• Wednesday October 27,2021

Apparato digerente

Spieghiamo cos'è il sistema digestivo e le sue funzioni. Organi che lo costituiscono e malattie comuni dell'apparato digerente.

È un meccanismo complesso, che coinvolge molte parti del corpo.
  1. Qual è il sistema digestivo?

L'apparato digerente o apparato digerente è noto come l'insieme di organi e condotti che sono coinvolti quando si tratta di nutrire e assorbire i nutrienti acquisiti, sia nel corpo dell'essere umano che in quello di molti animali più alto.

Digestione è il nome che riceve questo processo, in cui si trasforma il cibo e da essi si ottengono energia e sostanze nutritive essenziali per il supporto e lo sviluppo della vita. Ciò implica la riduzione della materia organica consumata nelle sue parti elementari più utilizzabili e l'espulsione del materiale rimanente dall'organismo.

L'apparato digerente, che ne è responsabile, comprende l'intero processo dall'ingresso del cibo in bocca, fino all'espulsione delle feci, attraverso l'assorbimento dei nutrienti. È un meccanismo complesso, che coinvolge molte parti del corpo ed è essenziale per la vita, poiché gli animali ottengono energia dall'ossidazione del glucosio, uno zucchero che Può essere ottenuto solo riducendo la sostanza organica che mangiamo.

Vedi anche: Sistema circolatorio.

  1. Funzioni del sistema digestivo

Il sistema digestivo svolge varie funzioni, che sono trasporto, secrezione, assorbimento ed escrezione .

  • Trasporti. Il cibo viene prelevato dalla bocca, dove viene schiacciato e convertito attraverso la saliva in un bolo di cibo, nello stomaco, quindi nell'intestino e infine all'esterno del corpo, attraverso una serie di condotti dotato di un proprio movimento muscolare, movimento peristaltico .
  • Secrecin. Una volta contenuto nello stomaco, il cibo schiacciato viene sottoposto all'azione dei succhi gastrici ivi segregati, che dissolvono la materia e la riducono ai suoi minimi elementi chimici.
  • Assorbimento. Le forme semplici estratte dalla materia, dalle sue proteine, dagli aminoacidi, dagli zuccheri, ecc., Sono ridotte al minimo possibile e vengono incorporate nel corpo, per poi passare nel sangue e nel corpo.
  • L'escrezione. Una volta estratti i nutrienti dal cibo, è necessario espellere il materiale di scarto dal corpo, e questo viene fatto ogni tanto, fino alla fine del tratto digestivo, che in totale, dalla bocca all'ano, misura circa undici metri.
  1. Organi dell'apparato digerente

Il sistema digestivo comprende i seguenti organi del corpo umano:

  • Ghiandole della bocca e della saliva . L'inizio del processo si trova all'ingresso del cibo in bocca, dove i denti servono a macinarlo e la saliva prodotta dalle ghiandole salivari lo inumidisce.
  • Gullet. È il condotto che porta il cibo dalla bocca allo stomaco, attraverso il collo, il torace e l'addome e attraverso un buco nel diaframma.
  • Stomaco. In questo organo il cibo si accumula, aspettando la secrezione di succhi gastrici ed enzimi digestivi, dalle cellule che lo compongono. Questi succhi sono fondamentalmente acido cloridrico (HCl).
  • Pancreas. Questa ghiandola è in contatto con l'intestino e versa nel duodeno il suo succo pancreatico, essenziale per la digestione, e allo stesso tempo versa insulina nel sangue per elaborare lo zucchero che entra nel sangue attraverso l'intestino.
  • Fegato e cistifellea Il più grande viscere del corpo (pesa un chilo e mezzo) è il fegato; Secerne la bile, che è una sostanza necessaria per l'assorbimento dei grassi. La bile si accumula nella cistifellea e da lì passa nel duodeno.
  • Intestino tenue Dal duodeno alla valvola ileocecale, questa prima porzione dell'intestino è piena di villi ed è il luogo in cui avviene l'assorbimento dei nutrienti. Misura tra 6 e 7 metri di lunghezza.
  • Intestino crasso Il resto dell'intestino, che culmina nel retto, misura tra 120 e 160 cm. in lunghezza ed è dove termina la digestione e si formano le feci.
  • Anno L'apertura anale è dove il cibo già digerito viene espulso dal corpo umano, attraverso movimenti controllati dello sfintere anale.
  1. Malattie dell'apparato digerente

Le malattie dell'apparato digerente sono generalmente dei seguenti tipi:

  • Infezioni. Prodotto dell'ingresso nell'intestino di batteri o virus, proveniente da acqua o alimenti contaminati. Possono causare diarrea, feci sanguinolente o muco rettale, nonché forti dolori intestinali.
  • Parassiti . I parassiti intestinali sono frequenti nelle popolazioni rurali o in condizioni di povertà e vengono trasmessi attraverso cibo o acqua contaminati. Molti di loro possono quindi migrare verso altre regioni del corpo e perpetuare il ciclo se non vi è una corretta eliminazione delle feci.
  • Indigestioni. Gli alimenti in cattive condizioni o contaminati da sostanze tossiche o nocive, generano una reazione intestinale molto simile alle reazioni allergiche, con coliche e generalmente diarrea.
  • Gastrite e ulcere . L'azione dei succhi gastrici e il consumo costante di sostanze irritanti (alcol, sigarette, agrumi, ecc.) Possono portare a arrossamenti e infiammazioni della mucosa dello stomaco (gastrite) e, in casi più gravi, ulcere e piaghe interne.
  • Cncer. Il colore del duodeno, del colon, del fegato o del pancreas sono forme conosciute e aggressive di tumori maligni, associate a determinate abitudini alimentari.

Articoli Interessanti

Libertà di espressione

Libertà di espressione

Ti spieghiamo cos'è la libertà di espressione e come ha avuto origine questo diritto umano. Inoltre, i suoi limiti e la libertà di espressione su Internet. La libertà di espressione è un mezzo elementare per la diffusione delle idee. Cos'è la libertà di espressione? La libertà di espressione è quel diritto che ogni essere umano deve godere, esprimere liberamente le proprie opinioni , essere in grado di pubblicarle o comunicarle e che, a loro volta, il resto delle persone le rispetta. L'a

pazienza

pazienza

Ti spieghiamo cos'è la pazienza e perché è considerata un valore. Inoltre, alcune frasi su questa capacità umana. La pazienza può resistere a situazioni fastidiose, irritanti o avverse. Che cos'è la pazienza? È conosciuta come `` pazienza '' per la capacità umana di sopportare o tollerare situazioni fastidiose, irritanti o avverse al fine di raggiungere un obiettivo desiderato o farlo nel modo desiderato. In que

turismo

turismo

Spieghiamo cos'è il turismo e quali sono i suoi benefici da diversi punti di vista. Inoltre, i diversi tipi di turisti. Il turismo produce benefici sociali, culturali ed economici. Che cos'è il turismo? Il turismo è lo spostamento delle persone temporaneamente e volontariamente . All'interno di questo concetto, devono essere inclusi i rapporti umani che comportano e la fornitura di servizi, sebbene le ragioni del turismo siano varie, di solito sono legate al tempo libero. I

Fonti di legge

Fonti di legge

Ti spieghiamo quali sono le fonti del diritto e perché sono così importanti. La sua influenza sulla giurisprudenza e la sua classificazione. Tra le fonti del diritto ci sono le istituzioni che mettono in atto loro e la loro storia. Quali sono le fonti del diritto? È noto come fonte del diritto ad atti, eventi e tradizioni passati che servono per la creazione, la modifica o l'estinzione di norme legali , cioè di leggi. Ci

temperanza

temperanza

Ti spieghiamo che cosa è la temperanza e gli eccessi da evitare per vivere con questa virtù. Inoltre, cos'è la temperanza secondo la religione. Puoi avere temperanza con padronanza dei nostri istinti e desideri. Che cos'è la temperanza? La temperanza è una virtù che ci consiglia di misurarci con i piaceri e cerca di garantire che la nostra vita abbia un equilibrio tra ciò che un bene ci provoca piacere e una vita spirituale, che ci dà un altro tipo di benessere, uno superiore. Questa

pesticidi

pesticidi

Spieghiamo cosa sono i pesticidi, quali tipi di pesticidi esistono e perché sono pericolosi. Inoltre, pesticidi organici. I pesticidi proteggono i prodotti agricoli da specie indesiderate. Cosa sono i pesticidi? Pesticidi, pesticidi o biocidi sono un tipo di composti chimici destinati a respingere, distruggere, prevenire o combattere qualsiasi specie indesiderata di piante o animali.