• Thursday September 16,2021

inalienabile

Spieghiamo ciò che è inalineabile e i diritti inalienabili che esistono. Inoltre, le menzioni di questo termine nella storia.

Inalienabile si riferisce a quei diritti considerati fondamentali.
  1. Cosa è inalienabile?

La parola inalienabile deriva da una parola latina che si riferisce a qualcosa che non può essere alienato (cioè il cui dominio non può essere passato o trasmesso da un individuo all'altro). L'inalienabile, pertanto, non può essere venduto o assegnato legalmente.

La parola inalienabile è un puro concetto di legge, proveniente dal latino inalienabilis, e si riferisce a quei diritti considerati fondamentali ; al quale non si può negare legittimamente una persona, poiché fanno parte dell'essenza della stessa. I diritti umani sono diritti inalienabili.

Questi tipi di diritti, invece, sono inalienabili. Nessun soggetto può staccarsi o rinunciare a loro, nemmeno di loro spontanea volontà. Ad esempio, non esiste schiavitù volontaria. Una persona non può rinunciare alla sua libertà e sottomettersi volontariamente ai mandati di un altro essere umano. Allo stesso modo, sono irrevocabili e non trasferibili tra di loro.

I diritti inalienabili sono inerenti all'individuo per il solo fatto di appartenere alla specie umana. Ciò significa che la forma in cui viene acquisita è involontaria. Dal momento in cui un individuo nasce, diventa un creditore di detti diritti e non può lasciarli fino al giorno della sua morte (cioè sono innati). E non esiste alcun ordine o punizione legale che possa privarti di questi diritti.

Vedi anche: Patrimonio.

  1. Altri tipi di diritti inalienabili

Altri diritti inalienabili sono all'interno dei diritti umani e sono quelli di libertà, uguaglianza, fratellanza e non discriminazione, che sono diritti fondamentali e quindi, come abbiamo già detto, non possono essere legittimamente negato.

Vale la pena ricordare che sono considerati fondamentali per il normale sviluppo di un individuo e consistono nella base etica e morale che protegge la dignità delle persone.

La Dichiarazione universale dei diritti umani, adottata nel 1948 dall'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), è il documento più elevato che riunisce tutti i diritti inalienabili detenuti dagli esseri umani . Il risultato dell'unione della suddetta dichiarazione con gli accordi internazionali concordati dai paesi è stata la Carta internazionale dei diritti umani.

  1. Breve menzione dell'inalienabile puro diritto

Dato che non fa mai male ricordare queste cose, oggi, a titolo esemplificativo, trascriveremo gli articoli 1 e 2 dei diritti umani che le Nazioni Unite hanno approvato e proclamato il 10 dicembre 1948 ; Questi articoli contengono i principi di base su cui si basano i diritti: libertà, uguaglianza, fratellanza e non discriminazione.

  • Articolo 1. Tutti gli esseri umani sono nati liberi e uguali in dignità e diritti e, dotati di ragione e coscienza, devono comportarsi fraternamente l'uno con l'altro.
  • Articolo 2. Ognuno ha i diritti e le libertà proclamati nella presente Dichiarazione, senza distinzioni di razza, colore, sesso, lingua, religione, opinione politica o qualsiasi altra natura, origine nazionale o sociale, posizione economica, nascita o qualsiasi altra condizione .
  1. Menzione storica della parola inalienabile

La Dichiarazione di Indipendenza parlava anche di diritti inalienabili . Si dice che "tutti gli uomini sono creati uguali, che sono dotati dal loro Creatore di certi diritti inalienabili come la vita, la libertà e la ricerca della felicità".

"Questi diritti non possono essere soggetti a baratto, o dati via o portati via, tranne che come punizione per il crimine, i governi sono istituiti per garantire, non concedere o creare questi diritti".

  1. La parola inalienabile nella legge legale

I diritti legali sono inalienabili, la loro validità non dipende dalla possibilità della volontà umana.

È la parola che è stata tradizionalmente usata per sottolineare il carattere superiore dei primi principi dell'assiologia legale che determinano i diritti fondamentali dell'uomo. Si dice che questi diritti siano "inalienabili" nel senso che la loro validità non dipende da alcuna possibilità della volontà umana, né della propria o di quella degli altri: l'uomo ha tali diritti, non perché un legislatore li abbia concessi, ma semplicemente in virtù della sua condizione umana.

Esempi di utilizzo e frasi

"È stato riconosciuto a livello internazionale che le vittime di guerre, conflitti etnici e religiosi hanno lo stesso diritto inalienabile all'educazione di qualsiasi altra persona". In questa frase la parola inalienabile appare come uno dei diritti fondamentali.

"Nell'assemblea, il politico è stato categorico nel dichiarare che l'elezione di scegliere chi governa è un diritto inalienabile di ogni popolo". In questo esempio, è usato nel senso di un diritto umanitario, cioè tipico di tutta l'umanità.

Infine, il paese latinoamericano ha riconosciuto l'inalienabile proprietà di queste terre alla comunità indigena. Qui viene applicato al riconoscimento di un territorio che corrisponde a un popolo per aver appartenuto ai propri antenati.

Senza dubbio la parola inalienabile ha fatto e ha più senso. Dipende dal contesto in cui viene utilizzato che enfatizzerà un significato o un altro.

Articoli Interessanti

predazione

predazione

Spieghiamo cos'è la predazione, i tipi di predazione esistenti ed esempi. Inoltre, qual è la concorrenza? I predatori hanno organi olfattivi che consentono loro di rilevare la loro preda. Che cos'è la predazione? La predazione è una relazione biologica in cui un individuo di una specie animale caccia un altro per sopravvivere . In

antropologa

antropologa

Ti spieghiamo cos'è l'antropologia e come nasce questa scienza. Inoltre, riassunto della sua storia e dei rami dell'attuale antropologia. L'antropologia si concentra sullo studio dell'uomo. Che cos'è l'antropologia? L'antropologia è una scienza sociale, che si concentra sullo studio dell'uomo nella sua forma integrale, un'altra definizione si riferisce allo studio dell'essere umano nelle sue diverse forme storiche. I

Rinascimento

Rinascimento

Spieghiamo cos'è il Rinascimento, il movimento culturale che ebbe luogo nel XV e XVI secolo. Architettura, pittura, scultura, musica. Gli artisti sono stati interiorizzati nelle tecniche di ritratto e prospettiva. Cos'è il Rinascimento? Il Rinascimento è un movimento culturale caratterizzato da un ritorno alle idee e agli ideali culturali dell'antica Grecia e di Roma . A

Genere letterario

Genere letterario

Spieghiamo cos'è un genere letterario, i quattro generi esistenti e la loro storia. Inoltre, quali sono i sottogeneri lirici e narrativi. Il genere letterario ci aiuta a capire di cosa tratta un libro. Che cos'è un genere letterario? Si chiama genere letterario ogni categoria specifica in cui i testi letterari possono essere classificati , in base alle caratteristiche della loro struttura, il suo contenuto specifico o i meccanismi che utilizza per produrre l'effetto estetico che persegue.

liberalismo

liberalismo

Ti spieghiamo cos'è il liberalismo e un po 'di storia su questa corrente ideologica. Inoltre, i diversi significati di questo termine. Le dottrine di Voltaire erano fondamentali alla base del liberalismo. Che cos'è il liberalismo? Il liberalismo è una corrente ideologica di pensiero che considera che le persone dovrebbero godere di una completa libertà civile , contraria a qualsiasi tipo di dispotismo o assolutismo, e si basa sul primato delle persone come individui liberi. La

Pianificazione in amministrazione

Pianificazione in amministrazione

Vi spieghiamo cosa sta pianificando in amministrazione, i suoi principi, elementi e classificazione. Inoltre, il processo amministrativo. La pianificazione può guidare le azioni dell'azienda per un uso efficiente delle sue risorse. Cosa sta pianificando in amministrazione? In un'organizzazione, la pianificazione è la definizione di una strategia che consente di raggiungere una serie di obiettivi prestabiliti.