• Monday January 17,2022

Materia Inerte

Ti spieghiamo cos'è la materia inerte, quali sono le sue caratteristiche e cos'è la materia vivente. Il suo rapporto con esseri viventi ed esempi.

La materia inerte non ha alcun movimento o volontà propria.
  1. Che cos'è la materia inerte?

Quando parliamo di materia inerte, intendiamo tutti i corpi e le sostanze che non fanno parte di un organismo vivente, cioè che non sono inseriti in alcun ciclo di vita: nascere, crescere, riprodursi e morire. In tal senso, la materia inerte si oppone alla materia vivente o agli esseri viventi.

Il mondo è composto da esseri viventi e cose inanimate, in vari meccanismi di interazione. Mentre i primi hanno movimenti volontari e richiedono un equilibrio interno per preservare la loro energia e continuare ad esistere, la materia inerte è soggetta solo a forze fisiche e processi di trasformazione elementari (biol Logico o no), senza alcun tipo di volontà, necessità vitale o simili coinvolti in esso.

La materia inerte si chiama così perché non ha movimento, né volontà, il che dimostra un'esistenza passiva nell'universo, rispetto agli esseri viventi attivi.

Vedi anche: Livelli di organizzazione della materia.

  1. Caratteristiche della materia inerte

La materia inerte fa parte della TV di sottofondo su cui va la vita.

La materia inerte può essere molto diversa, poiché è costituita da tutti gli elementi e le sostanze dell'universo, a condizione che non configurino alcuna struttura di un essere vivente. Riguarda cose e sostanze la cui esistenza fa parte dello sfondo in cui si svolge la vita. Anche la materia organica decomposta può essere considerata materia inerte, una volta che la vita che l'ha animata si è completamente estinta.

  1. Materia vivente e materia inerte

Un fossile è considerato materia inerte poiché è morto da tempo.

I confini tra la materia vivente e la materia inerte possono essere difficili da tracciare, sebbene nella pratica quotidiana la differenza tra loro sia molto chiara. Se consideriamo che i nostri corpi sono fabbricati con gli stessi atomi di una roccia o che un pezzo di metallo, organizzato solo in modo radicalmente diverso, si scopre che la differenza tra materia inerte e vivente è una questione di prospettiva. Ad esempio, un fossile è considerato materia inerte perché è morto da molto tempo, anche se una volta era materia vivente.

È più facile differenziare i vivi dagli inerti su base giornaliera, tenendo conto del comportamento delle cose (infatti, se ha un comportamento, è vivo). Ma a livello strettamente fisico o chimico è molto più difficile da chiarire. Ciò è dovuto a un certo mistero che accompagna ancora le nostre considerazioni sulla vita. Ad esempio, se consideriamo un corpo di un essere umano vivente e un altro corpo di un essere umano appena deceduto. In che modo differiscono da questa prospettiva, se sono composti dagli stessi atomi organizzati in modo quasi identico?

  1. Rapporto tra materia inerte e esseri viventi

Gli esseri viventi non possono vivere senza acqua, ma questo è ben lungi dall'essere un essere vivente.

Gli esseri viventi e la materia inerte sono collegati in diversi modi, come:

  • Nutrizione. Sebbene gli esseri viventi siano composti di materia organica, dobbiamo anche consumare una certa materia inerte, cioè elementi specifici che ci consentono di mantenere l'omeostasi, cioè l'equilibrio biochimico. Ad esempio, gli esseri viventi non possono vivere senza acqua, ma questo non è un essere vivente.
  • Sintesi biochimica Gli organismi viventi non solo assorbono la materia inerte per nutrirsi, ma cambiano la configurazione di tale materia attraverso i loro processi metabolici. Pertanto, gli organismi possono costruire molecole organiche da elementi dispersi (come fanno le piante con la fotosintesi), alterando la costituzione della materia inerte che li circonda.
  • Decomposizione. La vita, tuttavia, finisce sempre e le molecole organiche che compongono il corpo degli esseri viventi vengono scomposte dall'azione di altri organismi ed elementi naturali, diventando di nuovo sostanze. Materia di base ed eventualmente inerte.
  1. Esempi di materia inerte

Esempi di materia inerte sono molto abbondanti nella nostra vita quotidiana . Pietre, metalli, cemento, plastica, olio, ceramica, vetro, carta, sono tutte forme di materia inerte. Così sono gli oggetti che fabbrichiamo con loro: statue, tubi, edifici, giocattoli, poliesteri, tazze, piatti, bicchieri, specchi, libri e un enorme eccetera.


Articoli Interessanti

risparmio

risparmio

Spieghiamo cosa sono i risparmi e quali tipi di risparmi esistono. Inoltre, perché è importante e quali sono le sue differenze con l'investimento. Si riferisce alla percentuale di reddito o reddito non destinata al consumo. Cosa sta salvando? Ha salvato la pratica di separare una parte del reddito mensile di una famiglia, un'organizzazione o un individuo , al fine di accumularlo nel tempo e quindi allocarlo ad altri.

tragedia

tragedia

Vi spieghiamo cos'è una tragedia e quale è stata l'origine di questa forma letteraria. Inoltre, alcuni esempi e qual è la tragedia greca. La tragedia di solito porta alla morte, alla follia o all'esilio del protagonista. Qual è la tragedia? La tragedia è chiamata forma letteraria (drammatica) e teatrale coltivata fin dai tempi antichi , in cui situazioni di conflitto in cui un personaggio è rappresentato con un tono solenne o una serie di essi, di solito di tipo illustre o eroico, sono affrontati a causa di un errore fatale o delle forme del loro personaggio verso un destino irrimed

mescolare

mescolare

Spieghiamo cos'è una miscela e quali sono i risultati che possono essere ottenuti. Inoltre, i suoi componenti e tipi di miscelazione. Una miscela può essere formata da qualsiasi tipo di elemento. Cos'è una miscela? Una miscela è un composto di altri due materiali che sono legati ma non combinati chimicamente. In

Circuito parallelo

Circuito parallelo

Spieghiamo cos'è un circuito parallelo e le formule che utilizza. Inoltre, alcuni esempi e cos'è un circuito in serie. I circuiti paralleli sono utilizzati nella rete elettrica di tutte le case. Che cos'è un circuito parallelo? Quando parliamo di un circuito parallelo o di una connessione parallela , intendiamo una connessione di dispositivi elettrici (come bobine, generatori, resistori, condensatori, ecc.).

Settore terziario

Settore terziario

Spieghiamo cos'è il settore terziario, le sue principali aree ed esempi. Inoltre, in cosa consistono i settori primario, secondario e quaternario. Il settore terziario fornisce supporto specializzato a consumatori o aziende. Quale settore terziario? Si chiama settore terziario o settore dei servizi della catena economica che, a differenza dei due precedenti, non si occupa dell'estrazione di materie prime o la sua trasformazione in beni di consumo, ma per la soddisfazione delle esigenze operative e commerciali o di qualsiasi altra natura richiesta sia dai consumatori finali che da altre

antropologa

antropologa

Ti spieghiamo cos'è l'antropologia e come nasce questa scienza. Inoltre, riassunto della sua storia e dei rami dell'attuale antropologia. L'antropologia si concentra sullo studio dell'uomo. Che cos'è l'antropologia? L'antropologia è una scienza sociale, che si concentra sullo studio dell'uomo nella sua forma integrale, un'altra definizione si riferisce allo studio dell'essere umano nelle sue diverse forme storiche. I