• Monday January 17,2022

sillabe

Ti spieghiamo quali sono le sillabe, in cosa consistono le sillabe tecniche e uniche. Sillabe semplici, composte, libere, bloccate ed esempi.

Tutte le parole hanno sillabe, dalle più lunghe a quelle con una sola.
  1. Quali sono le sillabe?

Le unità fonologiche sono chiamate sillabe in cui ogni parola è divisa, secondo il raggruppamento minimo dei suoi suoni articolati, che generalmente significa l'unione di una vocale e una o più consonanti. In termini semplici, sono i frammenti del suono in cui possiamo dividere una parola, rispettando la logica della sua pronuncia.

Tutte le parole sono composte da sillabe, dalle più lunghe a quelle con una sola, e ogni sillaba ha anche un nucleo, che in spagnolo È sempre la vocale, poiché il suo suono riceve una maggiore enfasi sulla pronuncia. Ad esempio, in man-, -cha- e da, la vocale deve essere il nucleo di ciascuno uno . In risposta al numero di sillabe in una parola, possiamo classificarle in monos labas (1), bis labas (2), tris lala (3), tetras labas (4) e polis Lame (5 o più).

Inoltre, le sillabe possono essere classificate in diversi modi, alcuni dei quali verranno dettagliati in seguito. Questa distinzione può sembrare accademica, ma in alcune lingue è essenziale data la sua natura sillabica, come il giapponese : ogni segno della sua scrittura non rappresenta un suono semplice, come in spagnolo, ma Il suono di una sillaba completa.

Inoltre, la corretta divisione sillabica di una parola ci consente di interromperla quando esauriamo lo spazio di scrittura in una riga, continuandolo di seguito senza influire sulla comprensione della parola. parola.

Vedi anche: Rhyme.

  1. Sillabe tecniche e uniche

La sillaba tecnica è pronunciata più forte del resto.

All'interno della stessa parola, le sillabe sono pronunciate con intonazione molto diversa . Alcuni ricevono un'intonazione regolare e simile, mentre solo uno ha un'intonazione più grande e più intensa, diventando il centro del suono della parola. Quest'ultima è conosciuta come una sillaba tonica: la sillaba su cui cade l'accento prosodico (non necessariamente l'accento ortografico, cioè quello scritto) ed è pronunciata più fortemente rispetto al resto (chiamate quindi sillabe non accentate).

Ad esempio, nella parola "caduto" la sillaba tonica è l'ultima, ed è anche contrassegnata con un accento ortografico. Ma nella parola "cayo" la sillaba tonica è la prima e non ha accento ortografico. Queste sono due parole diverse con significati diversi, e questa differenza è marcata foneticamente dalla posizione della sillaba tonica. La stessa cosa accade con "mamma" e "mamma", o con "supplica", "supplico" e "supplica".

Le sillabe toniche sono anche considerate il nucleo della parola e, a seconda della sua posizione, possiamo distinguere quattro tipi di parole in spagnolo:

  • Agudas. Quelli la cui sillaba tonica corrisponde all'ultima sillaba: "ca-pi-tán".
  • Grave o piatto. Quelli la cui sillaba tonica corrisponde alla penultima sillaba: "ca-re-ta".
  • Sdrucciola. Quelli la cui sillaba tonica corrisponde all'ultima all'ultima sillaba: "co-mi-co".
  • Sobresdrújulas. Coloro la cui sillaba tonica si trova ovunque prima della penultima sillaba: "á-gil-men-te".
  1. Sillabe semplici e composte

A seconda del numero di lettere coinvolte nella stessa sillaba, possiamo conoscere la complessità o la semplicità del loro suono comune e classificarle secondo questo criterio. Pertanto, le sillabe semplici, con solo due lettere, una vocale e una consonante, saranno sillabe semplici: "ma-má", "ta-za", "bo-te", "lo-mo", "ca-sa" ; mentre sillabe complesse, con più di due lettere nella stessa trasmissione vocale, saranno composte sillabe: “pas-tar”, “cro-tos”, “plan-cha”, “bru-jas”, “gra-tis ", " Scherzo.

  1. Sillabe libere e bloccate

Se la sillaba termina in una consonante, verrà considerata chiusa o bloccata.

Conosciute anche come sillabe aperte e chiuse, si distinguono per la presenza di una coda sillabica . Pertanto, le sillabe libere mancano di coda e le sillabe bloccate lo presentano.

Ora, una coda sillabica non è altro che un tipo di terminazione sillaba consonante, poiché il suo nucleo deve generalmente essere una sillaba o un dittongo. Cioè, se la sillaba termina in una consonante, sarà considerata chiusa o bloccata, come nel caso di "cor-", "pa-", "sen-", "tris-", "-tar", "-bir “, Ecc., Poiché detta consonante costituisce una coda sillabica. Al contrario, se la sillaba termina in una vocale, mancherà di coda e sarà considerata aperta, come nel caso di "-to", "-pá", "-da", "-te", "ri", " su- ”, ecc.

  1. Separare le parole in sillabe

Ecco alcuni esempi di parole separate in sillabe (la sillaba tecnica è sottolineata):

  • Porotos. Po-ro-tos
  • Carapace. Ca-pa-ra-zn
  • Candela Bu-j-a
  • Sorpresa. Sor-sa pre-
  • Giustizia. Jus-ti-cia
  • Motel. Mo-tel
  • Weasel. Co-ma-dre-ja
  • Tul. tulle
  • Bioritmo. Bio-rrit-mo
  • Gigante. Gi-gan-te
  • Pozo. Po-zo
  • Disinteressato. De-no-te-ri-sa-do
  • Esempio. E-Jem-ple
  • Rapidamente. R-pi-da-men-te
  • Trepidante. Tre-pi-dan-te
  • Montonamente. Mo-n-a-na-men-te
  • Servizio. Ser-vi-cio
  • Protagoniz. Pro-ta-go-ni-z
  • Avversità. Ad-ver-si-ty
  • Piccolo. Pe-a-o
  • Olistico. HO-ls-ti-co
  • Frequenza. Fre-Cuen-cia
  • Impertinente. Im-per-ti-nen-te
  • Condividi te stesso Com-pr-ta-te
  • Core. N-cle-os
  • Xilfono. Xi-l-fo-non
  • Dodecaedro. Do-de-ca-e-dro
  • Corruzione. Co-rrup-cin
  • Fulano. Fu-la-no
  • Pus. pus
  • Obnubilado. Ob-nu-bi-la-do
  • Aldea. Al-de-un
  • Pons. Pro-tu-essere-ran-cia
  • Organizzazione. O-ga-ni-za-cin
  • Scarpe. Za-pa-tos
  • Barbudos. Bar-bu-DOS
  • Formula. Fr-mu-La
  • Len. Le-n
  • Coz. calcio
  • Computer. Com-pu-ta-do-ra
  • Fosforo. Fs-fo-ro
  • Resta. Res-ta
  • Immigrati. In-my-big-te
  • Logaritmi. Lo-ga-rit-mo
  • Gli speculatori. la-do-res ES-pe-cu-
  • Risa. Ri-sa
  • Ho tossito. A-Si
  • Telefonare. Te-le-fo-n-a
  • Dita. Of-due
  • Rosebud. Ca-pu-llo
  • Pietre. Pie-Dras
  • Ottimizzata. Op-ti-mi-za-do
  • Numeri. N-me-ros
  • Gola. Gar-gan-ta
  • Stazione di polizia. Co-mi-sa-r-a
  • Anormalità. A-nor-ma-li-tà
  • Feo. Fe-o
  • Svuotato. A-tinta-ca-do
  • Perdersi d'animo. Des-fa-lle-cer
  • Zuppa. So-pa
  • Imbastitura. Hil-va-nan-do
  • Mancino Zur-do
  • Violn. Saw-ln
  • Brontosauro. Bron-to-Sau-rio
  • Sozzura. As-you-ro-si-ty
  • Nomenclatura. No-men-cla-tu-ra
  • Fossa settica. Sp-ti-co
  • Bailing. A chi-car
  • Omosessuale. Ho-mo-se-xual
  • Noia. A-bu-RRI-mien-to
  • Tutano. Tu-ta-no
  • Sahumerio. Sa-hu-me-rio
  • Abrasin. A-bra-no
  • Grottesco. Gro-tes-co
  • Colleghi. Co-le-gas
  • picco. -pi-co
  • I giovani. Ju-ve-ni-les
  • Magico. M-gi-co
  • PATN. Pa-tn
  • Aromatizzato. Sa-bo-ri-za-da
  • Meteoriti. Me-te-o-ri-tos
  • Perception. Per-CEP-cin
  • È cerchioni. Llan-TAS
  • Ergonomico. Er-go-n-mi-co
  • Lo so. S-la-ba
  • S. S
  • Ex presidente Ex-pre-si-den-te
  • Velocpedo. Ve-lo-c-pe-do
  • Globalizzazione. Glo-ba-li-za-cin
  • Lobotoma. Lo-bo-to-m-a
  • Tempra. In-te-re-za
  • Lascia a me. D-ja-me-lo
  • Catapult. Ca-ta-ta-pul
  • Spegni. A-pa-g
  • Placando. A-pla-car
  • Sincretismo. No-cre-tis-mo
  • Integrale. In-te-Gral
  • Geodsico. Ge-od-si-co
  • Consuetudinario. Con-sue-your-di-na-rio
  • Anestesia. A-nes-te-SIA
  • simbolo I. m-bo-lo
  • Cicala. Ci-ga-rra
  • Molarity. Mo-la-ri-ty
  • successo. -Xi-to
  • Hanno insultato. In-sul-ta-ron
  • Epistemologica. E-pis-te-mo-l-gi-co
  • Comprobacin. Com-pro-ba-cin
  • Lettura. LEC-tu-ra
  • Pane, Pane
  • Moraleja. Mo-ra-le-ja
  • Indmito. In-d-mi-a
  • Desincorporacin. Des-in-cor-po-ra-cin
  • Pacificamente. A-pa-CI-ble-men-te
  • Frgil. Fr-gi

Articoli Interessanti

informazioni

informazioni

Spieghiamo tutto sull'informazione, come viene usata, la sua classificazione e altre caratteristiche. Inoltre, la sua importanza per lo Stato. Le informazioni trovano diversi formati, usi e forme di archiviazione. Qual è l'informazione? L'informazione è un insieme organizzato di dati rilevanti per una o più materie che ne ricavano conoscenze. C

tolleranza

tolleranza

Vi spieghiamo cos'è la tolleranza e come questo valore è stato sviluppato nella storia fino a quando non raggiunge il concetto di tolleranza oggi. La tolleranza implica accettare e rispettare se stessi e gli altri. Che cos'è la tolleranza? La tolleranza è il rispetto e l' accettazione delle opinioni, credenze, sentimenti o idee altrui , anche quando differiscono o sono antagoniste alle proprie. Pe

Rivoluzione scientifica

Rivoluzione scientifica

Vi spieghiamo quale fu la Rivoluzione scientifica, quando avvenne, quali furono i suoi principali contributi e i principali scienziati. Copernico iniziò la Rivoluzione scientifica spiegando il movimento delle stelle. Qual è stata la rivoluzione scientifica? È conosciuta come la Rivoluzione scientifica al drastico cambiamento del modello di pensiero che ebbe luogo tra il XV, il XVI e il XVII secolo , in Occidente, durante la prima età moderna. Pe

diga

diga

Ti spieghiamo cos'è una diga, le parti che la compongono e come è classificata. Inoltre, differenze con la diga e il serbatoio. Le dighe sono progettate da ingegneri civili per deviare o fermare l'acqua. Che cos'è una diga? Una diga è una struttura che mira a deviare o fermare l'acqua , o entrambe, per sfruttarla o impedirne il danneggiamento. È

ONU

ONU

Spieghiamo cos'è l'ONU, l'origine e la storia di questa organizzazione internazionale. Inoltre, a cosa serve e i paesi che lo compongono. Le Nazioni Unite consentono una discussione mirata su questioni e aspetti di interesse internazionale. Cos'è l'ONU? L'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), nota anche come Nazioni Unite (ONU), è la più grande e importante organizzazione internazionale del mondo , che riunisce la maggior parte delle nazioni esistenti per discutere e risolvere dilemmi che colpiscono l'umanità nel suo insieme. L&#

Cellula procariotica

Cellula procariotica

Spieghiamo cos'è una cellula procariotica, come viene classificata e le parti che la compongono. Le sue funzioni e cos'è una cellula eucariotica. Gli organismi procariotici sono evolutivamente più vecchi degli eucarioti. Cos'è una cellula procariotica? Le cellule procariotiche o procarioti sono organismi viventi monocellulari , appartenenti all'impero procariota o al regno di Monera, a seconda della classificazione biologica preferita. Qu