di identificarsi con una certa cultura organizzativa. Quindi l'importanza in relazione a questi sta nell'adeguata identificazione di valori, credenze, abitudini, norme e costumi tra i dipendenti e la cultura organizzativa.

Per quanto riguarda la società in cui l'azienda è inserita l'organizzazione, la cultura organizzativa funge da portavoce del modo in cui quella società si relaziona con la società, cioè la sua immagine; il modo in cui si occupa (o meno) l'ambiente, il suo interesse per l'ambiente, la sua influenza e partecipazione alle attività di vicinato, ecc.

  1. Elementi di cultura organizzativa

È necessario stabilire chi o chi sono i decisori.

All'interno della cultura organizzativa ci sono diversi elementi che la costituiscono:

  • Identità dell'organizzazione: che tipo di azienda è? Quali sono i tuoi valori? Quali sono i tuoi obiettivi? Qual è la tua missione?
  • Sistemi di controllo: la cultura organizzativa deve avere sistemi di controllo, cioè processi che monitorano ciò che sta accadendo all'interno di un'azienda con capitale umano (ovvero, con dipendenti e manager).
  • Strutture di potere: stabilisce chi o chi sono i decisori, come viene distribuito e in quali percentuali.
  • Simboli: questo include i loghi e qualsiasi disegno (supporto visivo e uditivo) che l'azienda ha. Parcheggi o bagni esclusivi per dirigenti sono anche simboli di potere e si inseriscono in questa sezione.
  • Rituali e routine: include tutti gli incontri di lavoro, i gruppi di lavoro, i rapporti sulle prestazioni, ecc. Spesso questi possono essere formali, ma anche molte aziende hanno molti riti o routine in modo informale.
  • Storie, miti e aneddoti: questo è il messaggio implicito che sta alla base dell'intera organizzazione. Le storie raccontano l'ascesa delle organizzazioni; le sue basi e la sua crescita, il suo attuale impatto sul mercato, ecc. Gli aneddoti sono narrazioni di storie vere che i dipendenti con anzianità raccontano ai nuovi dipendenti. In altre parole, il messaggio che viene valutato nella cultura organizzativa di ogni azienda.

Ognuno di questi elementi lavora insieme agli altri, potendo sovrapporsi se necessario.

  1. Clima della cultura organizzativa

Il clima della cultura organizzativa sarà definito come segue:

  • Ambiente fisico : si riferisce alle strutture, alle attrezzature installate con l'azienda, alla temperatura del luogo di lavoro, alla luminosità, all'igiene, al comfort di accesso ad essa, ecc.
  • Caratteristiche strutturali Ha a che fare con la struttura gerarchica dell'organizzazione, come è la sua struttura formale, lo stile di direzione tra le altre variabili.
  • Ambiente sociale. Si riferisce al rapporto tra dipendenti, dirigenti, dipartimenti, ecc.
  • Caratteristiche personali Le aspettative, gli atteggiamenti, le motivazioni, i desideri, gli obiettivi ecc. Dei dipendenti sono inclusi qui.
  • Comportamento organizzativo. Ha a che fare con il livello di soddisfazione esistente nell'organizzazione, il modo di controllare l'assenteismo degli arrivi in ​​ritardo, la quantità di turnover o meno dei dipendenti, la pressione con cui si lavora ogni giorno, ecc.

Articoli Interessanti

efficacia

efficacia

Ti spieghiamo cos'è l'efficienza e quali sono le sue differenze con l'efficienza. Inoltre, cos'è l'efficacia ed esempi di efficacia. L'efficacia non si concentra su come raggiungere un obiettivo mentre viene raggiunto. Qual è l'efficacia? Secondo il Dizionario linguistico spagnolo della Royal Spanish Academy, l'efficacia sarà la qualità di qualcosa che produce l'effetto desiderato o previsto , per il quale tuttavia l'uso di Voce senza efficienza. Que

ambiente

ambiente

Spieghiamo cos'è l'ambiente e quali elementi lo compongono. Inoltre, informazioni sull'inquinamento ambientale. L'ambiente è costituito da fattori biotici e abiotici. Cos'è l'ambiente? L'ambiente è lo spazio in cui si sviluppa la vita degli esseri viventi e che consente la loro interazione. Tu

capitale

capitale

Spieghiamo cos'è il capitale e quali sono i modi per ottenerlo. Inoltre, i significati di questo termine in vari campi. Il capitale può essere usato come mezzo di potere per aumentare il capitale proprio. Cos'è il capitale? Il termine capitale deriva dalla capitale latina . Il concetto di capitale ha significati diversi, a seconda del contesto e della disciplina utilizzata. I

Televisione digitale

Televisione digitale

Vi spieghiamo cos'è la televisione digitale e le sue caratteristiche principali. Inoltre, il suo funzionamento e la composizione della televisione analogica. La TV digitale utilizza segnali binari anziché analoghi tradizionali. Cos'è la televisione digitale? È noto come `` Digital Television '' o `` DTV '' (per il suo acronimo in inglese: Digital Tele V ision ) per una serie di nuove tecnologie di trasmissione n ricezione audiovisiva che utilizza segnali digitali anziché il tradizionale analogo della televisione. Ciò

Legge di Hooke

Legge di Hooke

Spieghiamo qual è la legge di Hooke, la sua formula e le sue applicazioni in ingegneria e architettura. Inoltre, come viene calcolata l'elasticità. Maggiore è il carico applicato a un oggetto, maggiore è la deformazione che subisce. Qual è la legge di Hooke? La legge dell'elasticità di Hooke, o semplicemente la legge di Hooke, è il principio fisico attorno al comportamento elastico dei solidi . Fu fo

Narratore Protagonista

Narratore Protagonista

Ti spieghiamo qual è il narratore protagonista e come racconta una storia. Inoltre, esempi di questo e degli altri tipi di narratori. I protagonisti principali raccontano la loro storia con piena consapevolezza di se stessi. Qual è il narratore del personaggio principale? Un narratore principale è inteso come una voce narrativa (un narratore) presente nelle narrazioni letterarie e di altro genere, a cui viene assegnato il compito di raccontare la trama in prima persona (I), assumendo il ruolo principale della stessa . I