• Thursday September 16,2021

Diritti umani

Ti spieghiamo quali sono i diritti umani e qual è la loro origine. Inoltre, la sua importanza e un elenco di questi diritti.

I diritti umani sono sanciti dalle leggi di tutte le nazioni.
  1. Quali sono i diritti umani?

Quando parliamo dei `` diritti umani '' o dei diritti fondamentali dell'essere umano, ci riferiamo all'insieme dei diritti intrinseci, propri, della condizione umana . In altre parole, ai diritti con cui ogni persona nasce e indipendentemente da razza, nazionalità, classe sociale, religione, genere o qualsiasi altra possibile distinzione.

I diritti umani sono sanciti dalle leggi di tutte le nazioni e dai trattati internazionali, sono indivisibili, interdipendenti, inalienabili e universali . Ciò significa che devono essere pienamente soddisfatti (e non parzialmente), che devono sempre essere soddisfatti, che non possono essere portati via da nessuno per nessun motivo e che si applicano a tutti gli esseri umani senza distinzione. Questi diritti, inoltre, sarebbero superiori a qualsiasi tipo di sistema legale.

In effetti, ci sono istituzioni internazionali di portata globale che garantiscono la tutela dei diritti umani e possono promuovere sanzioni per i paesi in cui non ricevono la dovuta attenzione. La violazione dei diritti umani è considerata un crimine che non prescrive e deve essere perseguita in tutto il mondo.

Tuttavia, la teoria dei diritti umani non è sempre pienamente soddisfatta e nel complesso mondo politico di oggi ci sono molte situazioni che lo impediscono. Resistenza culturale, convenienza politica o perdita di fiducia nei valori alla base di questi diritti sono alcuni di questi motivi.

Attualmente, tutti gli stati del mondo hanno firmato almeno uno dei numerosi trattati in materia di diritti umani universali e l'80% dei paesi ha firmato circa quattro di essi. Se questa tendenza aumenta, si potrebbe ipotizzare un futuro più egualitario e più giusto per le generazioni future.

Vedi anche: Libertà di espressione.

  1. Origine dei diritti umani

Trattati più recenti affrontano questioni specifiche come i diritti dei minori.

I diritti umani furono proclamati per la prima volta durante la Rivoluzione francese del 1789, con il titolo "Dichiarazione dei diritti dell'uomo nella società"; sebbene in realtà siano stati il ​​primo passo fermo di un lungo processo culturale che ha radici nelle diverse concezioni di "dignità umana" radicate nelle culture occidentali e orientali.

La Rivoluzione americana, successivamente, seguì le linee guida di "libertà, uguaglianza, fratellanza" dei rivoluzionari francesi, a favore della fondazione di una nazione più egualitaria, sebbene la schiavitù dei neri rimase un elemento eccezionale nella lista.

La nascita dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), alla fine della seconda guerra mondiale, lasciò il posto alla Dichiarazione universale dei diritti umani (1948), un tentativo di gettare le basi di un ordine sociale mondiale.

Successivamente, furono approvati vari trattati in materia, come la Convenzione europea dei diritti dell'uomo (1950), le Alleanze internazionali sui diritti umani (1966) e la Convenzione americana sui diritti umani (1969). Trattati più recenti affrontano questioni specifiche come i diritti del bambino e dell'adolescente o delle persone con disabilità.

  1. Elenco dei diritti umani

Ogni individuo ha il diritto di vivere, libertà e sicurezza personale.

I diritti sanciti nella Dichiarazione dei diritti umani sono trenta. Alcuni dei principali sono:

  • Tutti gli esseri umani sono nati liberi e uguali, nella dignità e nei diritti e dotati di ragione e coscienza devono comportarsi fraternamente l'uno con l'altro.
  • Tutti hanno tutti i diritti e le libertà proclamati in questa Dichiarazione, senza distinzioni di razza, colore, sesso, lingua, religione, opinione politica o qualsiasi altro tipo, origine posizione nazionale o sociale, economica, nascita o qualsiasi altra condizione.
  • Ogni individuo ha il diritto di vivere, libertà e sicurezza personale.
  • Nessuno sarà soggetto a schiavitù o schiavitù, la schiavitù e la tratta degli schiavi sono proibite in tutte le sue forme.
  • Nessuno sarà sottoposto a tortura o invecchiamento, giusto o trattamento che si traduce in crudele, disumano o degradante.
  • Tutti gli esseri umani hanno il diritto al riconoscimento della loro personalità giuridica ovunque si trovino.
  • Tutti gli esseri umani sono uguali davanti alla legge e hanno il diritto alla pari protezione della legge, senza distinzioni di alcun tipo.
  • Tutti gli esseri umani hanno diritto a un'eguale protezione contro qualsiasi forma di discriminazione che violi quanto stabilito nella presente Dichiarazione. e contro ogni provocazione a tale discriminazione.
  • Ognuno ha il diritto alla protezione dei tribunali nazionali competenti e la protezione legale contro atti che violano i loro diritti fondamentali riconosciuti nella costituzione. Nessuna legge.
  • Nessun essere umano può essere arbitrariamente detenuto, imprigionato o bandito.
  • Ognuno ha il diritto di essere ascoltato pubblicamente ed equamente da un tribunale indipendente e imparziale, per la determinazione dei propri diritti e doveri o per l'esame di qualsiasi accusa nei loro confronti in materia penale

Articoli Interessanti

predazione

predazione

Spieghiamo cos'è la predazione, i tipi di predazione esistenti ed esempi. Inoltre, qual è la concorrenza? I predatori hanno organi olfattivi che consentono loro di rilevare la loro preda. Che cos'è la predazione? La predazione è una relazione biologica in cui un individuo di una specie animale caccia un altro per sopravvivere . In

antropologa

antropologa

Ti spieghiamo cos'è l'antropologia e come nasce questa scienza. Inoltre, riassunto della sua storia e dei rami dell'attuale antropologia. L'antropologia si concentra sullo studio dell'uomo. Che cos'è l'antropologia? L'antropologia è una scienza sociale, che si concentra sullo studio dell'uomo nella sua forma integrale, un'altra definizione si riferisce allo studio dell'essere umano nelle sue diverse forme storiche. I

Rinascimento

Rinascimento

Spieghiamo cos'è il Rinascimento, il movimento culturale che ebbe luogo nel XV e XVI secolo. Architettura, pittura, scultura, musica. Gli artisti sono stati interiorizzati nelle tecniche di ritratto e prospettiva. Cos'è il Rinascimento? Il Rinascimento è un movimento culturale caratterizzato da un ritorno alle idee e agli ideali culturali dell'antica Grecia e di Roma . A

Genere letterario

Genere letterario

Spieghiamo cos'è un genere letterario, i quattro generi esistenti e la loro storia. Inoltre, quali sono i sottogeneri lirici e narrativi. Il genere letterario ci aiuta a capire di cosa tratta un libro. Che cos'è un genere letterario? Si chiama genere letterario ogni categoria specifica in cui i testi letterari possono essere classificati , in base alle caratteristiche della loro struttura, il suo contenuto specifico o i meccanismi che utilizza per produrre l'effetto estetico che persegue.

liberalismo

liberalismo

Ti spieghiamo cos'è il liberalismo e un po 'di storia su questa corrente ideologica. Inoltre, i diversi significati di questo termine. Le dottrine di Voltaire erano fondamentali alla base del liberalismo. Che cos'è il liberalismo? Il liberalismo è una corrente ideologica di pensiero che considera che le persone dovrebbero godere di una completa libertà civile , contraria a qualsiasi tipo di dispotismo o assolutismo, e si basa sul primato delle persone come individui liberi. La

Pianificazione in amministrazione

Pianificazione in amministrazione

Vi spieghiamo cosa sta pianificando in amministrazione, i suoi principi, elementi e classificazione. Inoltre, il processo amministrativo. La pianificazione può guidare le azioni dell'azienda per un uso efficiente delle sue risorse. Cosa sta pianificando in amministrazione? In un'organizzazione, la pianificazione è la definizione di una strategia che consente di raggiungere una serie di obiettivi prestabiliti.