• Monday January 17,2022

Materia in fisica

Ti spieghiamo qual è il problema in fisica e quali sono le sue caratteristiche principali. Inoltre, gli stati in cui è presentato e la sua struttura.

La materia è il risultato delle reazioni e delle proprietà dei componenti di base.
  1. Cos'è la materia (fisica)?

Secondo l'approccio della fisica, la materia non è altro che qualsiasi sostanza dotata della propria massa e capace di occupare uno spazio in un dato momento. Tutti gli oggetti fisici sono quindi composti di materia, il che equivale a dire che sono composti da atomi, le unità minime e indivisibili della materia, o in alcuni casi in particolare, mediante elementi subatemici come protoni o elettroni (materia ferminica, materia bosonica, ecc.).

La nozione di materia nel campo della fisica è stata definita e ridefinita nel corso dei secoli, fin dall'antichità in cui per la prima volta la nozione di Atomi, fino ai tempi di Sir Isaac Newton e, molto più recentemente, quelli di Albert Einstein. In tal senso, la scoperta della materia subatematica e l'inaugurazione della fisica delle particelle è stato l'evento più rivoluzionario nel campo quando si pensa alla materia.

Pertanto, la definizione iniziale di materia che abbiamo dato era sufficiente per i rami classici della fisica, ma è problematica nel campo della meccanica quantistica, dove Le nozioni di `` masa e espacio sono molto più complicate. Forse è per questo che è preferibile definire la materia come il risultato delle reazioni e delle proprietà dei componenti di base, cioè degli atomi.

Vedi anche: Proprietà generali della materia.

  1. Caratteristiche della materia in fisica

L'antimateria è una materia composta da antiparticelle.

Come è stato detto prima, ci si aspetta che la materia abbia determinate proprietà specifiche, come la massa e il volume, cioè che occupino sempre una regione specifica dello spazio-tempo. Ciò significa che la materia ha proprietà misurabili, come proporzioni (lunghezza, larghezza, altezza), densità, peso, durezza, fluidità, malleabilità e un enorme eccetera. Conoscere la materia è capire esattamente le sue proprietà fisiche, radicalmente diverse da quelle dell'energia, ad esempio.

D'altra parte, la materia deve trovarsi in uno degli stati o fasi noti, in base alla distribuzione e al raggruppamento delle sue particelle. Questo ci dà sostanza essenzialmente solida, liquida e gassosa, sebbene anche plasma (gas ionizzato) o altre forme più complesse di materia che sono stati raggiunti in campi avanzati della fisica, o semplicemente teorizzati.

È il caso dell'antimateria, ad esempio, che sarebbe la materia composta da antiparticelle, cioè forme atomiche di un segno contrarie a quella della materia ordinaria, che, entrando in contatto con quest'ultima, provoca il loro reciproco annientamento.

  1. Stati della materia

Allo stato gassoso, le particelle hanno una forza attrattiva molto debole.

Ci sono tre stati principali della materia, secondo la fisica: il solido, il liquido e il gassoso, sebbene ce ne siano anche di meno frequenti, come il plasma o i condensati fermionici, riproducibili solo in laboratorio. Ogni stato fisico ha caratteristiche diverse ed è dovuto alla giunzione o alla distanza delle particelle di una sostanza.

  • Solidi. La materia solida ha particelle molto, molto vicine, in preda a forze attrattive molto intense. Ecco perché si comportano come un singolo corpo, con grande coesione, densità e una forma costante. Hanno resistenza alla frammentazione e modellano la memoria, cioè tendono a rimanere gli stessi. Inoltre, hanno una fluidità bassa o assente, non possono essere compressi e quando vengono rotti o frammentati, si ottengono altri solidi più piccoli.
  • Liquidi. Le particelle di materia liquida rimangono unite da forze attrattive, ma questa volta molto più deboli e meno ordinate di quelle dei solidi. Ecco perché i liquidi mancano di una forma stabile e stabile, nonché di coesione e resistenza, quindi acquisiscono la forma del contenitore che li contiene. Hanno una grande fluidità (possono essere introdotti da piccoli spazi) e una tensione superficiale che li fa aderire alle superfici; Sono scarsamente comprimibili e, ad eccezione dell'acqua, di solito si contraggono in presenza di freddo.
  • Gas. Nel caso della materia gassosa, le sue particelle sono in uno stato di dispersione e distanziano in modo tale che difficilmente riescono a stare insieme, poiché la forza di attrazione tra loro è d Debole, mantenendoli in uno stato di disordine. Ciò provoca, ad esempio, che rispondono molto poco alla gravità e occupano un volume molto più grande di liquidi e solidi, poiché tendono ad espandersi fino a occupare l'intero spazio che li contiene. Mancano di forma e volume fissi e talvolta sono incolori e / o inodori.

La materia può essere trasformata da uno stato a uno diverso, solo modificando le condizioni di temperatura e pressione a quelle trovate. Le sue proprietà chimiche, tuttavia, rimarranno le stesse.

Altro in: Stati della materia.

  1. Struttura della materia

I protoni sono la parte principale della massa e del peso nell'atomo.

Tutta la materia nota è composta da unità indivisibili e submicroscopiche, chiamate atomi . Gli atomi possono essere di diversi tipi, secondo gli elementi chimici conosciuti ed espressi nella tavola periodica, e differiscono l'uno dall'altro alla radice delle loro proprietà, ma anche La sua composizione, poiché tutti gli atomi sono composti dallo stesso tipo di particelle subatomiche:

  • Elettroni. Dotate di carica negativa e piccole dimensioni, queste particelle orbitano attorno al nucleo dell'atomo in una serie di traiettorie chiamate orbitali, con quantità maggiore o minore di energia secondo la sua vicinanza o la sua distanza dal nucleo.
  • Protoni. Dotati di una carica positiva e di dimensioni maggiori, si trovano nel nucleo dell'atomo, costituendo la parte principale della sua massa e del suo peso.
  • Neutron. Senza alcuna carica elettrica, si trovano nel nucleo dell'atomo vicino ai protoni, fornendo massa e peso all'atomo anche se non influenza il suo elettromagnetismo.

Articoli Interessanti

informazioni

informazioni

Spieghiamo tutto sull'informazione, come viene usata, la sua classificazione e altre caratteristiche. Inoltre, la sua importanza per lo Stato. Le informazioni trovano diversi formati, usi e forme di archiviazione. Qual è l'informazione? L'informazione è un insieme organizzato di dati rilevanti per una o più materie che ne ricavano conoscenze. C

tolleranza

tolleranza

Vi spieghiamo cos'è la tolleranza e come questo valore è stato sviluppato nella storia fino a quando non raggiunge il concetto di tolleranza oggi. La tolleranza implica accettare e rispettare se stessi e gli altri. Che cos'è la tolleranza? La tolleranza è il rispetto e l' accettazione delle opinioni, credenze, sentimenti o idee altrui , anche quando differiscono o sono antagoniste alle proprie. Pe

Rivoluzione scientifica

Rivoluzione scientifica

Vi spieghiamo quale fu la Rivoluzione scientifica, quando avvenne, quali furono i suoi principali contributi e i principali scienziati. Copernico iniziò la Rivoluzione scientifica spiegando il movimento delle stelle. Qual è stata la rivoluzione scientifica? È conosciuta come la Rivoluzione scientifica al drastico cambiamento del modello di pensiero che ebbe luogo tra il XV, il XVI e il XVII secolo , in Occidente, durante la prima età moderna. Pe

diga

diga

Ti spieghiamo cos'è una diga, le parti che la compongono e come è classificata. Inoltre, differenze con la diga e il serbatoio. Le dighe sono progettate da ingegneri civili per deviare o fermare l'acqua. Che cos'è una diga? Una diga è una struttura che mira a deviare o fermare l'acqua , o entrambe, per sfruttarla o impedirne il danneggiamento. È

ONU

ONU

Spieghiamo cos'è l'ONU, l'origine e la storia di questa organizzazione internazionale. Inoltre, a cosa serve e i paesi che lo compongono. Le Nazioni Unite consentono una discussione mirata su questioni e aspetti di interesse internazionale. Cos'è l'ONU? L'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), nota anche come Nazioni Unite (ONU), è la più grande e importante organizzazione internazionale del mondo , che riunisce la maggior parte delle nazioni esistenti per discutere e risolvere dilemmi che colpiscono l'umanità nel suo insieme. L&#

Cellula procariotica

Cellula procariotica

Spieghiamo cos'è una cellula procariotica, come viene classificata e le parti che la compongono. Le sue funzioni e cos'è una cellula eucariotica. Gli organismi procariotici sono evolutivamente più vecchi degli eucarioti. Cos'è una cellula procariotica? Le cellule procariotiche o procarioti sono organismi viventi monocellulari , appartenenti all'impero procariota o al regno di Monera, a seconda della classificazione biologica preferita. Qu