• Wednesday October 27,2021

Rivoluzione comunista cinese

Vi spieghiamo quale fu la rivoluzione comunista cinese, le sue cause, i suoi stadi e le sue conseguenze. Inoltre, i suoi principali leader.

La rivoluzione comunista cinese ha istituito la Repubblica popolare cinese nel 1949.
  1. Qual è stata la rivoluzione comunista cinese?

È conosciuta come la rivoluzione cinese del 1949, la rivoluzione comunista cinese alla fine della guerra civile cinese . Questo conflitto, iniziato nel 1927, si confronta con i nazionalisti cinesi del Kuomintang o KMT, guidati dal generale simo Chiang Kai-shek, con i sostenitori del Partito comunista cinese guidato da Mao Zedong.

Si ritiene che la rivoluzione sia iniziata nel 1946, dopo la fine della seconda guerra mondiale e l'invasione giapponese della Cina, motivo per cui le due parti, nazionalista e comunista, erano erano stati costretti ad accordarsi su una tregua e formare un fronte comune contro l'esercito invasore. Ma raggiunto questo scopo, le tensioni tra i due rianimarono.

I negoziati, che tentarono di impedire la ripresa della guerra civile, fallirono. Dopo diversi anni di lotta, le forze comuniste presero il controllo del paese, esiliando i nazionalisti nell'isola di Taiwan. Il 1 ° ottobre 1949 fu proclamata la Repubblica popolare cinese, la cui esistenza e regime di governo socialista persistono fino ad oggi.

Può servirti: modalità di produzione socialista

  1. Fasi della rivoluzione comunista cinese

La rivoluzione comunista cinese può essere suddivisa nelle seguenti fasi cronologiche:

  • La fine dei negoziati di pace nel 1946 . A questo punto la guerra civile cinese riprende nonostante gli sforzi degli Stati Uniti e dell'Unione Sovietica per mediare tra le parti e raggiungere un governo misto che impediva loro di affrontarsi, dato che che i sovietici avevano apertamente sostenuto i rivoluzionari cinesi. I venti bipolari della guerra fredda potevano già essere respirati nella regione, poiché sia ​​gli Stati Uniti che l'URSS contestavano l'area di influenza cinese.
  • L'offensiva nazionalista (1946-1947) . Il primo movimento dopo la rottura dei negoziati fu quello dei nazionalisti, che invasero la Manciuria e il nord cinese, sequestrando 165 città, nonostante le proteste americane che sospesero persino la vendita di armi al governo cinese per 10 mesi. Alla fine dello stesso anno, l'Assemblea nazionale cinese ha proclamato una Costituzione democratica, senza alcuna rappresentazione dei comunisti che vi partecipano. La superiorità militare dei nazionalisti durò fino all'aprile 1947, quando i tentativi di schiacciare l'avversario fallirono e la loro offensiva alla fine si fermò.
  • Il contrattacco comunista (1947-1948) . A metà del 1947 ci fu una svolta nel destino della guerra, e si verificarono i primi efficaci contrattacchi dell'Esercito rosso di Mao Zedong, che riconquistarono le città e affondarono il morale del loro nemico, scatenando defezioni e enormi defezioni.
  • Le decisive vittorie comuniste (1948-1949) . La corsa dell'esercito comunista inverte il corso della guerra e recuperano la Manciuria, causando ai loro avversari quasi mezzo milione di vittime militari e avviandosi verso la fine del 1948 con l'intero nord-ovest del paese. Indebolendo la loro capacità di rafforzare le loro posizioni e il morale per il terreno, i nazionalisti hanno subito una serie di sconfitte particolarmente significative, come la battaglia di Huai-Huai, Liao-Shen e in particolare la battaglia di Xuzhou. Verso la fine del 1948 la situazione favorì apertamente i comunisti e il generale nazionalista Chiang Kai-shek chiese di riprendere i negoziati, chiedendo il sostegno delle grandi potenze europee, dell'URSS e degli Stati Uniti. Tutti hanno rifiutato la sua chiamata.
  • L'ultima offensiva (1949) . Dopo aver preso Pechino, capitale imperiale della Cina, i comunisti avevano già servito il piatto. Dopo un breve e infruttuoso periodo di negoziati con i nazionalisti, sono entrati in aprile a Nanchino, l'antica capitale della Repubblica cinese, e hanno preso il pieno controllo del paese. Il 1 ° ottobre hanno proclamato la nuova repubblica comunista e i loro nemici si sono rifugiati sull'isola di Taiwan, aspettando anni per un attacco comunista.
  1. Cause della rivoluzione comunista cinese

Mao Zedong guidò i comunisti cinesi con il sostegno dell'Unione Sovietica.

Le cause della rivoluzione comunista cinese devono essere ricercate nella complessa rete di relazioni che sono avvenute dalla caduta della dinastia Ching all'inizio del XX secolo.

Il paese era diviso tra i sostenitori repubblicani di un cinese democratico e capitalista, con forti influenze europee e trascinando il rapporto colonialista che la Cina aveva vissuto per secoli; e i seguaci del comunismo sovietico di Mao Zedong, che aspirava a rivendicare i contadini cinesi e abolire la società di classe.

Vista in questo modo, la stessa guerra civile cinese portò alla rivoluzione comunista, soprattutto quando le potenze mondiali del ventesimo secolo iniziarono a intromettersi, volendo garantire un alleato in Cina: ci riferiamo all'URSS e agli Stati Uniti, che aprono o favoriva segretamente diplomaticamente, economicamente e militarmente le loro parti preferite.

Pertanto, il peggioramento delle relazioni tra la Repubblica cinese e gli Stati Uniti è stato un fattore significativo nell'inclinare l'equilibrio militare verso i comunisti.

Se a questo aggiungiamo il sostegno e la consegna sovietici ai comunisti delle armi sequestrate in Manciuria dall'esercito giapponese durante la seconda guerra mondiale, capiremo che ci fu una grande responsabilità internazionale nella vittoria comunista che ne derivò 1949.

  1. Conseguenze della rivoluzione comunista

La vittoria comunista nel conflitto cinese ebbe la conseguenza di sradicare la Repubblica esistente e costringere i suoi rappresentanti all'esilio. Da parte loro, le truppe di Mao hanno preso il potere politico e hanno annunciato la creazione della Repubblica popolare cinese .

Questo nuovo stato era di appartenenza comunista e autoritaria, dove Mao fungeva da leader politico e spirituale. Con ciò, inoltre, la guerra civile cinese fu messa fine e furono gettate le basi per l'imminente Rivoluzione culturale cinese guidata dallo stesso Mao Zedong.

  1. Importanza della rivoluzione comunista cinese

La rivoluzione cinese del 1949 è la spiegazione del perché la Cina è l'unica grande potenza comunista della fine del ventesimo secolo, dopo il crollo dell'Unione Sovietica nel 1991. Inoltre Fu un evento storico unico che segnò il destino della politica internazionale per i decenni a venire.

Quando la Cina comunista divenne più influente a livello internazionale, divenne un modello separato da quello prevalente nell'Unione Sovietica . Da quel momento in poi fu chiamato "mamo" e fu replicato in altre nazioni vicine come la Cambogia, con risultati catastrofici.

  1. Leader della rivoluzione comunista cinese

Chiang Kai-shek governò Taiwan fino alla sua morte.

I principali leader di ciascuna fazione durante la rivoluzione comunista cinese furono:

  • Mao Zedong / Mao Ts -Tung (1893-1976) . Capo cinese della fazione comunista e massimo leader del Partito comunista cinese dopo l'istituzione della Repubblica popolare nel 1949. Come famiglia contadina, combatté fin da giovane contro gli invasori giapponesi e poi contro il nazionalisti, una volta convinti che solo il comunismo avrebbe salvato il loro paese. Ha promulgato una versione del marxismo-leninismo, adattata alle peculiarità della società cinese, che ha provocato un brutale autoritarismo e un modello di sviluppo a porte chiuse, che hanno svolto un ruolo importante nella conversione La Cina ha il potere che è attualmente.
  • Chiang Kai-shek (1887-1975) . Il leader militare e politico dei nazionalisti cinesi si oppose a Mao Zedong, successore di Sun Yat-sen, che fu il fondatore del partito Kuomintang. Dopo essere stato sconfitto dai comunisti nella guerra civile, si rifugiò a Taiwan e governò fino alla sua morte, aspettando la caduta del comunismo e l'opportunità di ricostruire una Cina repubblicana.
  • George Marshall (1880-1959) . Esercito americano che era capo di stato maggiore dell'esercito durante la seconda guerra mondiale e autore del piano economico che porta il suo cognome (il "Piano Marshall") per la ricostruzione di 18 pa Quelli d'Europa dopo la fine della guerra. Ciò gli valse il premio Nobel per la pace nel 1953. Fu l'emissario degli Stati Uniti in Cina a mediare tra le fazioni affrontate, ma si ritirò nel 1947 quando si rese conto che nessuno di loro ringraziò la sua presenza e ha preferito porre fine al conflitto attraverso le armi.

Continua con: Rivoluzione cubana


Articoli Interessanti

memoria

memoria

Spieghiamo cos'è la memoria e i tipi di memoria relativi al tempo. Inoltre, cos'è la memoria sensoriale e la sua importanza. La memoria ci consente di riconoscere e conservare sentimenti, idee e immagini, tra gli altri. Cos'è la memoria? Il termine memoria deriva dalla memoria latina ed è inteso come la capacità o la capacità di conservare e ricordare le informazioni del passato . Esse

Calendario Giuliano

Calendario Giuliano

Vi spieghiamo cos'è il calendario giuliano e a chi è dovuto il suo nome. Inoltre, come è stato composto e le cause della sua sostituzione. Il calendario giuliano fu introdotto da Julio Cesare nell'anno 46 a.C. Qual è il calendario giuliano? Il modello di calendario introdotto dal leader militare e politico romano Julio Cesare nell'anno 46 a.C.

risparmio

risparmio

Spieghiamo cosa sono i risparmi e quali tipi di risparmi esistono. Inoltre, perché è importante e quali sono le sue differenze con l'investimento. Si riferisce alla percentuale di reddito o reddito non destinata al consumo. Cosa sta salvando? Ha salvato la pratica di separare una parte del reddito mensile di una famiglia, un'organizzazione o un individuo , al fine di accumularlo nel tempo e quindi allocarlo ad altri.

Geometria analogica

Geometria analogica

Ti spieghiamo qual è la geometria analitica, la sua storia, le caratteristiche e le formule più importanti. Inoltre, le sue varie applicazioni. La geometria analitica consente di rappresentare graficamente equazioni matematiche. Qual è la geometria analitica? La geometria analitica è una branca della matematica dedicata allo studio approfondito delle figure geometriche e dei loro rispettivi dati, quali aree, distanze, volumi, punti di intersezione, angoli di inclinazione, ecc. Pe

Trattamento delle acque reflue

Trattamento delle acque reflue

Spieghiamo qual è il trattamento delle acque reflue, le sue fasi e gli impianti che la eseguono. Inoltre, il suo deficit mondiale. L'acqua contaminata diventa potabile grazie al trattamento delle acque reflue. Cos'è il trattamento delle acque reflue? Il trattamento delle acque reflue è noto come l'insieme di procedure fisiche, chimiche e biologiche che consentono di convertire l'acqua contaminata in acqua potabile . P

Teoria delle stringhe

Teoria delle stringhe

Vi spieghiamo cos'è la teoria delle stringhe in fisica, la sua ipotesi principale e le sue varianti. Inoltre, la controversia sui suoi limiti. La teoria delle stringhe cerca di essere una "teoria per il tutto". Cos'è la teoria delle stringhe? La teoria delle stringhe è un tentativo di risolvere uno dei grandi enigmi della fisica teorica contemporanea e creare una teoria unificante dei suoi diversi campi, vale a dire un Teoria per il tutto. Q