• Wednesday December 8,2021

realismo

Ti spieghiamo cos'è il realismo, come è il suo contesto storico e le sue caratteristiche. Inoltre, l'arte, la letteratura e gli autori del realismo.

Il realismo cerca di rappresentare la realtà nel modo più probabile possibile.
  1. Cos'è il realismo?

Realismo significa una tendenza estetica e artistica, fondamentalmente letteraria, pittorica e scultorea, che aspira a somiglianza o correlazione il più esatta possibile tra le forme di arte e rappresentazione e la realtà stessa che li ispira. Cioè, una tendenza che valorizza la somiglianza di un'opera d'arte con il mondo reale che rappresenta .

Questa dottrina estetica nacque formalmente in Francia nel diciannovesimo secolo, sotto l'influenza del razionalismo e della tradizione dell'Illuminismo francese, che privilegiava l'intelletto umano e la conoscenza della realtà rispetto Emozioni e mondo soggettivo.

Tuttavia, considerazioni realistiche si possono trovare nelle forme artistiche di quasi ogni epoca, dalla preistoria. E in generale, il realismo tende ad opporsi ad altre forme d'arte come l'astrattismo, il neoclassicismo, l'idealismo o, nel caso specifico della letteratura, le forme soggettive del romanticismo.

L'arte approssimativa e realistica è riconosciuta, qualunque sia la sua disciplina, perché cerca di rappresentare la realtà nel modo più possibile, preferendo situazioni quotidiane e scartando l'eroico, a favore di più questioni. Sono attaccati al banale, al comune. In molti modi è stato pensato come un modo per comprendere e criticare le società contemporanee per l'artista, che richiede, tra le altre cose, l'obiettività.

Vedi anche: Surrealismo.

  1. Contesto storico del realismo

Il realismo rappresentava i cambiamenti sociali ispirati alla rivoluzione francese.

Le tendenze verso il realismo e verso l'astrattismo o la fantasia sono state spesso affrontate nel corso della storia dell'arte. Pertanto, l'emergere e l'espansione del romanticismo tra il XVIII e il XIX secolo, un movimento opposto proposto dalla tradizione illuminata e razionalista della Francia dell'epoca, provocò allo stesso tempo una reazione contraria, che avrebbe respinto gli esotismi talvolta mitologici che coltivavano Romantici tedeschi e inglesi. Questa nuova scuola sarebbe realismo e il suo obiettivo sarebbe la ricerca dell'arte nella vita quotidiana dell'essere umano, nei conflitti di classe del tempo e nei cambiamenti sociali ispirati dalla Rivoluzione francese del 1789.

Pertanto, l'ascesa del giornalismo, le teorie di Auguste Comte e la teoria evolutiva di Darwin furono importanti motori della fede nella ragione umana e del progresso della civiltà attraverso il progresso scientifico. Pertanto, il realismo era molto più di una semplice reazione estetica : era anche l'applicazione della filosofia positivista all'arte, aspirando a rendere l'artista un personaggio impegnato nel ritratto della sua cultura e del suo tempo, per affrontare questioni fino a quel momento ignorate, senza fantasie di evasione o fantasticherie.

Nacquero così molti realismi, come il realismo socialista, impegnato nella causa politica rivoluzionaria e nel romanzo sociale; o il realismo del lavello della cucina, una pendenza che voleva indagare sulla realtà più sporca, brutta e comune.

  1. Caratteristiche del realismo

L'arte realistica propone uno sguardo centrato sull'essere umano e sulla sua esistenza quotidiana, con le spalle a temi mitologici, religiosi, fantastici e onirici, preferendo invece la denuncia sociale e politica. Ciò portò a tecniche pittoriche che aspiravano all'oggettività: la riproduzione quasi fotografica dell'osservato, o le descrizioni letterarie lunghe e approfondite che cercavano di esaurire l'osservabile attraverso le parole.

I personaggi e le scene preferite del realismo erano sempre i più banali, di solito con protagonisti le persone piatte, se non dalle classi espropriate, che erano rappresentate nella loro massima fedeltà, assumendo l'arte come un veicolo per catturare la vita reale di quelle di sotto: i contadini, le nascenti classi lavoratrici, ecc.

Gran parte di ciò che il realismo era nella pittura, servì alla successiva comparsa dell'impressionismo, e i suoi principi furono portati ancora più in là dal prossimo naturalismo, nei suoi molti significati e aspetti.

  1. Arte nel realismo

L'arte realistica ha indicato una prospettiva locale.

La fotografia ha già fatto la sua prima apparizione quando il realismo è diventato la scuola prevalente, in modo che in un modo o nell'altro aspirasse a un'accuratezza, obiettività e livello di dettaglio nell'arte che mai erano stati possibili, grazie alle innovazioni scientifiche, e che nel caso della pittura e della scultura, in seguito ha portato all'iperrealismo del ventesimo secolo .

Allontanandosi da motivi romantici, l'arte realistica indicava una prospettiva locale e tradizionale, che coincideva anche con l'emergere di numerosi movimenti nazionalisti nell'Europa del diciannovesimo secolo. Ovviamente, i suoi dipinti sono sempre figurativi, lontani dall'astrazione, e le sue motivazioni sono sempre spiegabili in termini laici, quasi scientifici.

  1. realismo letterario

Il realismo letterario ha fornito lunghe descrizioni di oggetti, ambienti e personaggi.

D'altra parte, il realismo letterario mirava a modelli di scrittura meno ideali e più veritieri, che si allontanerebbero dalla sensibilità e dall'immaginazione degli autori, per impegnarsi nell'osservazione del mondo che il ha circondato, nei suoi dettagli sociali, economici e politici. Lo scopo era che uno scrittore studiasse la società come farebbe un medico per il corpo umano.

Per quanto riguarda le forme, il realismo ha privilegiato lo stile semplice, diretto e sobrio, che avrebbe aperto gli spazi per la riproduzione del linguaggio quotidiano delle persone e per le descrizioni lunghe e precise di oggetti, ambienti e personaggi. Ciò ha comportato lunghi paragrafi con molte frasi subordinate, nonché un linguaggio visibile invisibile che non ha avuto molte svolte, metaforizzazioni o eccentricità, poiché la cosa importante non era l'autore, ma la realtà descritta .

Infine, nella narrazione è sempre stato preferito un narratore onnisciente, in grado di spiegare fino all'ultimo dettaglio perché ciò che è accaduto e di educare il lettore in questioni sociali ed economiche Microfoni che coinvolgono la tua storia. Ciò portò anche alla comparsa di personaggi archetipici, quando non stereotipati, che erano così simili come ricorrenti: la giovane prostituta, l'operaio comunista, i senzatetto, ecc.

  1. Autori e rappresentanti del realismo

Alcuni importanti rappresentanti di questa tendenza nelle varie discipline artistiche sono:

  • Pittura. Il francese Gustave Courbet (1819-1877), Thomas Couture (1815-1879), Jean-Francois Millet (1814-1875), Jules Breton (1827-1906), così come molti altri rappresentanti di Inghilterra, Germania, Italia e Stati Uniti per lo più.
  • Scultura. Il francese Auguste Rodin (1840-1917), Honor Daumier (1808-1879) e Jean-Baptiste Carpeaux (1827-1875), nonché il belga Constantin Meunier (1831-1905) e l'italiano Medardo Rosso (1858 -1928).
  • Letteratura. L'onore francese de Balzac (1799-1850), Stendhal (1783-1842) e Gustave Flaubert (1821-1880); l'inglese Charles Dickens (1812-1870); lo spagnolo Benito Pérrez Galds (1843-1920) e i russi Fior Dostoievski (1821-1881), fondatore del romanzo psicologico, e Le Tolstoj (1828 -1910).
  1. Realismo magico

Gabriel Garc a Mércez fu il principale esponente del realismo magico.

Il realismo magico è una scuola letteraria ispano-americana del XX secolo, il cui esponente principale è l'autore colombiano Gabriel Garc a Mércez, vincitore del Premio Nobel per la letteratura. Questa tendenza punta sulla rappresentazione realistica di eventi strani e meravigliosi, che tuttavia producono poca o nessuna sorpresa nell'universo immaginario dell'opera. Cioè, si tratta dell'approccio quotidiano e oggettivo a eventi fantastici.

Questo aspetto del realismo includeva anche una posizione politica sulla realtà dei popoli latinoamericani, inizialmente formulata dal cubano Alejo Carpentier (che lo chiamava "meraviglioso") e da il venezuelano Arturo lar slar Pietri (già come `` realismo magico ''), in cui il continente latinoamericano svolge il ruolo di serbatoio della magia e dell'esotico all'interno di un emisfero occidentale razionalista e scientista.


Articoli Interessanti

Punto di ebollizione

Punto di ebollizione

Spieghiamo qual è il punto di ebollizione e come viene calcolato. Esempi di punti di ebollizione. Punto di fusione e congelamento. A una pressione normale, il punto di ebollizione dell'acqua è di 100 ° C. Qual è il punto di ebollizione? Il punto di ebollizione è la temperatura alla quale la pressione di vapore di un liquido raggiunge quella del mezzo in cui si trova, o in altre parole, la temperatura alla quale un liquido Il liquido lascia il suo stato ed entra nello stato gassoso (vapore). Que

Birds of Prey

Birds of Prey

Spieghiamo quali sono i rapaci, la loro classificazione, le caratteristiche e l'alimentazione. Inoltre, il suo rapporto con l'uomo e gli esempi. I rapaci, come il falco sacro, cacciano animali. Cosa sono i rapaci? Gli uccelli predatori, chiamati anche uccelli rapaci o uccelli rapaci, sono uccelli predatori , cioè cacciano e si nutrono di altri animali.

marxismo

marxismo

Ti spieghiamo cos'è il marxismo e cosa implica questa dottrina. Altri concetti come alienazione, lotta di classe, plusvalore. Il marxismo ha come postulato di base lo scioglimento della società capitalista. Che cos'è il marxismo? Il marxismo è stata la dottrina che ha influenzato il grande sistema politico-economico e ideologico con cui il capitalismo ha dovuto combattere durante il diciannovesimo secolo, ma soprattutto durante il ventesimo secolo: il comunismo. Me

WTO

WTO

Spieghiamo cos'è l'OMC, la storia di questa organizzazione mondiale e i suoi obiettivi. Inoltre, le sue diverse funzioni e paesi che lo integrano. L'OMC monitora le regole commerciali regolate dalle nazioni del mondo. Cos'è l'OMC? L'OMC sta per Organizzazione mondiale del commercio, un'organizzazione internazionale senza collegamenti con il sistema delle Nazioni Unite (ONU) o bretoni (come la Banca mondiale o il Fondo monetario internazionale), dedicato alla supervisione delle norme internazionali in base alle quali è regolato il commercio tra le nazioni del mondo, f

Ciclo di Calvin

Ciclo di Calvin

Spieghiamo cos'è il ciclo Calvin, le sue fasi, la sua funzione e i suoi prodotti. Inoltre, la sua importanza per gli organismi autotrofi. Il ciclo di Calvino è la "fase oscura" della fotosintesi. Cos'è il ciclo di Calvin? È noto come il ciclo di Calvin, il ciclo di Calvin-Benson o il ciclo di fissazione del carbonio nella fotosintesi, a una serie di processi biochimici che si svolgono negli stomi dei cloroplasti di piante e altri organismi autotrofi la cui nutrizione viene effettuata attraverso la fotosintesi. Le

contratto

contratto

Spieghiamo cos'è un contratto e i tipi di contratto che possono essere stipulati. Inoltre, le sue parti e la loro differenza con un accordo. Un contratto è un patto di obblighi e diritti tra due persone fisiche o giuridiche. Che cos'è un contratto? Un documento legale che esprime un accordo comune tra due o altre persone qualificate (note come le parti del contratto), che sono vincolate ai sensi del presente documento a un determinati scopi o cose, il cui adempimento deve essere sempre bilaterale, o altrimenti il ​​contratto sarà considerato rotto e non valido. In alt