• Sunday January 16,2022

Rivoluzione scientifica

Vi spieghiamo quale fu la Rivoluzione scientifica, quando avvenne, quali furono i suoi principali contributi e i principali scienziati.

Copernico iniziò la Rivoluzione scientifica spiegando il movimento delle stelle.
  1. Qual è stata la rivoluzione scientifica?

È conosciuta come la Rivoluzione scientifica al drastico cambiamento del modello di pensiero che ebbe luogo tra il XV, il XVI e il XVII secolo, in Occidente, durante la prima età moderna. Per sempre ha trasformato le visioni medievali sulla natura e sulla vita. Ho gettato le basi per l'emergere della scienza come la comprendiamo oggi.

La rivoluzione scientifica nacque in Europa alla fine del Rinascimento. Fu il risultato di nuove idee in termini di fisica, astronomia, biologia e chimica, e con esse il cambiamento nel paradigma filosofico che produsse il movimento sociale e intellettuale noto come Illustrazione n.

Le date esatte dell'apparizione di questo fenomeno sono discutibili, ma generalmente l'anno 1543 viene preso come punto di partenza, quando fu pubblicato il lavoro di punta del Copanic di Nicolò. Da Revolutionibus Orbium Coelestium ( Informazioni sui movimenti delle sfere celesti ).

Allo stesso modo, la sua fine fu tradizionalmente segnalata nell'anno 1632, quando Galileo Galilei pubblicò il suo sistema Dialogue sopra i due massimi del Tolemaico e il mondo copernicano (Dialoghi sui due sistemi massimi del mondo: il tolemaico e il copernicano ), o con la pubblicazione dei Principi di Isaac Newton nel 1687.

Ti può servire: antica scienza

  1. Contesto della rivoluzione scientifica

Affinché avvenisse la Rivoluzione scientifica, fu necessario superare l'oscurantismo dell'era medievale, durante la quale la fede e la religione governarono il pensiero dell'Occidente con una mano di ferro. Il primo passo è stato quando è stata recuperata l'eredità classica dell'antichità, in particolare dalla cultura greco-romana. A ciò si è aggiunto il contributo della scienza islamica medievale.

Ciò ha richiesto anche la comparsa della macchina da stampa nel XV secolo, che ha permesso di massaggiare e democratizzare la conoscenza. Inoltre, la borghesia è emersa come una nuova classe sociale che ha trasformato il mondo. Questa classe di mercanti, di origine plebea ma importanti beni materiali, riuscì ad abolire l'ordine feudale.

Man mano che acquistava potere, la borghesia costrinse l'aristocrazia a rendere le sue regole più flessibili e indebolì la feroce presa della Chiesa sulla cultura. Tuttavia, molti pensatori della Rivoluzione Scientifica subirono la persecuzione dell'Inquisizione cattolica, così come il famoso caso di Galileo, che fu costretto a ritirare pubblicamente le sue idee rivoluzionarie.

D'altra parte, il pensiero del filosofo greco Aristotele era in vigore all'inizio della Rivoluzione scientifica. L'influenza aristotelica fu una delle più difficili da spezzare, specialmente la sua concezione del cosmo come spazio in cui la Terra occupava il posto centrale.

Grazie al contributo di Eudoxo de Cnido e Claudio Ptolomeo, una nuova visione del cosmo potrebbe essere sviluppata nell'opera di Nicolás Copernicus, dando così origine al modello eliocentrico e una nuova era di pensiero.

  1. Protagonisti della rivoluzione scientifica

Francis Bacon fondò l'empirismo nella Rivoluzione scientifica.

I nomi principali della rivoluzione scientifica furono:

  • Nicolò Copanic (1473-1543). Giurista, matematico, fisico e polacco cattolico cattolico, dedicò gran parte della sua vita all'astronomia e riformulò a modo suo la teoria Elioc Sistema solare centrale, inizialmente formulato da Aristarco di Samo. Con la pubblicazione del suo lavoro sul movimento delle stelle iniziò la Rivoluzione scientifica, contravvenendo a secoli di ripetizione del modello geocentrico aristotelico.
  • Galileo Galilei (1564-1642). Astronomo, fisico, fisico, matematico e ingegnere italiano, è il grande esempio dell'uomo del Rinascimento, dedicato ugualmente alle arti e alle scienze. Fu un importante osservatore astronomico, per il quale migliorò anche la produzione di telescopi, ed è famoso per il suo decisivo supporto per la formulazione copernicana del Sistema Solare. È considerato il padre della fisica moderna.
  • Isaac Newton (1643-1727). Fisico, teologo, filosofo, alchimista, inventore e matematico inglese, autore del primo grande trattato di fisica moderna, il suo Philosophia naturalis principia matematica o principi matematici della filosofia naturale, un'opera che ha rivoluzionato la comprensione fisica del mondo e gettato le basi per l'emergere di questa scienza. Anche i suoi principi sul movimento, le sue leggi termodinamiche e le sue formulazioni riguardanti l'ottica e il calcolo infinitesimale vengono messi in pratica.
  • Tycho Brahe (1546-1601). Astronomo danese, considerato il più grande osservatore del cielo prima dell'invenzione del telescopio e fondatore del primo centro di studi astronomici, Uraniborg. Il suo lavoro ha permesso di consolidare sistematicamente lo studio astronomico e non con osservazioni occasionali.
  • Johannes Kepler (1571-1630). L'astronomo e matematico tedesco, famoso per le sue leggi sul movimento delle stelle celesti nella sua orbita attorno al Sole, era uno stretto collaboratore di Tycho Brahe e uno dei nomi fondamentali della moderna astronomia.
  • Francis Bacon (1561-1626). Famoso filosofo, politico, avvocato e scrittore inglese, considerato il padre dell'empirismo filosofico e scientifico, poiché nella sua opera De dignitate et augmentis scientiarumn ( Della dignità e del progresso della scienza), descrisse e gettò le basi per la costruzione del metodo scientifico sperimentale. È uno dei grandi pionieri del pensiero moderno e il primo saggista in Inghilterra.
  • Ren Descartes (1596-1650). Filosofo, matematico e fisico francese, padre della filosofia moderna, della geometria analitica e dei maggiori collaboratori della Rivoluzione scientifica FICA. È il suo principio di cogito ergo sum (penso, allora esisto), che sarebbe essenziale nell'ascesa del razionalismo, della fede nella ragione e non nella volontà divina. La sua opera più famosa è il Discorso sul metodo (1637), dove ruppe chiaramente con lo scolastico tradizionale del Medioevo.
  • Robert Boyle (1627-1691). Filosofo naturale, teologo cristiano, chimico, fisico e inventore di origine inglese, famoso per la sua formulazione della legge di Boyle, uno dei principi che regolano il comportamento dei gas. È considerato il primo chimico moderno della storia e il suo lavoro The Skeptical Chymist ( The The Skeptic Chemist ) è un lavoro fondamentale nella storia di questa disciplina.
  • William Gilbert (1544-1603). Filosofo inglese naturale e medico, pioniere nello studio del magnetismo, come dimostra il suo lavoro De Magnete (1600), il primo libro di fisica inglese. Fu uno dei pionieri nello studio dell'elettricità dall'elettrostatica e un affidabile oppositore del metodo scolastico e delle teorie aristoteliche nelle Università del momento.
  1. Conseguenze della rivoluzione scientifica

La rivoluzione scientifica ha significato un taglio importante con la tradizione medievale che, innanzitutto, ha dimostrato la capacità umana di applicare l'intelletto alla comprensione del mondo . Ha permesso la nascita del razionalismo e del pensiero moderno, che ha sostituito la fede medievale come principio dominante della vita e della società umana.

Ma forse la conseguenza più grande fu la nascita formale della scienza, inquadrata nel metodo scientifico e nell'empirismo razionalista. Ciò implica una radicale trasformazione del mondo delle idee, consentendo la ricomparsa della conoscenza che fino a un secolo fa faceva parte dell'alchimia islamica e della conoscenza eretica.

  1. Contributi della rivoluzione scientifica

La dissezione dei corpi ha permesso una maggiore conoscenza del corpo umano.

Il mondo contemporaneo sarebbe stato impossibile senza la rivoluzione scientifica. Tra i suoi principali contributi alla comprensione che abbiamo oggi dell'universo, ci sono:

  • Il modello eliocentrico del sistema solare . Attraverso il calcolo e l'osservazione del cielo con telescopi sempre più raffinati, i primi astronomi hanno mostrato che la Terra non è il centro dell'universo attorno al quale Sole, ma il Sole è il centro del Sistema Solare e attorno ad esso ruotano i pianeti, compresa la Terra. Questa conoscenza ruppe con l'ordine cosmolitico religioso che prevalse durante il Medioevo e che proveniva dagli stessi Arististteles.
  • Supporto dell'atomismo al di sopra della teoria aristotelica della materia . Aristotele pensava, nell'antichità, che la materia fosse una forma continua e che fosse costituita da quattro elementi: aria, fuoco, acqua e terra, in proporzioni diverse. Questa idea prevalse durante il Medioevo, nonostante il fatto che Democrito, un altro filosofo antico, avesse già formulato la teoria atomica. Quest'ultimo, durante la Rivoluzione scientifica, fu salvato e migliorato.
  • Progressi nell'anatomia umana e scarto delle teorie di Galeno . Per più di mille anni gli studi sull'antica Galeno governarono le conoscenze mediche in Occidente, fino all'arrivo della Rivoluzione scientifica. Nuovi esperimenti, dissezioni e studi applicando il metodo scientifico e con nuovi strumenti di misurazione, hanno permesso la migliore comprensione del corpo umano e gettato le basi per la medicina moderna.
  • Separazione della chimica dell'alchimia . La chimica nasce formalmente in questo periodo, grazie ai primi studenti della materia come Tycho Brahe, Paracelsus e Robert Boyle, tra gli altri.
  • Sviluppo dell'ottica . L'ottica è stata un enorme progresso della rivoluzione scientifica, che ha portato non solo a una migliore conoscenza del comportamento della luce, ma a migliori input per la ricerca scientifica, come telescopi e microscopi, che hanno permesso l'osservazione di stelle distanti e particelle microscopiche.
  • Primi esperimenti con l'elettricità . William Gilbert fu uno dei primi a dedicarsi alla sperimentazione e alla registrazione di principi elettrici, inventando anche la parola latina electricus, derivata da elektron ( mbar in greco). Scoprì così le proprietà elettriche di molti materiali diversi, come zolfo, cera o vetro, e fece enormi progressi nell'elettricità e nel magnetismo, che fondarono interi campi di studio del musica.

Continua con: Scienza moderna


Articoli Interessanti

intuizione

intuizione

Spieghiamo cos'è l'intuizione e come sapere cosa non è intuizione. Inoltre, la sua definizione secondo la scienza e diversi significati. L'intuizione non ha bisogno di ragionamenti logici. Che cos'è l'intuizione? Il sentimento è la capacità di capire le cose all'istante , è anche usato come sinonimo di sentimento, cioè per avere la sensazione che qualcosa accadrà o sarà In un certo modo. Ad esem

sport

sport

Spieghiamo cos'è lo sport e quali sono i suoi benefici. Breve rassegna storica. I giochi olimpici e la professionalizzazione di questo sport. L'origine degli sport classici risale a ca. all'anno 4000 a. C. Che cos'è lo sport? Lo sport è un'attività fisica svolta da una o un gruppo di persone seguendo una serie di regole e all'interno di uno spazio fisico specifico. Lo

Fonti d'informazione

Fonti d'informazione

Vi spieghiamo quali sono le fonti di informazione in un'indagine e come sono classificate. Inoltre, come identificare fonti affidabili. Allo stato attuale, le fonti di informazione possono essere fisiche o digitali. Quali sono le fonti di informazione? In un'indagine, parliamo di fonti di informazioni o fonti documentarie per fare riferimento all'origine di determinate informazioni, ovvero il supporto in cui troviamo informazioni e per le quali possiamo fare riferimento a terze parti che, a sua volta, lo recuperano da soli

Modalità di produzione asiatica

Modalità di produzione asiatica

Vi spieghiamo quale sia la modalità di produzione asiatica secondo il marxismo e il dibattito sollevato su questo concetto. Nella modalità di produzione asiatica il controllo dell'acqua è fondamentale per l'economia. Qual è la modalità di produzione asiatica? Il modo di produzione asiatico, secondo i postulati del marxismo, è un tentativo di applicare il concetto di modi di produzione con cui Karl Marx ha studiato e analizzato la storia economica dall'ovest, alle società non occidentali che hanno avuto sviluppi rivoluzionari diversi. È un

Boom dell'America Latina

Boom dell'America Latina

Spieghiamo quale sia il boom latinoamericano in letteratura, le sue caratteristiche e i temi ricorrenti. Inoltre, gli autori più importanti. Autori come Miguel Asturias hanno cambiato i paradigmi della letteratura latinoamericana. Qual è stato il boom latinoamericano? Il termine Boom latinoamericano significa fenomeno letterario ed editoriale che ebbe luogo tra gli anni '60 e '70 , quando le opere letterarie di un gruppo di giovani scrittori latinoamericani furono ampiamente distribuite e apprezzato in Europa e in gran parte del mondo.

ptica

ptica

Ti spieghiamo cos'è l'ottica, la sua storia, l'impatto su altre scienze e come differiscono l'ottica fisica, geometrica e moderna. L'ottica studia le proprietà della luce e come possono essere utilizzate. Cos'è l'ottica? L'ottica è una branca della fisica dedicata allo studio della luce visibile : le sue proprietà e il suo comportamento. Ana