• Wednesday September 22,2021

uguaglianza

Ti spieghiamo cos'è l'uguaglianza, il suo rapporto con la discriminazione e l'equità. Inoltre, uguali diritti, genere e sociali.

L'uguaglianza implica avere gli stessi diritti e gli stessi obblighi.
  1. Che cos'è l'uguaglianza?

La parola uguaglianza significa, secondo la Royal Spanish Academy, il principio che riconosce l'equalizzazione di tutti i cittadini in diritti e doveri .

Ciò significa che davanti alla legge, tutti i cittadini dovrebbero essere uguali ed essere misurati con la stessa asta, in modo che tutti noi abbiamo le stesse opportunità di ricevere ricompense o essere puniti per la nostra condotta scorretta. Sfortunatamente, non è sempre così.

L'uguaglianza è l'opposto dell'ineguaglianza, che è uno dei mali che affliggono l'umanità fin dai suoi primi tempi, in cui era frequente la presenza non solo di poveri e ricchi, nobili e comuni, ma anche di schiavi che venivano trattati come merce.

Ci sono sempre stati movimenti organizzati e lotte intorno alla conquista dell'uguaglianza, che, a confronto, sembra molto più vicina ai nostri giorni che in passato. Tuttavia, esistono ancora forme di discriminazione, vale a dire l'applicazione dei criteri di legittimità o esclusione dei cittadini in modo selettivo, cioè in modo disuguale.

Sono noti casi in cui i diritti delle minoranze sono limitati formalmente o informalmente, in particolare quelli economicamente svantaggiati, come i migranti, le razze minoritarie e le religioni, o persino le donne, che esercitano la legge in modo non uniforme.

Contro di essa combattono più gruppi sociali, movimenti civili e persino organizzazioni internazionali e non governative, riuniti sotto il sogno di un futuro muto più egualitario, cioè più giusto.

Ora, quando parliamo di uguaglianza, possiamo parlare di molte forme di uguaglianza (o disuguaglianza), a seconda della natura su cui si basa la discriminazione: sesso, razza, stato socioeconomico, ecc. Successivamente, esploreremo alcuni di essi.

Vedi anche: Valori umani

  1. Diritto all'uguaglianza

La Rivoluzione francese fu il primo tentativo di raggiungere il diritto all'uguaglianza.

La lotta per l'uguaglianza non contempla, come alcune persone sembrano credere, l'idea che dovremmo essere tutti identici e che ad alcuni individui dovrebbe essere impedito di distinguersi in base ai loro talenti o alle loro virtù, o anche alle eredità dei loro predecessori.

Al contrario, la lotta sociale in questo senso persegue l'uguaglianza davanti alla legge, cioè il diritto all'uguaglianza: che tutti i cittadini siano misurati con la stessa identica verga, indipendentemente da chi siano o quale strato del La popolazione viene.

Questa lotta ha antecedenti lontani e importanti. Nella Rivoluzione francese del 1789 fu promulgata per la prima volta una carta dei diritti fondamentali dell'essere umano, ispirazione per la successiva Dichiarazione universale dei diritti umani portata avanti dall'Organizzazione delle Nazioni Unite.

Ma sebbene questa dichiarazione garantisca l'uguaglianza di tutti gli esseri umani davanti alla legge, molti gruppi devono continuare, vista la lotta per il loro diritto all'uguaglianza in settori della società e della cultura spesso insospettati.

Comunque sia, il diritto all'uguaglianza significa che ogni essere umano ha identico trattamento davanti alla legge, con le stesse opportunità di difendersi, per essere giudicato secondo le stesse interpretazioni della legge, in modo equo, senza prestare attenzione ai dettagli che potrebbe ribaltare la bilancia della giustizia a loro favore o contro di loro.

  1. Uguaglianza ed equità

Questi due termini sono spesso trattati come sinonimi, anche se in realtà non lo sono. Per uguaglianza, come abbiamo detto prima, comprendiamo l'uniformità davanti al tutto, cioè l'applicazione delle stesse misure e gli stessi principi nel giudizio di alcuni, nel giudizio di altri.

D'altra parte, l' equità ha a che fare con la giustizia, basata sul riconoscimento delle disuguaglianze già esistenti in precedenza, per essere veramente equanimi. Ciò significa che se l'uguaglianza propone "a tutti secondo gli stessi criteri", l'equità propone "a ciascuno secondo i propri bisogni e ciascuno secondo le proprie capacità".

C'è la differenza tra egualitario ed equo: quest'ultimo implica partire da una situazione di disuguaglianza, cercare di correggerlo o almeno non aumentarlo. In tal senso, l' uguaglianza e l'equità possono essere davvero complementari, poiché il secondo è un modo per raggiungere il primo.

Ti può servire: equità

  1. Uguaglianza di genere

L'uguaglianza di genere cerca gli stessi diritti per tutti.

Uguaglianza di genere significa che uomini e donne dovrebbero essere considerati uguali ai fini dell'applicazione della legge, l'assegnazione di premi per il lavoro svolto o la punizione da leggi infrante. Cioè, che la legge sia applicata allo stesso modo senza distinzione di sesso e che i premi per lo stesso lavoro svolto siano sempre gli stessi.

Questa richiesta di uguaglianza tra uomini e donne sorse nei tempi moderni dell'umanità. È perché per gran parte della nostra storia la donna si è trovata su un gradino di inferiorità davanti all'uomo .

Ad esempio, è stato considerato un pulsante di guerra, è stata negata la partecipazione politica o addirittura economica (la democrazia ateniese, ad esempio, non li considerava come cittadini; ma non aveva nemmeno Il diritto di voto nelle democrazie occidentali fino praticamente al ventesimo secolo), e furono educati a sottomettersi ai disegni maschili.

Questo, grazie alle successive ondate femministe, è cambiato nelle nostre società contemporanee, ma oggi è ancora oggetto di dibattito.

Altro in: Parità di genere

  1. Pari opportunità

L'istruzione pubblica è una delle risorse per raggiungere le pari opportunità.

Allo stesso modo, l'idea delle pari opportunità afferma che tutti gli esseri umani, indipendentemente da razza, sesso, credo o nazionalità, dovrebbero venire nel mondo con le stesse opportunità di crescere, lottare e ricevere i frutti del loro impegno, accedendo così al benessere sociale e ai loro pieni diritti politici.

Questa idea viene spesso ignorata quando si parla di meritocrazia, la presunta organizzazione sociale e politica in cui coloro che accumulano i più grandi meriti deterranno il più grande potere decisionale n.

Il problema è che se non veniamo tutti al mondo con le stesse opportunità, come possiamo essere giudicati equamente? E allo stesso modo, come potremmo giudicare il merito di qualcuno che è venuto al mondo con tutti i suoi bisogni soddisfatti, e quello di qualcuno che per primo ha dovuto combattere per soddisfarli in quel modo? stesso?

In molti casi, lo Stato esiste come garante delle pari opportunità, motivo per cui controlla l'istruzione pubblica, la salute pubblica e altri benefici a cui i discendenti delle classi Le persone svantaggiate non potevano accedere, non per mancanza di merito, ma per ragioni di altro tipo.

Altro in: Pari opportunità

  1. Pari diritti

La parità dei diritti è più o meno la stessa del diritto all'uguaglianza, solo dal punto di vista giuridico. La parità dei diritti è il fondamento di qualsiasi sistema giudiziario: tutti i cittadini di uno Stato sono uguali davanti alla legge .

I cittadini si sottomettono alla legge volontariamente e in modo assoluto, perché si fidano che le istituzioni legali la esercitano senza distinzioni, motivo per cui si dice spesso che la giustizia è cieca .

Altro in: Pari diritti

  1. Uguaglianza sociale

Infine, l'uguaglianza sociale è la condizione dell'equità totale tra i cittadini di uno Stato, in cui godono della piena soddisfazione dei loro diritti civili, legali, economici e politici. Etica (i loro diritti umani fondamentali) a parità di condizioni.

Cioè, l'uguaglianza sociale è uguale alla somma dell'uguaglianza davanti alla legge, pari opportunità e uguali risultati (punizioni e ricompense).

L'uguaglianza sociale è ovviamente l'opposto della disuguaglianza sociale, che si verifica quando i criteri di socializzazione in una comunità vengono esercitati in modo discriminatorio: partecipare alla razza, alla religione, al sesso, all'orientamento sesso, età, lingua o qualche altra condizione che serve a negare la giusta ricompensa, il meritato servizio o, peggio ancora, i diritti minimi.


Articoli Interessanti

affare

affare

Spieghiamo cosa sono gli affari e alcune caratteristiche di questo termine. Inoltre, come può essere classificato in base alle sue attività. Un'azienda ti consente di ottenere denaro dagli utenti in cambio di un servizio o qualcosa di buono. Che cos'è il business? Il termine business deve la sua etimologia al negoziato latino, cioè una negazione del tempo libero: l'occupazione che la gente fa per profitto . Qu

distillazione

distillazione

Spieghiamo cos'è la distillazione, esempi di questo metodo di separazione e i tipi di distillazione che possono essere utilizzati. La distillazione utilizza la vaporizzazione e la condensa per separare le miscele. Che cos'è la distillazione? La distillazione è chiamata un metodo di separazione delle fasi , chiamato anche metodi di separazione delle miscele, Ciò che consiste nell'uso consecutivo e controllato di altri due processi fisici: vaporizzazione (o evaporazione) e condensa, us Selezionare selettivamente di separare gli ingredienti da una miscela, di solito di tipo omogeneo, c

Comunicazione non verbale

Comunicazione non verbale

Spieghiamo cos'è la comunicazione non verbale, quali sono le sue caratteristiche ed elementi. Inoltre, come è classificato ed esempi. La comunicazione non verbale di solito accompagna l'uso del linguaggio verbale per chiarirlo. Cos'è la comunicazione non verbale? Quando parliamo di comunicazione non verbale intendiamo tutte quelle forme di comunicazione che non usano la lingua come veicolo e sistema per esprimersi . C

Traduzione della terra

Traduzione della terra

Vi spieghiamo qual è la traduzione della Terra e le conseguenze di questo movimento. La velocità che raggiunge e la rotazione della Terra. Il `` movimento '' della traduzione raggiunge un viaggio di 930 milioni di chilometri. Qual è la traduzione della Terra? La traduzione della Terra è uno dei movimenti che il pianeta fa e consiste nel girare intorno al Sole. So

introduzione

introduzione

Spieghiamo cos'è l'introduzione di un'opera, un testo, un libro o un saggio e quali sono le sue caratteristiche. Inoltre, quali sono i suoi elementi. Con l'introduzione, il lettore acquisisce familiarità con l'argomento. Qual è l'introduzione? L'introduzione è la parte iniziale di un testo, sia in un saggio, un libro o un articolo di ricerca . In

transistor

transistor

Ti spieghiamo cos'è un transistor, la sua origine e come funziona. Inoltre, i tipi di transistor e i loro circuiti integrati. I transistor hanno la loro origine nella necessità di controllare il flusso di corrente elettrica. Che cos'è un transistor? Si chiama transistor (dall'inglese: fer transfer transistor, transfer resististor ) a un tipo di dispositivo elettronico a semiconduttore , in grado di modificare un segnale Uscita elettrica in risposta a un ingresso, che funge da amplificatore, interruttore, oscillatore o raddrizzatore. È