• Tuesday May 24,2022

volume

Spieghiamo cos'è un atomo e come è composta ciascuna delle sue parti. Inoltre, la sua storia, studi al riguardo e cos'è una molecola.

I tomos sono conformi a particelle subatematiche dotate di una carica elettrica.
  1. Che cos'è un atomo?

È conosciuta come la più piccola unità indivisibile che costituisce la materia, dotata di proprietà chimiche e classificabile in base al suo peso, valenza e altre caratteristiche. fisico, in una serie di elementi di base dell'universo, contenuti nella tavola periodica degli elementi.

La parola "tomo" deriva dal greco antico ( a om , senza divisione) ed è stata coniata dai primi filosofi per teorizzare sulla composizione Le ultime cose, cioè le particelle elementari dell'universo. Da allora, il modo di immaginarli è variato enormemente, poiché un modello atomico è riuscito il successivo nel corso dei secoli, fino a quando non abbiamo raggiunto quello che guidiamo oggi.

Secondo il nostro modello, i "tomos " sono costituiti da particelle subatomiche dotate di carica elettrica, note come elettroni (-), protoni (+) e neutroni (0), grazie alla cui configurazione gli atomi possono essere di uno o di un altro elemento chimico, e quindi possono far parte di diversi legami chimici.

Sebbene gli atomi si distinguano tra loro grazie alla configurazione delle loro particelle, è anche vero che tutti gli atomi dello stesso elemento Sono esattamente identici: gli atomi di idrogeno nel Sole sono gli stessi che compongono il nostro corpo e gli atomi di carbonio nel corpo di un cane sono identici a quelli che compongono un cane. diamante.

La differenza tra un caso e l'altro è dovuta alla struttura specifica che compongono questi moduli, ovvero al modo in cui sono organizzati tra loro. In questo modo, gli atomi formano molecole e strutture più complesse, che a loro volta formano proteine ​​e amminoacidi e così via, usando sempre mattoni È complesso formare la questione che conosciamo.

Può servirti: modello atomico di Rutherford.

  1. Parti di un atomo

Gli orbitali sono tracciati da elettroni attorno al nucleo.

Gli atomi sono composti da due parti essenziali:

  • Il nucleo Circa il 99, 94% della massa di un atomo è concentrato nel nucleo, dove si trovano i protoni e i neutroni (chiamati anche nucleoni), uniti da forti forze nucleari, che impediscono ai protoni di respingersi., con la stessa carica elettrica.
  • Gli orbitali Le orbite che tracciano gli elettroni attorno al nucleo, attratte dalla differenza di carica elettrica tra loro, sono note, ma senza cadere in esso (simile a come i pianeti orbitano attorno al Sole). Gli elettroni possono cambiare gli orbitali, avvicinandosi o allontanandosi dal nucleo, e in alcuni casi il legame chimico può anche essere trasferito o condiviso con un altro atomo.
  1. Storia dell'atomo

Nel 1773 Antoine de Lavoisier postulò la Legge di conservazione della massa.

Il primo a formulare l'idea dell'esistenza degli atomi fu il filosofo greco Democrito (s. V-VI a.C.), da speculazioni puramente immaginarie, ed è così che la scienza fu compresa all'epoca.

I suoi studi furono condotti da filosofi successivi come Leucippo ed Epicuro, ma fu ignorato durante il Medioevo, oscurato dalla spiegazione creazionista del mondo, che attribuiva tutto a Dio.

Sarebbe necessario attendere fino al 1773 quando il chimico francese Antoine de Lavoisier postulò la sua teoria sulla non creazione o distruzione della materia (solo trasformata) o Legge di conservazione della massa, che permise a John Dalton di formulare la prima teoria nel 1804 atomico moderno

I successivi studiosi di fisica e chimica furono ispirati dal suo lavoro a proporre sistemi migliori e più complessi di comprensione delle particelle fondamentali della materia, fino a quando nel 1869 il russo Dimitri Mendeleev fece la prima classificazione degli elementi atomici, cioè, di sostanze composte dallo stesso tipo di atomi e che non possono essere scomposte in sostanze più semplici. Da lì è arrivata la tabella degli elementi.

La struttura accettata allo stesso tempo è quella derivata dagli esperimenti di Rutherford nel 1911, insieme alle formulazioni di Niels Bohr.

  1. molecola

Le molecole si formano unendo due o più atomi, formando strutture più complesse.

È conosciuta come la molecola alla giunzione di due o più atomi per formare una struttura più complessa, che può variare da una coppia atomica (come la molecola di ossigeno: O2) fino a un insieme di atomi diversi intrecciati in un certo modo e dotati di proprietà specifiche (come una molecola di glucosio: C6H12O6).

Altro in: Molecola.

Articoli Interessanti

collage

collage

Ti spieghiamo cos'è il collage e come è nata questa tecnica artistica. Inoltre, i tipi di collage esistenti ed esempi di essi. Nelle arti plastiche, per un collage, vengono spesso utilizzate fotografie e giornali, tra gli altri. Qual è il collage? Si chiama `` collage '' (dal raccoglitore francese, che traduce eg pegar ) a una tecnica artistica che consiste nella costruzione di opere plastica attraverso l'agglomerato o la combinazione di pezzi o tagli di diversa origine, dando loro un tono unificato. I

pensiero

pensiero

Ti spieghiamo qual è il pensiero dell'essere umano e quali tipi di pensiero esistono. Scienze che studiano il pensiero. Tutti i tipi di lavoro, artistico o scientifico, sono formati da un pensiero. Che cos'è il pensiero? Il pensiero è l'operazione intellettuale del carattere individuale che viene prodotta dai processi della ragione . I

Inquinamento dell'aria

Inquinamento dell'aria

Ti spieghiamo cos'è l'inquinamento atmosferico e perché si verifica. Conseguenze negative e possibili soluzioni. L'attività industriale produce gas che, inutilmente, vengono rilasciati nell'atmosfera. Cos'è l'inquinamento atmosferico? L' inquinamento atmosferico si riferisce alla presenza, nei diversi strati d'aria che compongono l'atmosfera terrestre, di sostanze e forme di energia al di fuori della sua costituzione naturale e che Possono rappresentare una fonte di rischi, danni e disagi per la vita come la conosciamo. Pr

Comunicazione interpersonale

Comunicazione interpersonale

Ti spieghiamo cos'è la comunicazione interpersonale e i codici che la influenzano. Inoltre, gli elementi che comprende. La comunicazione interpersonale serve a regolare o organizzare la convivenza. Cos'è la comunicazione interpersonale? La comunicazione interpersonale si chiama scambio di informazioni che di solito avviene tra persone che condividono uno spazio fisico , cioè che vivono insieme e quindi hanno bisogno di inviare e ricevere messaggi per regolare o organizzare la coesistenza. Q

Nutricin

Nutricin

Ti spieghiamo cos'è la nutrizione e cosa implica un'alimentazione sana. Inoltre, i tipi di nutrizione e le malattie più comuni. Una buona alimentazione può evitare o alleviare molte malattie comuni. Cos'è la nutrizione? La nutrizione si riferisce all'azione di sfruttare i nutrienti ottenuti dal cibo . È

avverbio

avverbio

Spieghiamo cos'è un avverbio e i tipi esistenti. Inoltre, i loro gradi di confronto e varie frasi con avverbi. Gli `` avverbi '' di solito fanno parte del predicato. Che cos'è un avverbio? Si chiama avverbio (dal latino ad- + verbum , cioè insieme al verbo ) un tipo di parola che ha funzionato Sintetico n (cioè all'interno della frase) è modificare o integrare un verbo, un aggettivo, un altro avverbio o persino, in determinate occasioni, un'intera frase. Il