• Wednesday December 8,2021

produttività

Spieghiamo cos'è la produttività, i tipi esistenti e i fattori che la influenzano. Inoltre, perché è così importante ed esempi.

La produttività aumenta quando si apportano cambiamenti significativi nella catena di produzione.
  1. Cos'è la produttività?

Quando parliamo di produttività, ci riferiamo alla misura economica determinata dal confronto tra i beni o servizi prodotti e l'aspettativa minima o la quota minima di produzione indispensabile. O detto in termini più semplici: è la relazione tra ciò che viene prodotto e ciò che deve essere prodotto, tenendo conto dei fattori e degli input necessari per avviare il processo.

Pertanto, determinati sistemi, processi o persino lavoratori possono essere più o meno produttivi, in base alle loro prestazioni (la quantità di prodotti ottenuti in un determinato periodo di tempo) e alla loro efficienza (la quantità di risorse in cui investono ottenere il prodotto). In ogni caso, maggiore è la produttività, maggiore è la redditività, ovvero maggiori benefici, in modo che ogni forma di organizzazione o azienda cerchi sempre di aumentare i suoi margini di produttività valutando i suoi schemi di produzione.

Pertanto, in molti casi la produttività aumenta quando si apportano cambiamenti significativi nella catena di produzione, il che significa che può essere una conseguenza di decisioni strategiche.

Vedi anche: Fattori di produzione.

  1. Tipi di produttività

La produttività marginale riguarda la variazione sperimentata nella produzione di un bene.

Di solito vengono riconosciuti tre tipi di produttività:

  • Produttività del lavoro Conosciuto anche come produttività oraria lavorata, ha a che fare con l'aumento o la diminuzione delle prestazioni a favore dell'ottenimento del prodotto finale.
  • Produttività totale dei fattori (PTF). Aumento o diminuzione delle prestazioni a causa della variazione di uno o più dei fattori coinvolti nella produzione, come lavoro, capitale o conoscenza. È inoltre associato alla tecnologia e all'efficienza tecnica in relazione alle variazioni interannuali o al tasso di crescita dell'azienda.
  • Produttività marginale. Chiamato anche "prodotto marginale" dell'input, è la variazione sperimentata nella produzione di un bene, quando viene aumentato solo uno dei fattori coinvolti nella sua produzione, mentre il resto rimane costante.
  1. Fattori che influenzano la produttività

  • Fattori attribuibili a progetti e input non funzionanti. Cioè quelli che hanno a che fare con gli elementi materiali, ma non con il processo stesso ma con la progettazione e la manutenzione degli elementi, come la progettazione di prodotti e servizi, la stabilità dei disegni, la qualità dei materiali premi, qualità e manutenzione dei macchinari, aspettative di qualità del prodotto finale e dimensioni dell'azienda.
  • Fattori attribuibili all'organizzazione del lavoro. Quelli che riguardano la struttura e il funzionamento dell'organizzazione, come il layout e l'uso dell'area di lavoro, il metodo specifico di lavoro, la pianificazione degli input, l'ambiente o i tempi di lavoro.
  • Fattori attribuibili ai lavoratori. Quelli che hanno a che fare con la forza lavoro o il capitale umano, come la formazione educativa dei lavoratori, il loro stato fisico durante l'orario di lavoro, la loro motivazione al lavoro e la loro puntualità.
  • Fattori attribuibili a condizioni esterne. Quelli che non hanno a che fare con l'interno dell'azienda in sé, ma con elementi estranei. Come il marketing e le esigenze del mercato dei consumatori, le variabili dell'ambiente economico o l'internazionalizzazione del prodotto finale.
  1. Importanza della produttività

La produttività ha a che fare con la gestione delle risorse dell'organizzazione.

La produttività è un elemento chiave nella sopravvivenza di aziende e organizzazioni . Innanzitutto a causa del suo impatto diretto sulla redditività, dato che l'aumento dei margini di produttività di solito comporta un aumento del profitto finale; e in secondo luogo, perché ha anche a che fare con la gestione delle risorse dell'organizzazione, quali input materiali, energia, capitale umano e lavoro, con conseguenti conseguenze. ecologico (maggiore produttività, maggiore consumo di acqua ed energia o maggiore sottoprodotto di sostanze inquinanti, ad esempio), sociale (un calo della produttività può causare licenziamenti di massa, ad esempio) o di un'altra natura, in una data società.

  1. Esempio di produttività

Un esempio perfetto di produttività è quello degli operai, diciamo, in scatola. Questa fabbrica ha una certa struttura basata sui suoi fattori produttivi: c'è un certo numero di lavoratori che lavorano durante un determinato programma giornaliero (o un numero di ore alla settimana), producendo una quantità giornaliera di conserve. determinata.

Se il numero di lavoratori aumenta, sarebbe anche possibile aumentare la produttività, supponendo che anche il numero di macchine che usano per lavorare aumenti, il che risulterà È un numero maggiore di prodotti in scatola prodotti al giorno. Ciò, logicamente, influirebbe su un consumo più rapido della materia prima (lattine di metallo, energia, acqua, ecc.), In modo che il nuovo Il tasso di produzione potrebbe essere mantenuto solo con un aumento proporzionale di questi input. Pertanto, ci sono vari percorsi per aumentare la produttività dell'azienda.

D'altra parte, se il numero di lavoratori diminuisce o iniziano a lavorare meno ore, o ci sono blackout, o se la materia prima è scarsa, la produttività inizierà a diminuire e con essa la redditività della nostra fede. Africa in scatola.

Continua con: efficienza, efficienza e produttività


Articoli Interessanti

Punto di ebollizione

Punto di ebollizione

Spieghiamo qual è il punto di ebollizione e come viene calcolato. Esempi di punti di ebollizione. Punto di fusione e congelamento. A una pressione normale, il punto di ebollizione dell'acqua è di 100 ° C. Qual è il punto di ebollizione? Il punto di ebollizione è la temperatura alla quale la pressione di vapore di un liquido raggiunge quella del mezzo in cui si trova, o in altre parole, la temperatura alla quale un liquido Il liquido lascia il suo stato ed entra nello stato gassoso (vapore). Que

Birds of Prey

Birds of Prey

Spieghiamo quali sono i rapaci, la loro classificazione, le caratteristiche e l'alimentazione. Inoltre, il suo rapporto con l'uomo e gli esempi. I rapaci, come il falco sacro, cacciano animali. Cosa sono i rapaci? Gli uccelli predatori, chiamati anche uccelli rapaci o uccelli rapaci, sono uccelli predatori , cioè cacciano e si nutrono di altri animali.

marxismo

marxismo

Ti spieghiamo cos'è il marxismo e cosa implica questa dottrina. Altri concetti come alienazione, lotta di classe, plusvalore. Il marxismo ha come postulato di base lo scioglimento della società capitalista. Che cos'è il marxismo? Il marxismo è stata la dottrina che ha influenzato il grande sistema politico-economico e ideologico con cui il capitalismo ha dovuto combattere durante il diciannovesimo secolo, ma soprattutto durante il ventesimo secolo: il comunismo. Me

WTO

WTO

Spieghiamo cos'è l'OMC, la storia di questa organizzazione mondiale e i suoi obiettivi. Inoltre, le sue diverse funzioni e paesi che lo integrano. L'OMC monitora le regole commerciali regolate dalle nazioni del mondo. Cos'è l'OMC? L'OMC sta per Organizzazione mondiale del commercio, un'organizzazione internazionale senza collegamenti con il sistema delle Nazioni Unite (ONU) o bretoni (come la Banca mondiale o il Fondo monetario internazionale), dedicato alla supervisione delle norme internazionali in base alle quali è regolato il commercio tra le nazioni del mondo, f

Ciclo di Calvin

Ciclo di Calvin

Spieghiamo cos'è il ciclo Calvin, le sue fasi, la sua funzione e i suoi prodotti. Inoltre, la sua importanza per gli organismi autotrofi. Il ciclo di Calvino è la "fase oscura" della fotosintesi. Cos'è il ciclo di Calvin? È noto come il ciclo di Calvin, il ciclo di Calvin-Benson o il ciclo di fissazione del carbonio nella fotosintesi, a una serie di processi biochimici che si svolgono negli stomi dei cloroplasti di piante e altri organismi autotrofi la cui nutrizione viene effettuata attraverso la fotosintesi. Le

contratto

contratto

Spieghiamo cos'è un contratto e i tipi di contratto che possono essere stipulati. Inoltre, le sue parti e la loro differenza con un accordo. Un contratto è un patto di obblighi e diritti tra due persone fisiche o giuridiche. Che cos'è un contratto? Un documento legale che esprime un accordo comune tra due o altre persone qualificate (note come le parti del contratto), che sono vincolate ai sensi del presente documento a un determinati scopi o cose, il cui adempimento deve essere sempre bilaterale, o altrimenti il ​​contratto sarà considerato rotto e non valido. In alt