• Saturday September 18,2021

dialogo

Vi spieghiamo qual è il dialogo, le sue caratteristiche e classificazione. Inoltre, il dialogo diretto, il dialogo indiretto e il monologo.

Nel dialogo, gli interlocutori si alternano nei ruoli di mittente e destinatario.
  1. Qual è il dialogo?

Comunemente, attraverso il dialogo comprendiamo lo scambio reciproco di informazioni tra un mittente e un destinatario attraverso un mezzo orale o scritto. Cioè, è una conversazione tra due interlocutori che si alternano nei rispettivi ruoli di mittente e destinatario, in modo ordinato.

La parola dialogo deriva dal latino dialogus e questo a sua volta dai dialoghi greci ( giorno -: a via s e loghi : word ), che significa letteralmente attraverso la parola . Questo ci dà già un'idea di quanto siano stati importanti i dialoghi nella storia dell'umanità, come strumento di comprensione reciproca, generalmente come sostituto della violenza.

Allo stesso modo, i dialoghi fanno parte delle risorse letterarie che un'opera possiede per mostrarci altri due personaggi o per farci sapere parte delle informazioni che scambiano, come se fosse Siamo testimoni. Pertanto, è comune trovarli nella maggior parte delle rappresentazioni artistiche narrative.

D'altra parte, nell'antichità, costituivano il metodo ideale per insegnare e apprendere tra insegnante e studente, messo in pratica dalla scuola socratica, cioè il studenti del filosofo Socrate.

Vedi anche: Comunicazione interpersonale

  1. Tipi di dialogo

Le conversazioni tra personaggi sono dialoghi letterari esterni.

La classificazione dei dialoghi è complessa, in quanto dipende dal contesto in cui si verificano.

In linea di principio, possiamo distinguere tra dialoghi orali e scritti . I primi si verificano attraverso l'uso della voce e sono effimeri, cioè appartengono all'istante in cui si verificano. D'altra parte, i secondi si verificano attraverso la scrittura e rimangono più a lungo, poiché possono essere letti ancora e ancora.

Una seconda distinzione separerebbe i dialoghi letterari (quelli che compaiono nelle opere artistiche) e i dialoghi non letterari (il resto), che comprende la seguente classificazione:

Dialoghi letterari Quelle che troveremo in storie, storie, romanzi, opere teatrali e persino film, e che possono essere:

  • Dialoghi interni Si presentano nella testa di un personaggio, nella sua immaginazione o nella sua memoria, o possono persino aver luogo tra il personaggio e il suo io interiore.
  • Dialoghi esterni Coloro che hanno un personaggio con altri personaggi e che fanno parte della trama del gioco.

Dialoghi non letterari . Coloro che non hanno una chiara intenzione artistica, o che non fanno parte di un'opera poetica, ma di situazioni di vita reale o trascrizioni di essa. In tal senso, possono essere:

  • Dialoghi formali Di tipo pianificato, in assenza di affetto o strette relazioni tra gli interlocutori, di solito risponde a formule e protocolli di rispetto.
  • Dialoghi informali Si verificano in modo non pianificato o tra persone con molta fiducia, spesso usando espressioni gergali e colloquiali, maleducazione, cioè senza necessariamente conservare le buone maniere.
  1. Dialogo diretto e dialogo indiretto

All'interno delle possibilità del dialogo scritto, anche di natura letteraria, troviamo un'importante distinzione, che ha a che fare con il discorso diretto e il discorso indiretto. Allo stesso modo, ci riferiamo a:

Dialogo diretto : è qui che possiamo verificare ciò che dice ogni interlocutore. Di solito usano linee di dialogo per separare e contrassegnare ogni intervento degli interlocutori, come nel caso seguente:

Hai mangiato, figliolo?

No mamma. Non ho fame

Dialogo indiretto : la figura di un narratore ci dice cosa dice ogni interlocutore. In altre parole, tutto il contenuto comunicativo ci viene indicato da una terza parte, come segue:

La madre chiese al figlio se avesse mangiato, e lui disse di no, ma non aveva nemmeno fame.

  1. Il monologo

Il monologo di Amleto è uno dei più famosi nella storia della drammaturgia.

A differenza del dialogo, un monologo coinvolge un solo partecipante . Cioè, è un "conversatore" in cui parla solo un interlocutore, sia perché l'altro è silenzioso, sia perché non è presente. Questa è una risorsa molto frequente nella drammaturgia, ma può anche essere trovata nella narrativa (romanzi, storie).

Segui con: Testo


Articoli Interessanti

Len

Len

Ti diciamo tutto sul leone, dove vive e come si riproduce. Inoltre, come si nutre e le sue caratteristiche. Il leone è un felino che vive in Africa e in India. Il leone Il leone (nome scientifico Panthera leo ) è un grande felino carnivoro . È originario dell'Africa sub-sahariana e di alcune regioni dell'India, dove è il più grande predatore della catena del traffico. È u

Educazione fisica

Educazione fisica

Ti spieghiamo cos'è l'educazione fisica, la sua storia e a cosa serve questa disciplina. Inoltre, la sua importanza e la differenza con lo sport. L'educazione fisica contribuisce alla cura e alla salute del corpo umano. Cos'è l'educazione fisica? Quando parliamo di educazione fisica, ci riferiamo a una disciplina pedagogica che comprende il corpo umano da varie prospettive fisiche, aspirando a un'educazione integrale rispetto al corpo umano che contribuisce al cura e salute , ma anche allenamento sportivo e contro la vita sedentaria.

litio

litio

Ti spieghiamo cos'è il litio e da dove proviene questo elemento chimico. Scoperta, usi e presenza nel corpo umano. Il litio, nella sua forma pura, è un metallo morbido, bianco argenteo ed estremamente leggero. Che cos'è il litio? Il litio (Li) è un elemento chimico alcalino, metallico, diamagnetico, ma estremamente reattivo , con rapida ossidazione nell'aria o in acqua Nella sua forma pura è un metallo morbido, bianco argenteo ed estremamente leggero, che non è in uno stato libero in natura. È un

evoluzione

evoluzione

Ti spieghiamo cos'è l'evoluzione e quali teorie sull'evoluzione delle specie secondo Darwin e la religione, tra gli altri. Il processo evolutivo iniziò nel mare primitivo dove fu generata la prima vita. Che cos'è l'evoluzione? Il concetto di evoluzione si riferisce al cambiamento di condizione che dà origine a una nuova forma di un certo oggetto di studio o di analisi. È

Birds of Prey

Birds of Prey

Spieghiamo quali sono i rapaci, la loro classificazione, le caratteristiche e l'alimentazione. Inoltre, il suo rapporto con l'uomo e gli esempi. I rapaci, come il falco sacro, cacciano animali. Cosa sono i rapaci? Gli uccelli predatori, chiamati anche uccelli rapaci o uccelli rapaci, sono uccelli predatori , cioè cacciano e si nutrono di altri animali.

Cultura greca

Cultura greca

Spieghiamo tutto sulla cultura greca. I suoi più grandi contributi, storia e posizione geografica. Inoltre, il suo rapporto con la cultura romana. L'influenza della cultura greca nel mondo occidentale prevale fino ad oggi. Cultura greca La cultura della Grecia antica, conosciuta anche come Grecia antica o Grecia classica, è la cosiddetta culla della civiltà occidentale: era una delle culture di maggiore influenza e importanza nei tempi antichi. E