• Thursday September 16,2021

Movimento femminista

Spieghiamo cos'è il movimento femminista, la sua storia e le caratteristiche di questa posizione. Inoltre, cosa significa essere una femminista.

Il femminismo aspira a rivendicare i diritti delle donne.
  1. Qual è il movimento femminista?

Quando parliamo del femminismo o del movimento femminista, ci riferiamo a una serie diversificata di posizioni e modelli di pensiero critico di natura politica, economica, culturale e sociale, che hanno in comune la loro aspirazione alla rivendicazione dei diritti delle donne e alla conquista di un ruolo paritario rispetto agli uomini nei diversi aspetti della società.

Il movimento femminista aspira a dimostrare e ripensare i ruoli tradizionalmente assegnati in base al genere, ovvero al posto che è destinato agli uomini e alle donne nella società a seconda esclusivamente del loro sesso e non del loro genere. interessi, talenti o abilità.

In tal senso, il `` femminismo '' combatte contro l'ordine patriarcale della società : un modello culturale e sociale che conferisce agli uomini un ruolo predominante e alle donne un ruolo più sottomesso e secondario. In questa lotta, il femminismo si allinea con altri movimenti subalterni, come il movimento LGBT (a favore della diversità universitaria).

Grazie alle diverse fasi e versioni della lotta femminista, il ruolo delle donne è cresciuto in termini di partecipazione e diritti nel corso della storia dell'umanità e trionfi politici come il voto femminile, il uguaglianza davanti alla legge o diritti riproduttivi, nonostante il fatto che all'ordine del giorno vi siano ancora numerose questioni controverse.

Allo stesso modo, il femminismo ha permesso l'emergere di scuole di teoria critica, applicate a vari campi come la letteratura, la sociologia, l'antropologia, ecc. che hanno arricchito l'aspetto dell'essere umano attorno a sé e gli hanno permesso di prendere in considerazione dibattiti sul modo in cui comprende la vita e la società.

Può servirti: uguaglianza di genere.

  1. Storia del movimento femminista

Giovanna d'Arco combatté contro un ordine che escludeva ed emarginava le donne.

Il movimento femminista ha una lunga storia nei tempi antichi, in quello che di solito viene chiamato protofemminismo o femminismo premoderno. Casi come Juana de Arco, Christine de Pizan o in seguito Sr. Juana Inés de la Cruz, Manuela Sáenz e Juana de Azurduy sono casi specifici di donne che hanno combattuto contro un ordine che le ha escluse ed emarginate.

La prima ondata di femminismo in quanto tale si verificò tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo in Inghilterra e in America Latina, con la voce di numerosi intellettuali, scrittori e attivisti sociali che alzarono la voce per chiedere un ruolo più importante alle donne nelle donne. nascenti repubbliche capitaliste.

Ciò è avvenuto attraverso i diritti di studio, voto e persino lavoro. Il famoso movimento dei suffragisti in Europa è stato un tentativo potente e radicale di ottenere il voto delle donne e consentire la loro partecipazione alla leadership dello Stato.

La seconda ondata sorge a metà del secolo, tra il 1960 e gli anni '90, e ampliò la lotta contro le disuguaglianze di fatto, non solo i diritti legali, ma anche sessuali e riproduttivi, in quello che fu chiamato il Movimento di Liberazione della donna .

La terza ondata dovrebbe iniziare negli anni '90 e raggiunge il 21 ° secolo, e nasce in risposta ai fallimenti del femminismo della seconda ondata, ripensando l'idea sociale e culturale di ciò che una donna deve incorporare altre razze, classi, religioni, culture, ecc.

  1. Caratteristiche del movimento femminista

Il femminismo è sostanzialmente un movimento:

  • Diverso Esistono numerose posizioni politiche, sociali e filosofiche sull'argomento, non è un'organizzazione omogenea.
  • Continuo. Il femminismo non ha una fine, un obiettivo in cui finire, ma fa parte di una corrente critica di pensiero che aggiorna i suoi obiettivi quando la società cambia.
  • Multidisciplinare. Non si concentra su un singolo campo di conoscenza, ma ha aspetti del pensiero in vari settori della scienza e delle discipline umanistiche.
  • Egualitaria. Il femminismo non persegue la superiorità delle donne sugli uomini, o qualcosa del genere, ma un'equa distribuzione di ruoli e diritti sociali tra loro.
  1. Cosa significa essere una femminista?

Essere una femminista significa pensare che le donne dovrebbero occupare un posto uguale nella società.

Non esiste un modo esclusivo di essere una femminista e c'è molta disinformazione su cosa significhi essere. Alcune persone pensano erroneamente che si tratti di un movimento di superiorità delle donne o di una pratica di lesbismo, di odio verso gli uomini o di molte altre accuse infondate.

È vero che ci possono essere individui, persone, femministe o no, che credono in quelle cose e che cosa comunemente si chiamano "finanzieri". Ma quelle sono posizioni superficiali che non hanno nulla a che fare con il femminismo.

Essere una femminista significa pensare che le donne debbano occupare un posto uguale nella società ed essere disposte a rivedere i modelli che esistono in essa per renderla più inclusiva, equa e democratica in questo senso. Può perfettamente essere un uomo ed essere una femminista.

  1. Femminismi oggi

Il dibattito sul femminismo oggi ha lasciato il posto ad approcci più ampi alla subalternità e alla lotta contro il patriarcato, in quello che viene chiamato Gender Studies e che in Invece di concentrarsi sull'affermazione delle donne, preferisce affrontare l'idea del genere (non del sesso, determinato biologicamente) come costruzione culturale che può essere rivista, criticata e modificata.

Articoli Interessanti

predazione

predazione

Spieghiamo cos'è la predazione, i tipi di predazione esistenti ed esempi. Inoltre, qual è la concorrenza? I predatori hanno organi olfattivi che consentono loro di rilevare la loro preda. Che cos'è la predazione? La predazione è una relazione biologica in cui un individuo di una specie animale caccia un altro per sopravvivere . In

antropologa

antropologa

Ti spieghiamo cos'è l'antropologia e come nasce questa scienza. Inoltre, riassunto della sua storia e dei rami dell'attuale antropologia. L'antropologia si concentra sullo studio dell'uomo. Che cos'è l'antropologia? L'antropologia è una scienza sociale, che si concentra sullo studio dell'uomo nella sua forma integrale, un'altra definizione si riferisce allo studio dell'essere umano nelle sue diverse forme storiche. I

Rinascimento

Rinascimento

Spieghiamo cos'è il Rinascimento, il movimento culturale che ebbe luogo nel XV e XVI secolo. Architettura, pittura, scultura, musica. Gli artisti sono stati interiorizzati nelle tecniche di ritratto e prospettiva. Cos'è il Rinascimento? Il Rinascimento è un movimento culturale caratterizzato da un ritorno alle idee e agli ideali culturali dell'antica Grecia e di Roma . A

Genere letterario

Genere letterario

Spieghiamo cos'è un genere letterario, i quattro generi esistenti e la loro storia. Inoltre, quali sono i sottogeneri lirici e narrativi. Il genere letterario ci aiuta a capire di cosa tratta un libro. Che cos'è un genere letterario? Si chiama genere letterario ogni categoria specifica in cui i testi letterari possono essere classificati , in base alle caratteristiche della loro struttura, il suo contenuto specifico o i meccanismi che utilizza per produrre l'effetto estetico che persegue.

liberalismo

liberalismo

Ti spieghiamo cos'è il liberalismo e un po 'di storia su questa corrente ideologica. Inoltre, i diversi significati di questo termine. Le dottrine di Voltaire erano fondamentali alla base del liberalismo. Che cos'è il liberalismo? Il liberalismo è una corrente ideologica di pensiero che considera che le persone dovrebbero godere di una completa libertà civile , contraria a qualsiasi tipo di dispotismo o assolutismo, e si basa sul primato delle persone come individui liberi. La

Pianificazione in amministrazione

Pianificazione in amministrazione

Vi spieghiamo cosa sta pianificando in amministrazione, i suoi principi, elementi e classificazione. Inoltre, il processo amministrativo. La pianificazione può guidare le azioni dell'azienda per un uso efficiente delle sue risorse. Cosa sta pianificando in amministrazione? In un'organizzazione, la pianificazione è la definizione di una strategia che consente di raggiungere una serie di obiettivi prestabiliti.