• Thursday September 16,2021

Sperimentazione scientifica

Vi spieghiamo cos'è la sperimentazione scientifica, a cosa serve e le sue caratteristiche. Inoltre, i tipi esistenti e alcuni esempi.

La sperimentazione scientifica verifica teorie e ipotesi sugli studi.
  1. Qual è la sperimentazione scientifica?

La sperimentazione scientifica è intesa come i metodi utilizzati dai ricercatori (in particolare le cosiddette scienze ottiche dure) per testare le loro teorie e ipotesi riguardanti ai suoi oggetti di studio, attraverso la ripetizione di alcuni fenomeni osservati in natura, nell'ambiente controllato del laboratorio.

In altre parole, affinché uno scienziato possa dimostrare di comprendere come si verificano determinati fenomeni naturali a cui è dedicato il suo studio, deve replicare questi fenomeni nel suo laboratorio, controllando tutte le variabili caso per dimostrare che non è qualcosa di casuale, irripetibile, ma una legge universale.

Affinché un esperimento scientifico sia valido, tuttavia, deve rispettare i passaggi di ciò che è contemplato nel metodo scientifico : una serie di connessioni logiche e logiche. passi per studiare un fenomeno in modo obiettivo e verificabile.

Questo metodo è stato inventato nel diciassettesimo secolo durante le rivoluzioni scientifiche introdotte dall'età moderna (chiamata Age of Reason) ed è stato perfezionato durante il diciannovesimo secolo fino a quando non ha come.

La sperimentazione scientifica utilizza la tecnologia e le diverse aree di conoscenza per raggiungere il massimo grado di controllo e osservazione dei fenomeni che replica, in modo che sia possibile ottenere una comprensione più ampia e più profonda di ciò che accade in natura.

Il risultato di queste esperienze può quindi essere pubblicato e studiato da altri scienziati, che potrebbero ripetere l'esperienza e, in linea di principio, ottenere risultati simili, dal momento che si tratta di fatti verificabili e non coincidenze.

Vedi anche: Scienza moderna.

  1. A che serve la sperimentazione scientifica?

Gli esperimenti possono verificare cosa si pensa della natura.

La sperimentazione è il modo principale di verificare l'ipotetica conoscenza degli scienziati, ovvero è il metodo principale per discernere le teorie valide di quelle non valide.

Nei tempi antichi, ad esempio, la scienza veniva condotta attraverso il ragionamento e il pensiero logico formale, in modo che ai fenomeni naturali venisse sempre data un'interpretazione coerente con le credenze del tempo.

La sperimentazione arrivò a rompersi con quel modello, o con il medievale che certamente prendeva tutto ciò che gli antichi scritti pregavano. La possibilità di sperimentare porta alla verifica empirica fattuale di ciò che si pensa della natura. E questo è essenziale per lo sviluppo indipendente della scienza e della tecnologia, come li comprendiamo oggi.

  1. Caratteristiche della sperimentazione scientifica

La sperimentazione scientifica deve essere, per essere presa in considerazione come vera:

  • Verificabile. Altri scienziati dovrebbero essere in grado di eseguire lo stesso esperimento nelle stesse condizioni e ottenere lo stesso risultato.
  • Metodico. Nessun elemento dell'esperimento può essere lasciato al caso, ma deve avere la descrizione più dettagliata degli elementi considerati nell'esperienza, ovvero tutte le possibili variabili devono essere prese in considerazione.
  • Obiettivo. L'opinione o i sentimenti dello scienziato, o le sue opinioni personali, non possono essere presi in considerazione, ma deve esserci una descrizione obiettiva di ciò che è accaduto, nel bene e nel male.
  • Vero I risultati dell'esperimento possono essere solo quelli che sono, previsti o meno, e non possono essere falsificati in alcun modo.
  1. Tipi di sperimentazione scientifica

La sperimentazione deterministica cerca di dimostrare o confutare un'ipotesi già fatta.

Esistono due tipi di sperimentazione in base allo scopo che persegue:

  • Deterministici. Quelli in cui viene perseguita la conferma di un'ipotesi, cioè, si cerca di dimostrare o confutare un principio scientifico formulato in precedenza.
  • Casuale: quelli in cui il risultato da ottenere è sconosciuto, poiché l'esperimento viene semplicemente condotto per sapere cosa sta succedendo, cioè per espandere ciò che è noto su un argomento specifico.

E allo stesso modo, gli esperimenti possono essere classificati in base al grado di certezza o controllo delle variabili che gli scienziati che lo eseguono hanno, in:

  • Pre-esperimenti: quelli in cui non esiste un gruppo di controllo e che servono come primo approccio ad alcuni argomenti, vale a dire in indagini esplorative e descrittive. Vi è uno scarso controllo delle variabili e non si può essere certi che il risultato ottenuto sia dovuto esclusivamente ed esclusivamente a una di esse.
  • Esperimenti puri: quelli in cui hai due o più gruppi di confronto e un maggiore controllo sulle variabili che influenzano, quindi anche un maggior grado di certezza sui risultati. Sono tipici delle indagini esplicative.
  • Quasiexperimentos . Quelli che hanno due o più gruppi di confronto, ma la loro costituzione è precedente all'esperimento, cioè non sono randomizzati, ma sono A priori ordinò di dimostrare qualcosa, per scopi pedagogici o correlativi.
  1. Esempi di sperimentazione scientifica

  • Verifica dei vaccini . Prima di iniziare a inoculare le persone, è necessario verificare che i vaccini funzionino e che prevengano la malattia. Per questo, una serie di esperienze deve essere fatta prima con animali infetti e poi con pazienti infetti, e quindi osservare il grado di successo del medicinale.
  • Determinazione dell'età geologica . Per scoprire quanto tempo è trascorso dalla formazione di alcuni fossili, viene condotto un esperimento per misurare le tracce di carbonio 14 che vi rimangono. Non si sa quale sarà il risultato, ma da esso verrà dedotta l'età del fossile.

Articoli Interessanti

predazione

predazione

Spieghiamo cos'è la predazione, i tipi di predazione esistenti ed esempi. Inoltre, qual è la concorrenza? I predatori hanno organi olfattivi che consentono loro di rilevare la loro preda. Che cos'è la predazione? La predazione è una relazione biologica in cui un individuo di una specie animale caccia un altro per sopravvivere . In

antropologa

antropologa

Ti spieghiamo cos'è l'antropologia e come nasce questa scienza. Inoltre, riassunto della sua storia e dei rami dell'attuale antropologia. L'antropologia si concentra sullo studio dell'uomo. Che cos'è l'antropologia? L'antropologia è una scienza sociale, che si concentra sullo studio dell'uomo nella sua forma integrale, un'altra definizione si riferisce allo studio dell'essere umano nelle sue diverse forme storiche. I

Rinascimento

Rinascimento

Spieghiamo cos'è il Rinascimento, il movimento culturale che ebbe luogo nel XV e XVI secolo. Architettura, pittura, scultura, musica. Gli artisti sono stati interiorizzati nelle tecniche di ritratto e prospettiva. Cos'è il Rinascimento? Il Rinascimento è un movimento culturale caratterizzato da un ritorno alle idee e agli ideali culturali dell'antica Grecia e di Roma . A

Genere letterario

Genere letterario

Spieghiamo cos'è un genere letterario, i quattro generi esistenti e la loro storia. Inoltre, quali sono i sottogeneri lirici e narrativi. Il genere letterario ci aiuta a capire di cosa tratta un libro. Che cos'è un genere letterario? Si chiama genere letterario ogni categoria specifica in cui i testi letterari possono essere classificati , in base alle caratteristiche della loro struttura, il suo contenuto specifico o i meccanismi che utilizza per produrre l'effetto estetico che persegue.

liberalismo

liberalismo

Ti spieghiamo cos'è il liberalismo e un po 'di storia su questa corrente ideologica. Inoltre, i diversi significati di questo termine. Le dottrine di Voltaire erano fondamentali alla base del liberalismo. Che cos'è il liberalismo? Il liberalismo è una corrente ideologica di pensiero che considera che le persone dovrebbero godere di una completa libertà civile , contraria a qualsiasi tipo di dispotismo o assolutismo, e si basa sul primato delle persone come individui liberi. La

Pianificazione in amministrazione

Pianificazione in amministrazione

Vi spieghiamo cosa sta pianificando in amministrazione, i suoi principi, elementi e classificazione. Inoltre, il processo amministrativo. La pianificazione può guidare le azioni dell'azienda per un uso efficiente delle sue risorse. Cosa sta pianificando in amministrazione? In un'organizzazione, la pianificazione è la definizione di una strategia che consente di raggiungere una serie di obiettivi prestabiliti.