• Tuesday September 21,2021

Elementi di comunicazione

Ti spieghiamo cosa sono e quali sono gli elementi di comunicazione. Quali sono i segni, il mittente, il messaggio, il destinatario e altro ancora.

In ogni comunicazione c'è un mittente e un destinatario.
  1. Cos'è la comunicazione?

La comunicazione consiste nella trasmissione di informazioni attraverso l'interazione di due entità, che possono essere di diverso tipo, come la comunicazione tra persone, tra istituzioni o tra organi rappresentanti diplomatici di diverse nazioni, per fare esempi.

Affinché la comunicazione sia effettuata, devono essere soddisfatti determinati requisiti, come ad esempio i diversi agenti partecipanti devono condividere lo stesso repertorio di segni per fornire la stessa interpretazione, o almeno simile, sulle informazioni Non è lo stesso messaggio, che garantisce la comprensione.

La comunicazione comprende varie forme di azione comunicativa; cioè, ciò che può essere attraverso il parlato come sostentamento per l'invio di informazioni o può anche essere attraverso messaggi o gesti scritti . Queste diverse forme, allo stesso tempo in cui differiscono, hanno caratteristiche in comune, tutte richiedono che ci sia un mittente, un messaggio da trasmettere e un destinatario.

D'altra parte ci sono altri elementi che fanno anche parte del processo comunicativo, sono quelli contestuali, che condizionano tutti gli elementi allo stesso modo e lo fanno dalla circostanza in cui la comunicazione è migliorata. Questi sono elementi fisici che lo distorcono, ad esempio la distanza tra un ricevitore e un emettitore può farli scegliere di usare il linguaggio gestuale per comunicare, il rumore ambientale può anche portare a questo. Oppure il mittente del messaggio potrebbe non essere presente contemporaneamente e quindi ricevere il messaggio quando un mittente registra un messaggio attraverso una registrazione video o vocale.

Segui in: Comunicazione.

  1. Quali sono quindi gli elementi di comunicazione?

Il destinatario adatta le informazioni alla sua interpretazione con gli stessi segni linguistici.
  • Emittente. Il suo ruolo è il punto di partenza dell'azione comunicativa, parte della propria iniziativa è il desiderio di comunicare determinate informazioni. Che cosa comunicare e qual è il modo migliore in una situazione particolare sono questioni che, salvo determinate condizioni urgenti, generalmente decide l'emittente.
  • Ricevitore. È lui che riceve le informazioni e le adegua alla sua interpretazione con gli stessi segni linguistici; Ne consegue la sua interpretazione del messaggio ricevuto. Lo comprende in modo tale da essere in grado di preparare una risposta al mittente stesso, per il quale verrà posizionato come mittente in questo caso di un messaggio originale e di una risposta dal precedente, riavviando successivamente l'azione comunicativa.
  • Codice e canale Sono anche elementi fondamentali di comunicazione. Il codice si riferisce al sistema che entrambi gli agenti devono condividere che garantisce la comprensione, sono segni linguistici, questi sono arbitrariamente combinati da chi è il mittente del messaggio e in base al caso di ciò che si desidera trasmettere.
    Contrariamente a ciò, il codice deve anche garantire la stabilità di determinati elementi, non può essere tutto arbitrario secondo i desideri dell'emittente, deve essere sia stabile; Questo è vitale per la transizione dei contenuti nel messaggio. A tale proposito, si dice che debbano essere partecipanti a un più ampio sistema linguistico di codici che comprende che è il consensuale linguistico che prevale in una data società in un determinato momento storico.
  1. Fattori di comunicazione

È il famoso analista linguistico Ferdinand de Saussure che, dal suo punto di vista positivista, esegue questa analisi sui diversi elementi che compongono la comunicazione. Questo autore classifica i vari fattori in:

  • Fattori esterni: quelli esposti a fattori fisici e ambientali, come la trasmissione di vibrazioni vocali nel momento in cui l'aria circola.
  • Fattori interni. Quali sono processi mentali e biologici interni in cui il sostentamento materiale che è la persona è coinvolto come vibrazione della voce umana e comprende anche la comprensione mentale del Dico comunicativo. Tuttavia, il suo punto di vista non include il contesto storico, su cui i messaggi discorsivi sono influenzati dal contesto del tempo.

Articoli Interessanti

Rete WAN

Rete WAN

Spieghiamo cos'è una rete WAN e i tipi esistenti. Inoltre, diversi esempi e altri tipi di reti di computer. Le reti WAN incorporano diverse reti più piccole in una. Che cos'è una rete WAN? Nell'informatica, si chiama WAN (acronimo inglese: Wide Area Network , ovvero Wide Area Network) alle connessioni del computer di più grande , vale a dire, la più grande e la più veloce, coprendo una grande porzione geografica del pianeta, quando non il mondo intero. Le r

emergenza

emergenza

Spieghiamo cos'è un'emergenza e quali tipi di emergenza esistono. Inoltre, cos'è un sistema di emergenza. In caso di incendi boschivi, viene generalmente dichiarato lo stato di emergenza. Che cos'è un'emergenza? Un'emergenza è un'attenzione urgente e totalmente imprevista , a causa di un incidente o di un evento imprevisto, e dipende dall'ambito in cui viene utilizzata, questa parola può avere significati diversi. Il

Figure retoriche

Figure retoriche

Vi spieghiamo quali sono le figure retoriche e a cosa servono questi usi del linguaggio. Inoltre, i tipi esistenti e alcuni esempi. Le figure retoriche ordinano le parole per migliorare la loro bellezza interiore. Quali sono le figure retoriche? È noto come figure retoriche - figure letterarie - alcuni usi del linguaggio verbale che si allontanano dall'efficace forma comunicativa, cioè dal modo in cui comunichiamo un'idea concreta, e perseguiamo m È espressivo, elaborato, artistico, divertente o potente per trasmettere la stessa idea. N

osmosi

osmosi

Spieghiamo cos'è l'osmosi e i tipi esistenti. Inoltre, perché è importante, cos'è la diffusione biologica ed esempi di osmosi. L'osmosi fu scoperta nel 1877 dal tedesco Wilhelm Pfeffer. Che cos'è l'osmosi? L'osmosi o l'osmosi è un fenomeno fisico di scambio di materia attraverso una membrana semipermeabile , da un mezzo meno denso a uno di densità superiore, senza incorrere in dispendio di energia a. È un

OAS

OAS

Spieghiamo cos'è OAS e le diverse funzioni di questa organizzazione. Inoltre, i suoi obiettivi e paesi che lo compongono. L'OAS è stato creato il 30 aprile 1948. Cos'è l'OAS? L'OAS è l'Organizzazione degli Stati americani (OAS in inglese), un'organizzazione internazionale di un tribunale panamericano e ambito d'azione regionale, creato il 30 aprile 1948, con l'idea di operare come istanza multilaterale per l'integrazione del continente. La

risparmio

risparmio

Spieghiamo cosa sono i risparmi e quali tipi di risparmi esistono. Inoltre, perché è importante e quali sono le sue differenze con l'investimento. Si riferisce alla percentuale di reddito o reddito non destinata al consumo. Cosa sta salvando? Ha salvato la pratica di separare una parte del reddito mensile di una famiglia, un'organizzazione o un individuo , al fine di accumularlo nel tempo e quindi allocarlo ad altri.