• Friday July 1,2022

foresta pluviale

Spieghiamo cos'è la foresta pluviale e che tipo di animali vi abitano. Inoltre, come è la sua flora e le caratteristiche della foresta pluviale.

Metà della foresta pluviale è stata rasa al suolo, danneggiata o isolata dall'uomo.
  1. Qual è la foresta pluviale?

Chiamata anche foresta tropicale, la foresta pluviale è una cintura verde che si trova sulla linea ecuadoriana . Tra le sue principali qualità si identificano le sue alte temperature medie, così come le sue abbondanti precipitazioni, che sono costanti durante i mesi, che possono raggiungere i 5000 mm in un solo anno, oltre ad avere una fitta vegetazione. Ecuador, Brasile, Colombia, Messico, Australia, Cina, Perù, India, Filippine o Madagascar sono alcuni dei paesi che hanno questo bioma.

Mentre è vero che non occupano gran parte della superficie terrestre - si stima che rappresentino circa il 5 percento del totale - la foresta pluviale svolge diverse funzioni che sono fondamentali per il pianeta . Innanzitutto, questa cintura verde, che si trova principalmente nel bacino del Congo, dell'Amazzonia e del sud-est asiatico, è l'habitat di milioni di specie, entrambe Animali come le verdure, che si trovano in quantità enormi.

Inoltre, l'importanza della foresta pluviale ha a che fare con la quantità di carbonio che riesce a immagazzinare, che è essenziale per prevenire l'erosione del suolo. E infine, questa cintura verde aiuta a bilanciare il clima e l'acqua.

Gli esperti ambientali hanno messo gli occhi su questo bioma per una semplice ragione: più della metà di esso è stata rasa al suolo, danneggiata o isolata a seguito dell'intervento umano. E questo non solo mette in pericolo la vita delle centinaia di migliaia di piante e animali che la abitano, ma anche la foresta pluviale è una fonte di materie prime essenziali per l'uomo, come cibo, legno o addirittura, è del terreno in cui vivono circa 60 milioni di persone e, quindi, hanno bisogno che rimangano in piedi per sopravvivere.

Vedi anche: Savannah.

  1. Animali della foresta pluviale

Nella foresta pluviale ci sono anfibi come salamandre, rospi o tritoni.

Una buona parte della fauna che abita i suoli tropicali è caratterizzata dall'essere invertebrato, cioè: nessuna colonna vertebrale o scheletro articolato. D'altra parte, ci sono molti aracnidi, insetti e vermi . Uno degli insetti più comuni sono gli scarabei. In effetti, molti dei 500.000 coleotteri che sono stati identificati nel mondo si trovano lì, nelle foreste tropicali.

Anfibi e rettili abitano anche suoli tropicali . Qui puoi trovare rettili come coccodrilli, tartarughe, serpenti o alligatori o anfibi come salamandre, rospi o tritoni.

Inoltre, le foreste tropicali hanno corsi d'acqua, laghi e fiumi che sono l'habitat di diversi pesci e delle specie più varie. Ad esempio, nel Rio delle Amazzoni sono state identificate circa 3000 specie diverse .

Infine, in questo habitat ci sono anche mammiferi di diverse dimensioni. Alcuni piccoli, come nel caso dei roditori, ma anche altri più grandi, come tigri o elefanti.

  1. Piante della foresta pluviale

In una zona della foresta pluviale tropicale possono coesistere 200 diversi tipi di piante.

A differenza di ciò che viene solitamente rappresentato, il terreno della foresta pluviale non ha un'enorme quantità di vegetazione endemica l'una con l'altra, ma piuttosto è abbastanza chiaro. La spiegazione è molto semplice: non c'è quasi luce solare.

Per tutto questo è che, quando si mette piede nella foresta tropicale, sono già osservate lunghe scanalature, che sono il risultato degli alberi che cercano di raggiungere il contatto della luce solare. E a questo dobbiamo aggiungere che molte piante crescono su questi tronchi. Possono vivere, secondo gli esperti, secondo 2000 piante epífitas attaccate allo stesso albero.

D'altra parte, la diversità delle specie abbonda nelle foreste tropicali. In un solo ettaro possono coesistere 200 tipi diversi . E, oltre alle epifite nelle foreste tropicali, ci sono anche liane, hemiep fitas e sapr fitos.

  1. Caratteristiche della giungla

Si stima che solo il 2% della luce solare raggiunga i suoli della foresta pluviale.

Oltre all'abbondante piovosità, che si verifica costantemente durante tutto l'anno, un altro fattore che caratterizza le foreste pluviali è la loro temperatura tra 19 e 28 ° C. Tuttavia, ci sono foreste con temperature più basse, a causa delle loro altezze. In questo tipo di foresta, inoltre, è molto comune che ci sia nebbia.

Le foreste tropicali hanno quattro tipi di strati:

  • Suolo: come accennato in precedenza, il suolo ha pochissima luce, si stima che il 2% sia proprio quello che viene. Questo lo rende una zona scura, ma anche una zona bagnata. Ciò la rende una terra poco favorevole allo sviluppo della vita vegetale. Invece, è il luogo in cui i resti di animali e piante vengono scomposti. I suoli si caratterizzano per essere poco profondi, questo non lo rende utile per le attività agricole.
  • Sottobosco: questo strato, sopra il suolo, riceve un po 'più di luce solare, anche se in modo scarso. È in questo secondo strato che si sviluppano piante e arbusti corti. Qui viene anche registrata l'umidità.
  • Dosel. In questo terzo strato è dove si scontrano i rami dei diversi alberi che vivono nella stessa foresta tropicale. È lì, inoltre, dove vive gran parte della fauna selvatica.
  • Emergent. Infine, c'è questo livello, che è soprattutto quello. È lì che arriva la maggior parte della luce solare, che viene ricevuta dal baldacchino dell'albero alto. A differenza di ciò che accade nel sottobosco, dove l'umidità rende le foglie grandi, in questo strato sono più piccole.

Le foreste tropicali sono uno dei biomi che hanno la più grande diversità . Si stima che metà delle specie esistenti nel mondo vi abitino. Ed è chiaro che gli esperti del settore sanno che c'è ancora molto da scoprire lì.

Se parliamo di piante, in particolare, si stima che ci siano due terzi del totale .


Articoli Interessanti

vulnerabilità

vulnerabilità

Spieghiamo cos'è la vulnerabilità e i tipi di vulnerabilità esistenti. Inoltre, come contrastare le vulnerabilità. Si dice spesso che le persone vulnerabili siano a rischio. Cos'è la vulnerabilità? La vulnerabilità è una qualità che qualcuno o qualcosa possiede per essere ferito: quando una persona o un oggetto è vulnerabile, significa che possono essere feriti o ricevere un danno fisico o emotivo. Questa p

riproduzione

riproduzione

Spieghiamo cos'è la riproduzione e i tipi esistenti. Inoltre, riproduzione animale, riproduzione umana e perché è così importante. La riproduzione consente la generazione di nuovi individui. Qual è la riproduzione degli esseri viventi? La riproduzione è conosciuta come una delle fasi del ciclo di vita degli esseri viventi , insieme alla nascita, alla crescita e alla morte. È un

Commercio internazionale

Commercio internazionale

Spieghiamo cos'è il commercio internazionale, la sua importanza, i vantaggi e altre caratteristiche. Inoltre, differenze con il commercio estero. I paesi possono partecipare al commercio internazionale come venditori o acquirenti. Che cos'è il commercio internazionale? Quando parliamo di commercio estero, commercio internazionale o commercio mondiale, ci riferiamo all'insieme delle transazioni economiche che coinvolgono lo scambio di beni e servizi tra i diversi paesi e i rispettivi mercati interni.

mutualismo

mutualismo

Ti spieghiamo cos'è il mutualismo e la sua relazione con la simbiosi. Inoltre, cos'è il commensalismo, la predazione e il parassitismo. Il mutualismo è importante per l'aumento della biodiversità. Che cos'è il mutualismo? Il mutualismo è un tipo di relazione tra specie o relazione interspecifica, in cui i due individui coinvolti ottengono un beneficio reciproco , cioè entrambi beneficiano della loro associazione. Quest

ipotesi

ipotesi

Vi spieghiamo cos'è un'ipotesi e quali sono le sue caratteristiche. A cosa serve, come viene verificato e quali tipi di ipotesi esistono. L'ipotesi è il punto di partenza di un'indagine scientifica. Che cos'è l'ipotesi? Un'ipnosi è una dichiarazione che viene fatta prima dello sviluppo di una particolare indagine. L&

Lotta di classe

Lotta di classe

Ti spieghiamo cos'è la lotta di classe e quale relazione ha con la dottrina marxista. Contesto storico Coscienza di classe. Marx ha proposto che le tensioni della lotta di classe generino progressi e cambiamenti sociali. Qual è la lotta di classe? La lotta di classe è un principio teorico fondamentale nella dottrina filosofica del marxismo e del materialismo storico. P