• Saturday September 18,2021

elettrone

Ti spieghiamo cos'è un elettrone, quali sono le caratteristiche che possiede e come è stata la scoperta di questa particella subatematica.

La dimensione di un elettrodo è 1836 volte più piccola dei protoni.
  1. Che cos'è un elettrone?

Un elettroelettrone è un tipo di particella subatomica che ha una carica elettrica negativa e orbita attivamente attorno al nucleo atomico (composto da protoni e neutroni), che a sua volta presenta una carica positiva.

La dimensione di un elettrodo è 1836 volte più piccola dei protoni (contribuiscono allo 0, 06% della massa totale di un atomo), e poiché non ha sottostrutture o divisioni, è considerata una particella fondamentale della materia.

Gli elettroni svolgono un ruolo essenziale in determinate forze fisiche e fenomeni della natura, come l'elettricità, il magnetismo o la conduttività termica, e determinano in gran parte le giunzioni atene. micas, entrambi identici (perdita o guadagno di elettroni) o covalenti (uso congiunto di elettroni). Quando sono dislocati, gli elettroni generano campi elettrici, che possono influenzare le particelle che li circondano.

L'origine degli elettroni, secondo la teoria accettata dell'origine dell'universo, suggerisce che si sono formati durante i primi millisecondi del cosiddetto Big Bang, le cui temperature hanno superato 1010 K, sufficiente a formare coppie di positroni (e +) elettroni (e-) che si annichilavano a vicenda avendo carica elettrica opposta.

Per ragioni sconosciute, il numero di questi ultimi era molto più alto di quello dei loro opposti, potendo così sopravvivere per iniziare ad essere attratto dai primi protoni quando l'universo si era già sufficientemente raffreddato, formando quindi gli atomi più elementari della natura.

La quantità di elettroni negli atomi della materia determina che ha una carica neutra (equilibrio tra protoni ed elettroni), positiva (carenza di elettroni) o negativa (eccesso di elettroni).

Allo stesso tempo, ci sono elettroni a `` libbre '' che possono spostarsi da un atomo all'altro nella materia, generando così flussi elettrici o campi magnetici, a seconda della temperatura alla quale essi sono. Ciò consente la creazione di elettricità, utilizzando materiali a campo magnetico variabile, noti come materiali conduttivi .

Vedi anche: Modello atomico di Rutherford.

  1. Caratteristiche di un elettrone

Gli elettroni appartengono alla prima generazione di particelle fondamentali.

Gli elettroni appartengono a un tipo di particelle fondamentali chiamate leptoni, che sarebbero le particelle minime che compongono tutta la materia, inclusi protoni e neutroni.

Pertanto, gli elettroni sono i leptoni con la più piccola carica elettrica di massa nell'insieme e appartengono alla prima generazione di particelle fondamentali (la seconda generazione è il muone e le particelle tau).

La massa di un elettrone è sempre 9.019 x 10-31 kg e la sua rispettiva carica elettrica è -1602 x 10-19 coulomb, che rappresenta una carica identica a quella del protone, ma di segno opposto. Tale misura è nota come carica elementare della natura.

  1. Chi ha scoperto l'elettrone?

L'elettrone fu scoperto alla fine del 19 ° secolo, grazie a successive ricerche nel campo dei raggi catodici, in cui fu scoperto che al posto delle onde di energia erano particelle cariche elettronegativamente, inizialmente chiamate corpuscoli e che avevano un millesimo della massa dello ione idrogeno, il meno massiccio di tutti. La cosa divertente è che variando la natura del gas utilizzato, queste particelle hanno mantenuto tutte le loro caratteristiche.

Successivamente, l'irlandese George Francis Fitzgerald li battezzò "elettroni", un nome che fin dall'inizio ebbe un consenso generale. L'appartenenza di queste particelle alla struttura dell'atomo fu postulata intorno al 1914, grazie agli esperimenti di Rutherford, Moseley, Franck e Hertz, e al modello atomico proposto in precedenza da Niels Bohr.

Articoli Interessanti

Len

Len

Ti diciamo tutto sul leone, dove vive e come si riproduce. Inoltre, come si nutre e le sue caratteristiche. Il leone è un felino che vive in Africa e in India. Il leone Il leone (nome scientifico Panthera leo ) è un grande felino carnivoro . È originario dell'Africa sub-sahariana e di alcune regioni dell'India, dove è il più grande predatore della catena del traffico. È u

Educazione fisica

Educazione fisica

Ti spieghiamo cos'è l'educazione fisica, la sua storia e a cosa serve questa disciplina. Inoltre, la sua importanza e la differenza con lo sport. L'educazione fisica contribuisce alla cura e alla salute del corpo umano. Cos'è l'educazione fisica? Quando parliamo di educazione fisica, ci riferiamo a una disciplina pedagogica che comprende il corpo umano da varie prospettive fisiche, aspirando a un'educazione integrale rispetto al corpo umano che contribuisce al cura e salute , ma anche allenamento sportivo e contro la vita sedentaria.

litio

litio

Ti spieghiamo cos'è il litio e da dove proviene questo elemento chimico. Scoperta, usi e presenza nel corpo umano. Il litio, nella sua forma pura, è un metallo morbido, bianco argenteo ed estremamente leggero. Che cos'è il litio? Il litio (Li) è un elemento chimico alcalino, metallico, diamagnetico, ma estremamente reattivo , con rapida ossidazione nell'aria o in acqua Nella sua forma pura è un metallo morbido, bianco argenteo ed estremamente leggero, che non è in uno stato libero in natura. È un

evoluzione

evoluzione

Ti spieghiamo cos'è l'evoluzione e quali teorie sull'evoluzione delle specie secondo Darwin e la religione, tra gli altri. Il processo evolutivo iniziò nel mare primitivo dove fu generata la prima vita. Che cos'è l'evoluzione? Il concetto di evoluzione si riferisce al cambiamento di condizione che dà origine a una nuova forma di un certo oggetto di studio o di analisi. È

Birds of Prey

Birds of Prey

Spieghiamo quali sono i rapaci, la loro classificazione, le caratteristiche e l'alimentazione. Inoltre, il suo rapporto con l'uomo e gli esempi. I rapaci, come il falco sacro, cacciano animali. Cosa sono i rapaci? Gli uccelli predatori, chiamati anche uccelli rapaci o uccelli rapaci, sono uccelli predatori , cioè cacciano e si nutrono di altri animali.

Cultura greca

Cultura greca

Spieghiamo tutto sulla cultura greca. I suoi più grandi contributi, storia e posizione geografica. Inoltre, il suo rapporto con la cultura romana. L'influenza della cultura greca nel mondo occidentale prevale fino ad oggi. Cultura greca La cultura della Grecia antica, conosciuta anche come Grecia antica o Grecia classica, è la cosiddetta culla della civiltà occidentale: era una delle culture di maggiore influenza e importanza nei tempi antichi. E